Gp3 – Hungaroring, gara1 : Bottas vince in uno splendido flag to flag

0

 

a cura di Enrica Manes

Valtteri Bottas si conferma protagonista assoluto sul circuito dell’Hungaroring che lo ha visto primo dalla seconda sessione di prove di ieri passando per la pole di questa mattina fino ad arrivare a dominare gara1 in uno splendido flag to flag.  Scattato benissimo dalla pole, il finlandese di LotusART si lascia alle spalle gli avversari, incurante del quasi disastro che si consuma a pochi metri da lui quando un incolpevole Calado viene messo fuori gioco e stretto in una manovra suicida da Evans che ci rimette la gara intera. Per  l’inglese invece sarà un episodio altrettanto amaro che lo confinerà in ultima posizione dopo una qualifica e prove brillanti a fianco di Valtteri. Il leader di classifica Sims dal canto suo ha dovuto battagliare con un ottimo Quaife-Hobbs che alla fine ha concluso sul terzo gradino del podio.

Bottas mostra una  freddezza assoluta e capacità di tenere sotto controllo gli avversari anche quando Christensen, avvantaggiatosi dalla bagarre delle prime file alla partenza, comincia a tallonarlo da vicino. Il finlandese conclude con una vittoria imperiosa mantenuta grazie ad una costanza di rendimento che per oltre metà gara gli ha permesso di tenere a distanza il pilota del team Mucke. Quarto posto per Sims seguito da Muller e Vainio.

così l’arrivo di gara1

1 – Valtteri Bottas – Lotus ART – 16 giri 26’32″020
2 – Michael Christensen – RSC Mucke – 0″986
3 – Adrian Quaife Hobbs – Manor – 9″203
4 – Alexander Sims – Status – 9″889
5 – Nico Muller – Jenzer – 10″218
6 – Aaro Vainio – Tech 1 – 11″243
7 – Lewis Williamson – MW Arden – 11″522.
8 – Tom Dillmann – Addax – 15″454
9 – Nigel Melker – RSC Mucke – 15″820
10 – Rio Haryanto – Manor – 16″404
11 – Tamas Pal Kiss – Tech 1 – 26″154
12 – Antonio Felix Da Costa Status – 28″358
13 – Marlon Stockinger – Atech CRS – 31″399
14 – Conor Daly – Carlin – 34″130.
15 – Matias Laine – Manor – 37″376
16 – Zoel Amberg – Atech CRS – 40″368
17 – Simon Trummer – MW Arden – 40″629
18 – Luciano Bacheta – RSC Mucke – 41″510
19 – Pedro Nunes – Lotus ART – 42″932
20 – Maxim Zimin – Jenzer – 43″295
21 – Leonardo Cordeiro – Carlin – 43″596.
22 – Nick Yelloly – Atech CRS – 44″355
23 – Vittorio Ghirelli – Jenzer – 44″443
24 – Gabby Chaves – Addax – 44″630
25 – Dean Smith – Addax – 45″325
26 – James Calado – Lotus ART – 45″831
27 – Callum MacLeod – Carlin – 46″747
28 – Thomas Hylkema – Tech 1 – 47″330
29 – Ivan Lukashevich – Status – 1 giro

Giro  veloce: Michael Christensen 1’38″664

ritiri

0 giri – Mitch Evans

E.M.

Condividi in

Autore

I Commenti sono chiusi.