WTCC – Record di spettaori a Budapest per il Mondiale Turismo

0

a cura di Silvano Taormina

Il quarto appuntamento stagionale del Fia WTCC, andato in scena lo scorso week-end sul circuito dell’Hungaroring, ha fatto registrare un dato davvero interessante in termini di pubblico presente sugli spalti. Infatti, sono state registrate oltre 75.000 presenze sull’angusto circuito situato nella periferia della capitale ungherese, un vero record per questa stagione. Ricordiamo che l’inserimento all’interno del calendario iridato della gara magiara è stato determinato dalla cancellazione della terza prova stagionale, prevista a Marrakech a inizio maggio. Ma quali sono le motivazioni che hanno determinato questo successo?

Innanzitutto la presenza dell’astro nascente dell’automobilismo ungherese Norbert Michelisz. Il pilota di Mohács è approdato in pianta stabile nel mondiale la scorsa stagione dopo un paio di stagioni nella Seat Leon Eurocup. Già nel 2008 e nel 2009 aveva disputato un paio di gare nel WTCC grazie alle vittorie ottenute nel monomarca di casa Seat. In particolar modo, la stagione 2009 è stata trionfale per lui, conclusa con il successo nella serie europea e il terzo posto nella serie spagnola. Nella stessa stagione ha preso parte anche all’ETCC, concludendo terzo anche in questa categoria. Lo scorso anno ha vinto il titolo indipendenti, terminando la stagione nel migliore dei modi con la vittoria sul prestigioso circuito di Macao. Purtroppo il week-end di casa per Michelizs è stato agrodolce. Sesto tempo in qualifica, un ottima seconda posizione in gara 1 e un brutto incidente al via di gara 2 quando, per un errore di valutazione in frenata, ha speronato l’incolpevole Poulsen.

É stato impressionante osservare come ad ogni passaggio del pilota di casa, che tra l’altro corre per il team ungherese Zengo Dension, il pubblico si alzasse in piedi ad incitarlo. Spesso l’urlo degli appassionati a bordo pista sovrastava anche il rumore dei motori. Ma le ragioni di tale successo non sono dipese solo dalla presenza di Michelizs. In Ungheria c’è sempre un interesse crescente nei confronti degli sport motoristici. Anche in occasione del Gran Premio di Formula 1 e della Renault World Series il circuito di Budpast fa registrare un elevato numero di presenze. Sul fronte piloti, oltre a Michelizs, bisogna tenere d’occhio anche il giovane Tamas Pal Kiss, recente vincitore a Barcellona in GP3 con una vettura del Tech1 Motorsport.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image