IndyCar – Ancora novità per il finale di stagione

0

Il vincitore della 500 Miglia di Indianapolis Dan Wheldon sarà in pista domenica prossima sul Kentucky Speedway nella penultima prova stagionale della IZOD IndyCar Series alla guida della vettura n.77 del Sam Schmidt Motorsports abitualmente guidata da Alex Tagliani. Questa gara servirà da preparazione per il suo tentativo di vincere i 5 milioni di dollari del Go Daddy IndyCar Challenge a Las Vegas sulla vettura schierata in partnership tra Bryan Herta Autosport e Sam Schmidt Motorsports. “Non posso ringraziare Alex abbastanza per avermi permesso di guidare la sua auto in Kentucky e di lavorare con il team in preparazione di Las Vegas“, ha detto Wheldon. “So che avrò una macchina veloce e capace di vincere. Come pilota, è tutto ciò che si può chiedere. Sono davvero entusiasta di questa opportunità e sono ansioso di lavorare con tutti alla squadra di Sam. Farò del mio meglio per tornare alla vittoria.” “Non sono ovviamente contento stare fuori in Kentucky, ma questa è una occasione molto importante“, ha detto Tagliani. “Dan ed io siamo buoni amici, e sono molto geloso che lui possa correre per i 5 milioni di dollari. Condivido pienamente quello che la IndyCar ha fatto per generare interesse e farò tutto il possibile per aiutare il team in Kentucky e in preparazione del del Go Daddy IndyCar Challenge. Io cercherò di vincere la gara di Las Vegas, e Dan sarà da solo quando sventolerà la bandiera verde.”

Townsend Bell sarà invece in gara sia in Kentucky che a Las Vegas sulla vettura n.22 del Dreyer&Reinbold Racing al posto dell’infortunato Justin Wilson, in precedenza sostituito da Simon Pagenaud, Tomas Scheckter e Giorgio Pantano. “Prima di tutto voglio ringraziare Justin per avermi permesso di prendere in prestito la sua macchina per queste due gare e spero che si stia riprendendo bene“, ha detto Bell. “Non vedo l’ora di questa opportunità. Soprattutto dopo una corsa promettente ma non pienamente realizzata come quella che ho disputato ad Indy è difficile sedersi e non avere la possibilità di tornare fuori e continuare a migliorare, quindi per me è davvero eccitante essere di nuovo in pista. Sono molto impressionato per l’impegno tecnico che la squadra ha attuato per migliorarsi sugli ovali.” “Siamo entusiasti di avere Townsend con noi in Kentucky e a Las Vegas“, ha detto il co-proprietario del team Dennis Reinbold. “Siamo entrambi cresciuti in maniera significativa da quando abbiamo lavorato insieme nel 2008 e sappiamo che Townsend rappresenterà noi e i nostri partner molto bene in vista del finale di stagione.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image