WTCC – A Brno anche Monteiro e Tarquini avranno il nuovo motore turbo 1.6 a benzina

0

a cura di Silvano Taormina

A partire dal prossimo appuntamento in calendario, in programma a Brno il 19 giugno, anche le Seat Leon di Gabriele Tarquini e Tiago Monteiro monteranno il propulsore 1.6 turbo a benzina. La nuova unità motrice, messa a punto in piena autonomia dalla SR-Sport, aveva già debuttato a Budapest sulle vetture di Oriola, Barth e Nykjaer. L’unica vettura che continuerà ad utilizzare il motore diesel 2.0 sarà quella del russo Alexei Dudukalo. Tra i sei piloti al volante delle due-volumi spagnole, Tarquini e Monteiro sono gli unici che gareggiano per il titolo iridato mentre tutti gli altri prendono parte al trofeo indipendenti.

“Siamo in ritardo rispetto agli altri e per colmare il gap dobbiamo sviluppare il motore durante il weekend di gara. Il TDI non ha lasciato alcun margine di miglioramento mentre il 1.6T ha un buon potenziale e può migliorare molto. Coppia e potenza ci sono, ma dobbiamo lavorare sulla guidabilità, quindi sarei molto felice di raggiungere a Brno lo stesso risultato che si potrebbe ottenere con il TDI, ovvero la top ten in qualifica e primi cinque nelle gare” ha affermato Gabriele Tarquini.

Ricordiamo che le sei Leon che gareggiano nel mondiale non sono schierate in veste ufficiale dalla casa di Martorell ma sono sviluppate e gestite dalla SR-Sport, struttura che fa capo a Joan Orús. A differenza dei team RML e Polestar Racing, che ricevono il supporto ufficiale da parte di Chevrolet e Volvo, la SR-Sport, conosciuta anche come Sun Red, porta avanti il progetto di sviluppo del nuovo motore in maniera del tutto autonoma, ricevendo solo parzialmente degli aiuti da parte della Seat.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image