F1: McLaren e Mercedes ancora insieme anche con i motori V6 turbo

0

Un binomio che dura dal 1995, quando la scuderia inglese McLaren si legò con i tedeschi della Mercedes. Un sodalizio che ha riscosso negli anni successi e vittorie conducendo al team alla conquista dei titoli mondiali del 1998,1999 e 2008. Ma non sono mancate anche dei momenti di disaccordo, sopratutto nel  2004 quando la McLaren Mercedes si presentava con prestazioni  deludenti in cui telaisti e motoristi non facevano che incolparsi a vicenda, ma poi tutto si risolse.

Negli ultimi anni il sodalizio si è prolungato fino al 2015 con la fornitura da parte della Mercedes dei motori gratis.

In cambio la McLaren  ha promesso di continuarsi  a chiamare  McLaren Mercedes e a mantenere il colore grigio sulle propie vetture  con  il logo della casa di Stoccarda.

Adesso con l’arrivo dei nuovi motori turbo V6 previsti per il 2014  iniziavano a circolare voci che il team di Woking  avrebbe realizzato un propio propulsore da F1, o addirittura che starebbe trattando con Cosworth o Pure.

Ma a smentire tali voci è stato il Managing Director Jonathan Neale che ha ribadito che McLaren è interessata a rimanere con Mercedes per integrare al meglio  la McLaren 2014 con i motori Mercedes V6, con i nuovi scarichi e Kers.

“Non voglio discutere i termini del nostro contratto con la Mercedes, ma vi posso assicurare che la nostra intenzione è quella di rimanere insieme a loro per molto tempo. Questo è il nostro motore, siamo lieti di aver lavorato con loro e vogliamo che la nostra partnership continui per molti anni ancora”….“Stiamo lavorando con loro in vista del 2014″ ha aggiunto dopo.

Jonathan Neale ha anche chiarito le voci che davano un possibile disimpegno della Mercedes con McLaren dopo che essa ha costruito un propio team.

“Abbiamo una lunga ed intensa relazione con la Mercedes-Benz High Performance Engines a Brixworth, conosciamo molto bene i loro dipendenti e insieme formiamo una bella squadra. Lavoreremo a stretto contatto per il 2014. Il nostro compito, come il loro, è garantire che Mercedes si presenti in griglia con il miglior motore. Il fatto di poter lavorare insieme e scambiarci un contributo tecnico importante, renderà più forte anche la Mercedes GP e non viceversa”.

Bartolomeo De Stefano

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image