IndyCar – Rumors in vista della prossima stagione

0

Mentre la stagione della IZOD IndyCar Series è entrata nella fase calda, già si guarda al 2012, quando entreranno in vigore le nuove regole tecniche e si vedranno le nuove vetture e i nuovi motori costruiti da Honda, Chevrolet e Lotus. La Honda sarà la prima a scendere in pista con il nuovo motore, l’8 e il 9 Agosto a Mid Ohio con il Bryan Herta Autosport e Dan Wheldon al volante, mentre gli altri due costruttori dovrebbero scendere in pista ad Ottobre. I test saranno inizialmente condotti dai costruttori in prima persona, con i propri telai, mentre verso metà Dicembre, quando tutte le squadre avranno la propria vettura, inizieranno i test delle singole squadre.

Al momento gli accordi sicuri sono quelli della Chevrolet con il Team Penske e della Honda con i team di Ganassi e Foyt. Più incerta la situazione della Lotus, che potrebbe clamorosamente separarsi dal team con cui è attualmente associato, il KV Racing Technology. Lotus non ha ancora annunciato una squadra di riferimento, e l’intenzione è quella di acquistare un team esistente per farne il team di punta. Rumors hanno indicato questo team nel Newman Haas Racing, che da tempo è in cerca di un nuovo acquirente dopo la morte di Paul Newman e i problemi di salute di Carl Haas. La separazione con il KV Racing Technology potrebbe essere anche dettata dal fatto che a costruire il motore della casa inglese non sarà la Cosworth di cui è co-proprietario Kevin Kalkhoven (co-proprietario anche del team KV con Jimmy Vasser) ma la Judd Engine Developments. Il KV Racing Technology continuerebbe così con il supporto della Honda, che garantirebbe uno dei due sedili a Takuma Sato mentre Tony Kanaan, ormai diventato uomo-immagine della Lotus, potrebbe finire quindi al Newman Haas Racing, scambiandosi i sedili con Oriol Servia, da sempre amico di Vasser ed ex pilota del team.

Un altro team che potrebbe restare fedele alla Honda dovrebbe essere il Sam Schmidt Motorsports, che è intenzionato a schierare due vetture nel 2012. Alex Tagliani, che sta guidando per il team nel 2011, non ha contratto per l’anno prossimo così qualsiasi trattativa è possibile, anche se Schmidt ha affermato che la riconferma del pilota canadese è la priorità per quel che riguarda la scelta dei piloti per la prossima stagione. Recentemente è sceso in pista a Mid Ohio il francese Simon Pagenaud, ed inoltre il team ha raggiunto un accordo con l’AFS Racing per schierare in tre gare quest’anno Martin Plowman. Il pilota francese non è più sotto contratto con l’Highcroft Racing, team con il quale ha vinto il campionato 2010 della American LeMans Series e che ha a sua volta intenzione di entrare in IndyCar nel 2012, quindi è libero di firmare con chiunque.

Un’altro team che potrebbe fare il salto in IndyCar è il Wayne Taylor Racing, uno dei team di punta della Grand-Am Rolex Series. Il team potrebbe essere innanzitutto designato dalla Chevrolet, con cui corre già in Grand-Am, per scendere in pista per i test con il nuovo motore, con Ricky Taylor al volante. Altri due team che dovrebbero finire alla Chevrolet sono il Panther Racing (che con il costruttore americano vinse due titoli nel 2001 e 2002) e l’Andretti Autosport, che deve innanzitutto chiarire la situazione con Danica Patrick. Gli ultimi rumors dicono che la Patrick potrebbe correre full time nel 2012 in Nationwide Series con il suo attuale team, il JR Motorsports di proprietà di Dale Earnhardt Jr, più alcune gare in Sprint Cup con lo Stewart-Haas Racing. Un altro team che potrebbe accordarsi con la Chevrolet è l’HVM Racing, che ha sotto contratto Simona De Silvestro e che potrebbe diventare una sorta di team “B” di Penske.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image