GP2 – Silverstone, gara 2: il ciclone Grosjean travolge tutti

0

a cura di Marco Borgo

Romain Grosjean ha dato nuovamente prova di tutta la sua grinta, e partito dalla quinta posizione ha in breve scavalcato ad uno ad uno gli avversari fino a prendere la leadership della gara scappando indisturbato verso il traguardo, infilando così la terza vittoria stagionale in GP2. Gara perfetta quindi per il francese, che senza alcuna sbavatura, ma con prestazioni ineguagliabili, ha dimostrato di essere pronto ora più che mai per la F1. A podio Clos, che partiva dalla terza posizione e aveva condotto al comando più di metà gara. Gradino basso per il poleman Van der Garde che a Silverstone non aveva il passo per stupire. Conferma di aver ritrovato sé stesso Bianchi che dopo la vittoria di ieri ha concluso oggi in quinta posizione, raccogliendo ancora punti preziosi.

La cronaca

Alla fine del giro di ricognizione Varhaug non arriva in piazzola e si ferma sulla via di fuga esterna. Coletti allo spegnersi dei semafori rimane fermo per l’ennesima volta mentre era in prima fila. Entrambi ripartiranno dai box. Clos intanto ha preso abilmente il comando della corsa, dopo aver superato Van der Garde che partiva dalla pole. La situazione vede quindi Clos al comando davanti a Van der Garde, Grosjean che ha superato Bird, poi Vietoris, Ericsson, Bianchi e Gutierrez.

Comincia subito la bagarre, con Valsecchi che perde tre posizioni mentre Gonzales supera Razia tenendo la traiettoria esterna alla curva Stowe. Al sesto giro Leal è costretto ai box per una penalità di 10″ causa partenza anticipata. Ceccon che era 20° si butta all’attaco di Herck, ma entra in contatto con il compagno di squadra e nel salto sul cordolo rompe la sospensione. Gara storta quindi per il giovanissimo dopo gare molto lineari nelle prestazioni.

Clos davanti non riesce a fuggire, e Van der Garde lo segue a mezzo secondo. Intanto Bird, quarto, va spesso al bloccaggio dell’anteriore sinistra. Leal fa nuovamente visita alla corsia box per aver superato il limite mentre scontava la prima penalità. Si ferma Cecotto per aver rotto il cambio. Dietro, Filippi viene superato con facilità da Pic e deve ora guardarsi da Gonzales e Leimer. Al tredicesimo passaggio Leimer sopravanza Gonzales e si installa in 13° posizione. Clos davanti riguadagna qualche decimo su Van der Garde. I primi quattro (Clos, Van der Garde, Grosjean e Bird) sono racchiusi in 2″.

Al quattordicesimo passaggio Grosjean va all’attacco e infila Van der Garde per la seconda posizione. Alla curva successiva (forse distratto dalla comunicazione radio, ndr) Clos va largo e mantiene la prima posizione su Grosjean di un soffio. Al giro successivo il francese prende le misure allo spagnolo, e nel vecchio rettilineo box prende il comando della gara. Nello stesso tratto Bianchi si sbarazza di Vietoris e passa sesto. Grosjean è incontenibile e in un paio di giri porta il suo vantaggio da Clos a 2.6″. Evidente crisi per Bird che viene riagganciato e superato dal compagno Ericsson che aveva quasi 3″ di ritardo. L’inglese sarà costretto a cedere all’ultimo giro anche a Bianchi, che sale così in quinta posizione, mentre Grosjean davanti ha ormai fatto il vuoto. Vittoria quindi per il francese davanti a Clos e Van der Garde. Non male nemmeno Ericsson, quarto, dopo il terzo posto di ieri.

Silverstone, gara 2

1. Romain Grosjean – DAMS – 21 giri in 36’42.650
2. Dani Clos – Racing Engineering – 7.019
3. Giedo Van der Garde – Barwa Addax -7.760
4. Marcus Ericsson – iSport – 8.433
5. Jules Bianchi – Lotus ART – 9.427
6. Sam Bird – iSport – 12.924
7. Christian Vietoris – Racing Engineering – 20.853
8. Esteban Gutierrez – Lotus ART -21.888
9. Alvaro Parente – Carlin – 22.128
10. Charles Pic – Barwa Addax – 23.154
11. Fabio Leimer – Rapax -23.296
12. Luca Filippi – Supernova – 23.624
13. Rodolfo Gonzales – Trident – 31.357
14. Luiz Razia – TeamAirAsia – 32.330
15. Fairuz Fauzy – Supernova – 32.780
16. Jolyon Palmer – Arden – 33.447
17. Davide Valsecchi – Team AirAsia – 34.778
18. Michael Herck – Scuderia Coloni -38.189
19. Max Chilton – Carlin – 39.168
20. Josef Kral – Arden – 40.754
21. Julian Leal – Rapax – 1’25.700
22. Stefano Coletti – Trident – 1 giro
23. Pal Varhaug – DAMS – 1 giro
Giro veloce – Stefano Coletti  1’43.262 – 12

Ritirati

15° giro – Johnny Cecotto
11° giro – Kevin Ceccon
Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image