F3 Italia – Adria, gara 2: Jousse vola sul bagnato, Campana regala spettacolo

0

 

dall’inviato Marco Borgo

Maxime Jousse ha trionfato nella seconda gara della F3 ad Adria. La pista era stata resa insidiosa dalla pioggia che aveva cominciato a cadere ancor prima del via sulla pista rodigina. Guerin ha resistito poco al comando mentre Jousse una volta passato in testa ha fatto gara a sé. Un vero inferno dietro, dove a causa della pioggia che andava e veniva molti si sono girati e hanno perso posizioni. Tra questi Campana che dopo un ottima partenza si è girato e dall’ultima posizione ha rimontato 4 posizioni.

La cronaca

Pochi istanti prima della partenza comincia a piovigginare sul tracciato alle porte di Adria. La direzione gara espone il cartello Wet race, ma tutti prendono il via con gomme da asciutto. Guerin che scatta dalla pole riesce a difendersi da Jousse che partiva al suo fianco. Liberati blocca alla prima frenata, mentre Regalia gira largo. Guadagna due posizioni Lewis mentre Maisano ne perde 3. Guerin comanda il primo giro davanti a Jousse, Liberati, Campana, Regalia, Cheever, Giovesi e Iaquinta.

Al terzo giro Liberati prova l’attacco su Jousse alla prima curva. A causa dell’intensificarsi della pioggia Lewis si gira e sbatte contro le barriere. Termina a soli tre giri dall’avvio la gara del californiano. Al giro successivo Iaquinta subisce la stessa sorte di Lewis per un contatto con Liberati. Regalia e Campana si girano e perdono posizioni. Al sesto giro Cheever è terzo seguito da Marciello e Giovesi. Errore in staccata di Campana.

All’ottavo giro Jousse passa Guerin e si issa al comando della gara. Dietro intanto Giovesi e Maisano passano Marciello. Giovesi passa Cheever per il terzo posto toccando Guerin col musetto. Jousse continua ad imprimere il suo ritmo e stacca i primi. Guerin rallenta Giovesi che prova più volte il sorpasso arrivando anche al contatto col brasiliano. Al dodicesimo giro Marciello tocca Campana all’ultima curva e il modenese si gira.

Nell’ultima parte di gara la pista è molto scivolosa e tutti guidano molto accorti. Mentre Giovesi riesce a liberarsi nuovamente di Guerin, Maisano passa Cheever. Nell’ultima porzione Guerin ripassa Giovesi mentre Jousse taglia la variante per un errore in frenata. Guerin recupera anche sul battistrada Jousse. Campana da decimo qual’è finito inizia a compiere la sua progressione, e in breve supera Vecchi e Liberati. Giovesi ritorna al secondo posto. Nella bagarre Marciello finisce in decima posizione e chiude staccato dal gruppo a causa di una sospensione rotta. Campana passa anche Roda e chiude sesto. Prima vittoria stagionale dunque per Jousse, davanti a Giovesi e Guerin. Campana con il suo recupero rimane in testa alla classifica per un solo punto su Jousse.

Adria, gara 2

1. Julien Jousse – BVM Target – 22 giri in 30’27.465
2. Kevin Giovesi – Lucidi Motors – 1.973
3. Victor Guerin – Lucidi Motors – 4.244
4. Brandon Maisano – BVM Target – 4.848
5. Eddie Cheever – Lucidi Motors – 5.087
6. Sergio Campana – BVM Target – 5.650
7. Andrea Roda – Prema powerteam – 5.794
8. Edoardo Liberati – Team Ghinzani – 6.460
9. Federico Vecchi – Linerace – 6.895
10. Raffaele Marciello – Prema powerteam – 25.792

Giro veloce: Facundo Regalia – 1’13.248 – 7

Ritirati

14° giro – Facundo Regalia
5° giro – Simone Iaquinta
3° giro – Michael Lewis
Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image