GP2 – Monza, gara 1: un imprendibile Filippi trionfa a Monza davanti a Pic e Grosjean

0

a cura di Marco Borgo

Molti colpi di scena nella prima gara soprattutto alla prima curva, come vuole la tradizione della pista di Monza. Unica costante è stato Luca Filippi, che ha comandato la corsa sia prima che dopo il pit stop, risultando imprendibile dati i suoi numerosi giri veloci. Secondo posto per il poleman Pic, che si è visto soffiare la prima piazza ancora prima di effettuare la prima frenata. Terzo Grosjean, che ha provato a prendere il connazionale, ma ormai sembra correre da ragioniere, e amministrare quando è il caso. Recupera fino alla ottava posizione Bianchi, mentre Van der Garde, Clos e Parente non vedono l’0ra di rifarsi nella gara sprint di domani.

La cronaca

Allo spegnimento dei semafori Filippi parte meglio di Pic e passa subito al comando davanti al francese. Alla prima staccata è scompiglio, con i primi che passano indenni, mentre Gonzales tampona una vettura davanti a sé e si impenna, coinvolgendo poi Fauzy e Hartley. Bianchi rompe il muso nella bagarre. Al secondo giro sempre alla prima staccata Herck sbaglia la frenata e tampona violentemente Chilton. Entrambi saranno costretti a ritirarsi, così come il duo Arden che pochi metri più in là finiscono uno contro l’altro.

Filippi al comando comincia a imporre il suo ritmo, mentre Pic è costretto più che altro a difendersi da Parente, Grosjean, Carroll e Leimer. Il giovane svizzero non ha avuto una partenza brillante dalla terza posizione. Al sesto giro Bianchi passa il compagno Gutierrez per l’undicesima posizione. Cominciano i pit stop fra chi è in fondo al gruppo. Filippi continua ad incrementare. Van der Garde si vede infliggere un drive thorugh per troppi lunghi alla prima variante.

Grosjean è vicinissimo a Parente e prova in più punti ad attaccare. Il portoghese decide così di effettuare il pit stop per riprendere la gara con gomme fresche, ma al pit ostacola Cecotto in uscita e gli viene comminato un drive through che lo fa slittare indietro. Filippi continua al comando mentre il gruppetto alle sue spalle decide di fermarsi. Se ne avvantaggia Bird che con un pit stop perfetto supera Carroll e Leimer. Filippi si ferma ai box seguito da Clos che al momento aveva guadagnato la seconda piazza dalle fermate dei rivali. Al comando passa l’esordiente Richelmi, rimanendovi per quattro giri.

Carroll infila Vietoris tirando la staccata all’esterno. Leimer intanto scalpita alle spalle di Clos, che però si vede imporre in drive through per velocità eccessiva in pit lane. Lo svizzero molla la presa e attende gli eventi. Filippi ritrova quindi la testa della corsa all’uscita di Richelmi davanti a Pic e Grosjean che inizia a recuperare sul connazionale. Nelle retrovie Leal e Clos superano rispettivamente Fauzy e Ericsson. Hartley sembra mal digerire la curva parabolica e come a maggio in WSR esce al curvone. Grosjean è ad un solo secondo da Pic, ma decide di amministrare nell’ultimo giro, finendo nuovamente a podio. Grande festa quindi per la vittoria di Filippi davanti ai due francesi. L’italiano ha scalato la classifica e si trova a solo un punto dal secondo in classifica, Pic. Quarto è Bird che partiva dalla decima posizione, mentre Bianchi e Leimer divideranno in quest’ordine la prima fila della gara di domani mattina, gara conclusiva della stagione 2011 della GP2.

Monza, gara 1

1. Luca Filippi – Scuderia Coloni – 30 giri in 47’47.704
2. Charles Pic – Barwa Addax -5.627
3. Romain Grosjean – DAMS – 6.214
4. Sam Bird – iSport -9.992
5. Adam Carroll – Supernova – 14.904
6. Christian Vietoris – Racing Engineering – 16.710
7. Fabio Leimer – Rapax – 18.058
8. Jules Bianchi – Lotus ART – 22.787
9. Esteban Gutierrez – Lotus ART – 28.444
10. Luiz Razia – Team AirAsia – 31.661
11. Pal Varhaug – DAMS – 36.000
12. Alvaro Parente – Carlin – 44.096
13. Dani Clos – Racing Engineering – 46.877
14. Marcus Ericsson – iSport – 49.690
15. Stephane Richelmi – Trident – 50.876
16. Julian Leal – Rapax – 58.003
17. Johnny Cecotto – Ocean – 1’06.275
18. Fairuz Fauzy – Supernova – 1’10.221
19. Rodolfo Gonzales – Trident – 1’20.119
20. Davide Valsecchi – Team ArAsia – 1 lap
21. Giedo Van der Garde – Barwa Addax – 1 lap
22. Brendon Hartley – Ocean – 1 lap

Giro veloce: Luca Filippi – 1’33.367 – 27

Non classificati

3° giro – Max Chilton
2° giro – Josef Kral
2° giro – Jolyon Palmer
2° giro – Michael Herck
Condividi in

Autore

Nato nel 1987, a Treviso, percussionista e cornista, appassionato di automobilismo sportivo segue per eracemotorblog: World Series by Renault, F2, GP3, F3 Italia e A1GP.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image