WSR – Budapest, gara 1: Vergne vince e avvicina Wickens in campionato

0

Eric Vergne ha confermato le aspettative e ha facilmente dominato gara 1 nonostante una piccola imperfezione al via. A causa della pioggia caduta prima della gara, Vergne ha pattinato più degli altri al via e Move si è subito inserito. Il francese ha invece avuto un ottimo recupero e alla prima curva era già davanti al russo. Poi è stata gara monotona, con il francese che scappava e il russo costretto a difendersi fino al ritiro al giro 17 dopo che Hartley gli aveva forato una gomma. Sul podio quindi ci vanno Rossi e Canamasas, abili a recuperare qualche posizione. Il gradino basso del podio sarebbe stato di Hartley, ma il neozelandese ha ricevuto 10″ di penalità aggiuntivi per aver bucato la gomma a Move, ritirato.

Ottimo quarto all’arrivo Carroll. Il pilota irlandese che non aveva mai corso in WSR (ma in GP2 e Indycar!) ha disputato un’ottima corsa, e poteva finire sul podio se non fosse stato superato da Canamasas quando era quarto. Quinto posto finale per Wickens che non lo soddisfa affatto. Il canadese ha perso 15 punti nel confronto con Vergne, che ora gli è ben più vicino. Sesto alla fine Korjus, davanti a Panciatici e Hartley che con la penalizzazione scivola fino all’ottava piazza (anche questa volta magro bottino!). Chiude la top ten Ramos, che aveva patito problemi sia nelle libere che in qualifica, mentre Zampieri ha compiuto una rimonta delle sue e termina 12° dietro ad Aleshin. Poco brillanti in questa occasione i piloti Draco Richelmi e Negrao. Non è addirittura partito Ricciardo per essersi insabbiato nel giro di formazione.

Budapest, gara 1

1 – Jean Eric Vergne – Carlin – 29 giri in 47’07″493
2 – Alexander Rossi – Fortec – 17″437
3 – Sergio Canamasas – BVM Target – 27″035
4 – Adam Carroll – P1 – 28″537
5 – Robert Wickens – Carlin – 30″455
6 – Kevin Korjus – Tech 1 – 33″648
7 – Nelson Panciatici – KMP – 34″339
8 – Brendon Hartley – Charouz – 35″393 – penalty
9 – Nathanael Berthon – ISR – 46″776
10 – Cesar Ramos – Fortec – 48″724
11 – Mikhail Aleshin – KMP – 49″299
12 – Daniel Zampieri – BVM Target – 59″331
13 – Fairuz Fauzy – Mofaz – 1’02″923
14 – Sten Pentus – Epic – 1’03″457
15 – Stephane Richelmi – Draco – 1’04″001
16 – Daniel De Jong – Comtec – 1’04″527
17 – Oliver Webb – Pons – 1’05″106
18 – Daniel McKenzie – Comtec – 1’05″379
19 – Arthur Pic – Tech 1 – 1’07″747
20 – André Negrao – Draco – 1’14″046

Giro veloce: Jake Rosenzweig

Ritirati
7° giro – Jake Rosenzweig
11° giro – Jan Charouz
12° giro – Albert Costa
17° giro – Daniil Move
19° giro – Marcos Martinez

Non partito
Daniel Ricciardo

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image