Superbike – Magny-Cours, Gara 2: doppietta di Checa che regala il titolo costruttori a Ducati

0

La seconda gara del round di Magny-Cours è all’insegna del neo campione del mondo, Carlos Checa: partenza prudente e una grande rimonta portano lo spagnolo a conquistare la prima posizione, una vittoria che porta il titolo costruttori proprio in casa Ducati.

Al pronti via di Gara 2, scatta benissimo Jonathan Rea seguito da Laverty, Camier e Sykes, mentre Checa è quinto. Il neo campione del mondo inizia già da subito la sua risalita, e scavalca la Kawasaki ufficiale, ma nello stesso giro proprio Sykes in un tentativo di controsorpasso tocca la gomma di Checa e cade nella ghiaia. Lo spagnolo resta in pista ed anzi, continua la sua risalita imponendosi su Leon Camier e facendo segnare il giro più veloce.

“El Toro” ora è all’inseguimento di Laverty, con Jonathan Rea in prima posizione che non riesce a scappare via; proprio Checa però, nel tentativo di superare il giovane di Yamaha, va largo e rientra in pista in quinta posizione, costretto ad un nuovo recupero. Nel frattempo anche Marco Melandri rinviene da metà schieramento, e si avvicina al gruppo dei primi cinque.

Al sesto giro Jonathan Rea perde la leadership con Laverty che sfodera un sorpasso davvero millimetrico, mentre anche Checa riesce a passare Haga ed è quarto. Il gruppo di testa è davvero molto compatto: Camier è ai tubi di scarico di Rea, ma deve difendersi anche dallo spagnolo di Althea che a sua volta rampa sulla sua Aprilia. La battaglia per le prime posizioni non accenna a diminuire: Checa, infatti, passa Camier che è raggiunto da Melandri, mentre Rea si avvicina sempre più a Laverty.

Ma l’uomo chiave di Magny Cours è sempre lui, Carlos Checa: il neo campione del mondo conquista la testa della gara con un fantastico sorpasso su Laverty, e sembra intenzionato ad andarsene. Ancora una gara sfortunata, invece, proprio per Rea, il terzo contendente al podio: il nord irlandese, infatti, deve ritirarsi a causa di un problema tecnico alla sua Honda. A tre giri dalla fine, Melandri conquista la scena di Gara 2: l’italiano si avvicina a grandi passi al compagno di squadra in seconda posizione, e all’ultimo giro i due vengono a contatto con Macio che ha la meglio su Laverty.

Il protagonista indiscusso rimane però Carlos Checa: fantastica doppietta e titolo mondiale, un vero dominio assoluto per lo spagnolo a Magny-Cours.

Fonte: WORLDSBK.COM

Beatrice Moretto

 

Magny-Cours – SUPERBIKE – Race 2
1. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 38’17.851
2. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’19.118
3. Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’19.894
4. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 38’24.357
5. Sylvain Guintoli (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 38’25.694
6. Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’26.211
7. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’33.136
8. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 38’33.400
9. Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 38’34.129
10. Noriyuki Haga (PATA Racing Team Aprilia) Aprilia RSV4 Factory 38’40.847
11. Javier Fores (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 39’00.983
12. Maxime Berger (Supersonic Racing Team) Ducati 1098R 39’05.697
RT. Roberto Rolfo (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 32’02.403
RT. Jonathan Rea (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 21’36.461
RT. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 20’27.804
RT. Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) Suzuki GSX-R1000 3’21.492
RT. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team Superbike) Kawasaki ZX-10R 1’39.136
Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image