Gp3- Valencia: Evans in testa alla classifica, prima vittoria per Calado e Hobbs

0

 

 

Un fine settimana quello di Valencia che sorride al team Arden che ha modo di festeggiare la costanza di prestazione non soltanto della squadra ma soprattutto dei suoi giovani piloti che, entrambi rookies, in questa loro prima stagione hanno saputo raggiungere gli obiettivi di vittorie e podi. Williamson, dopo aver piazzato il primo tempo in assoluto in qualifica, cede in gara soltanto al Quaife-Hobbs ma riesce con il compagno Evans a siglare la doppietta in gara1.Il pilota neozelandese consolida la sua posizione e conquista la vetta in classifica generale, approfittando anche del ritiro del diretto rivale Melker. Hobbs dal canto suo è stato capace di portare avanti la sua squadra e conquistare punti importanti in campionato grazie ad una partenza brillante che gli ha permesso di passare in testa dopo poche curve. Nervi saldi al momento della neutralizzazione della gara a causa di incidente occorsa fra Trummer, Zimin e Hylkema.

Orfana di Caldarelli anche la Tech1 trova un buon Vainio, costante anche nel corso dei test, a prendere le prime posizioni in qualifica anche se il giovane finlandese non riesce a concludere gara1 e gara2. Molto bene i due piloti di Addax, Smith e Chaves che riportano la loro squadra ai vertici e riaprono la corsa per il campionato che si presenta agguerrito e ricco di giovani promesse del motorsport. Mostra buona forma Status con il suo alfiere di punta, l’inglese Sims, tra i migliori e più veloci nei recenti test della Serie, e che conclude gara1 al sesto posto alla spalle del brillante duo Addax, e gara2 con un podio agguantato di forza nei primissimi giri.

 

 

Lotus ART con Bottas e Calado, chiudendo in zona punti il primo appuntamento del fine settimana, concretizza poi una efficace gara2 con doppietta; primo podio per il finlandese e prima vittoria per la squadra. Calado, scattato dalla pole per inversione della griglia dei primi otto ha condotto la corsa in un flag to flag davanti a tutti, superando anche Bottas che partiva in seconda piazza, poi terzo al traguardo. Sims, autore di una gara sempre in lotta con gli avversari, nei primi giri Smith che poi a sua volta sbaglia e finisce per essere passato da Chaves, quindi lo stesso Bottas che viene superato dall’inglese di Status al quinto giro mentre Calado prende il largo e va a vincere la sua prima gara in Gp3. Vainio, Laine e Melker concludono precocemente la propria performance mentre Evans conclude al quarto posto conquistando la vetta della classifica generale.

Si fa notare con rimonte importanti anche l’italiano Ghirelli, sempre a ridosso della top ten.

risultati di  gara 1

1 – Adrian Quaife-Hobbs – Manor – 14 giri 28’49”603
2 – Lewis Williamson – Arden – 6”547
3 – Mitch Evans – Arden – 7”406
4 – Gabby Chaves – Addax – 11”403
5 – Dean Smith – Addax – 14”315
6 – Alexander Sims – Status GP – 17”022
7 – Valtteri Bottas – Lotus ART – 18”818.
8 – James Calado – Lotus ART – 19”339
9 – Nick Yelloly – Atech – 26”837
10 – Leonardo Cordeiro – Carlin – 28”342
11 – Zoel Amberg – Atech – 36”012
12 – Conor Daly – Carlin – 37”231
13 – Vittorio Ghirelli – Jenzer – 37”241
14 – Marlon Stockinger – Atech – 39”355.
15 – Daniel Morad – Carlin – 40”131
16 – Tamas Pal Kiss – Tech 1 – 41”619
17 – Matias Laine – Manor – 42”700
18 – Luciano Bacheta – Mucke – 48”067
19 – Rio Haryanto – Manor – 58”934
20 – Tom Dillmann – Addax – 1’02”164.

Giro veloce: Adrian Quaife-Hobbs 1’59”663

ritiri

8° giro – Nigel Melker – Mucke
3° giro – Aaro Vainio – Tech 1
3° giro – Pedro Nunes – Lotus ART
1° giro – Nico Muller – Jenzer
1° giro – Michael Christensen – Mucke.
0 giri – Simon Trummer – Arden
0 giri – Ivan Lukashevich – Status GP
0 giri – Maxim Zimin – Jenzer
0 giri – Antonio Felix Da Costa – Status GP
0 giri – Thomas Hylkema – Tech 1

risultati di gara2

1 – James Calado – Lotus ART – 14 giri 28’06″179
2 – Alexander Sims – Status – 4″445
3 – Valtteri Bottas – Lotus ART – 7″917
4 – Mitch Evans – MW Arden – 10″808
5 – Gabby Chaves – Addax – 18″843
6 – Lewis Williamson – MW Arden – 19″133
7 – Conor Daly – Carlin – 19″212.
8 – Adrian Quaife Hobbs – Manor – 20″037
9 – Vittorio Ghirelli – Jenzer – 20″659
10 – Luciano Bacheta – RSC Mucke – 21″298
11 – Dean Smith – Addax – 22″293
12 – Nick Yelloly – Atech CRS – 22″817
13 – Tamas Pal Kiss – Tech 1 – 27″269
14 – Nico Muller – Jenzer – 28″381.
15 – Pedro Nunes – Lotus ART – 34″266
16 – Marlon Stockinger – Atech CRS – 40″739
17 – Leonardo Cordeiro – Carlin – 51″691
18 – Zoel Amberg – Atech CRS – 1’01″816
19 – Nigel Melker – RSC Mucke – 1’39″578

Giro veloce: James Calado 1’59″500

ritiri

0 giri – Thomas Hylkema
0 giri – Ivan Lukashevich
0 giri – Simon Trummer.
0 giri – Aaro Vainio
0 giri – Matias Laine
0 giri – Daniel Morad
8° giro – Tom Dillmann
8° giro – Michael Christensen

La classifica di campionato:

1.Evans 26; 2.Melker 22; 3.Caldarelli 20; 4.Sims, Calado 16; 6.Bottas 12; 7.Quaife-Hobbs, Williamson, Smith 11; 10.Dillmann, Chaves 8.

 

 

E.M.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image