V8 Supercars – A partire dal 2014 la gare in calendario potrebbero salire a 18

0

a cura di Silvano Taormina

In occasione dell’ultimo appuntamento del V8 Supercars, andato in scena sul circuito cittadino di Townsvile, Tony Cochrane, CEO della popolare serie australiana, ha affermato che, a partire dalla stagione 2014, gli eventi in calendario potrebbero salire a 18. Attualmente sono 15 le tappe attraverso le quali si articola il calendario, inclusa la gara extra sul circuito dell’Albert Park di Melbourne a contorno del GP d’Australia. Le prove si svolgono quasi tutte in Australia, con le eccezioni di Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti e di Hamilton nella vicina Nuova Zelanda, e a partire dal 2013 la serie sbarcherà anche negli Stati Uniti sul nuovissimo circuito di Austin, in Texas.

“Stiamo concentrando la nostra attenzione sul 2013” ha affermato Cochrane, che aggiunge: “Ciò non vuol dire che se arriveremo solo a 17 gare entro il 2013 saremo delusi, vogliamo mettere in chiaro che il campionato è in espansione e l’intenzione di allargare gli orizzonti molto rapidamente nel corso dei prossimi due o tre anni”.

L’estensione del calendario non sarà l’unica novità. A partire dal 2013 verranno rinegoziati i diritti d’immagine e verranno introdotte le nuove vetture attualmente denominate “Car of the Future”, a tal proposito Cochrane ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è arrivare a 18 eventi in più di 40 settimane entro il 2013 con la speranza di apparire in tv ogni due settimane. Abbiamo bisogno di più di tre settimane di stop a causa delle distanze di viaggio enormi come tra gli eventi di Darwin e Perth, ma cercheremo di partire all’inizio di marzo e terminare nella prima settimana di dicembre”.

Al momento non si conoscono i nomi dei tracciati che potrebbero essere inclusi nel nuovo calendario, né tanto meno si parla di altri eventuali approdi in nuovi paesi, come quello già annunciato per gli Stati Uniti. I circuiti attuali dovrebbero essere confermati in toto mentre per quanto riguarda le nuove piste, secondo alcune voci che circolano nel paddock, potrebbe esserci un ritorno a Eastern Creek. Anche il nuovissimo circuito di Hampton Downs, in Nuova Zelanda, spinge per ospitare la serie. Allo stesso modo si parla anche di un nuovo tracciato attualmente in costruzione in Tasmania.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image