GP2 – Confermata la soppressione della serie asiatica

0

a cura di Marco Borgo

Nata come serie per avvicinare i piloti asiatici alla Formula 1, la GP2 Asia Series non è andata molto lontano, e come già anticipato, a partire dalla prossima stagione non si disputerà più, ma avrà tuttavia luogo un campionato europeo che affronterà per la prima volta tappe extraeuropee. L’alto costo della GP2 in termini di budget, nonchè la pressochè nulla possibilità di far salire in vettura piloti asiatici in grado di portare una vettura da 650 cv, ha da subito rappresentato un limite e portato nel corso degli anni Bruno Michel e gli organizzatori a rivalutare la cosa, sospinti dai team manager delle varie squadre.

Dopo la prima edizione tenutasi nel 2008, dalla quale si è passati attraverso mega impianti, ma anche circuiti a perenne rischio allagamento (vedasi Dubai 2009, dove tra il sabato e la domenica la pit lane finì sott’acqua). La GP2 ora si baserà nuovamente su un unico campionato (che tra week end di gare, test collettivi e privati tiene impegnati molti tecnici per diversi mesi l’anno). Come detto questo campionato si estenderà però fino a circa 12 appuntamenti contro i nove attuali, correndo anche fuori dall’europa. Non si sanno ancora quali possano essere le piste interessate, ma si ipotizza che la partnership con la F1 sia pressochè inscindibile per una categoria che alla massima formula continua a preparare molti tecnici e piloti di valore. Confermata anche la tappa fuori campionato di Abu Dhabi (in foto) il 13 novembre. Resta da vedere se tutti i team accetteranno davvero di parteciparvi…

Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image