AutoGP – Mugello, Gara 2: Vince Carroll, Kevin Ceccon campione 2011

0

È stata una grande giornata quella odierna per Adam Carroll e Kevin Ceccon: il primo ha vinto la seconda gara del weekend finale dell’Auto GP, regalando alla Campos Racing il secondo successo in due giorni, mentre il secondo si è aggiudicato il titolo, chiudendo il campionato con tre punti di vantaggio su Luca Filippi.
La gara è stata piena di emozioni fin dal via, quando a uno start perfetto proprio di Carroll, che si è subito involato al comando dalla pole, ha fatto da contraltare un pessimo avvio di Sergei Afanasiev: il russo ha infatti anticipato la partenza e nel tentativo di fermare la monoposto l’ha fatta spegnere, autoeliminandosi dalla corsa al titolo.
La lotta per la vittoria si è stabilizzata in fretta, con Carroll che si è involato nei primi giri, resistendo poi a un tentativo di recupero a suon di giri veloci da parte di Rio Haryanto tenendo sempre l’indonesiano a circa 4” di distacco. Con le posizioni di testa cristallizzate, l’attenzione si è quindi spostata sul duello per il titolo fra Luca Filippi e Kevin Ceccon: il pilota Supernova ha iniziato bene passando dal settimo al quinto posto mentre il suo rivale, ostacolato dallo stop di Afanasiev che partiva davanti a lui, è scivolato in ottava posizione.
Le cose quindi all’inizio sembravano essersi messe bene per il piemontese, che al secondo passaggio è riuscito, insieme a Fabrizio Crestani che lo precedeva, a sorpassare Fabio Onidi, vittima di una vettura sovrasterzante dopo un’ottima partenza.
Con Filippi intenzionato ad attaccare Crestani, e Ceccon stretto a sandwich tra Giovanni Venturini e un Samuele Buttarelli minaccioso, il titolo sembrava quanto mai in bilico, ma il diciottenne talento del team Ombra ha tirato fuori un grande carattere e al settimo giro ha reagito attaccando Venturini e passandolo in modo perentorio sul rettilineo principale appena prima dell’ingresso alla curva San Donato, conquistando i due punti in più che hanno riportato Filippi a distanza di sicurezza. Il prosieguo della gara, con Crestani in grado di controllare agevolmente la situazione e quindi tagliare il traguardo al terzo posto, hanno definitivamente incoronato Ceccon che così, a soli diciotto anni, succede a Romain Grosjean nell’albo d’oro dell’Auto GP.

La gara ha anche regalato il titolo Squadre per il secondo anno consecutivo alla DAMS che ha preceduto il team Campos Racing, issatosi in seconda piazza proprio sul filo di lana grazie a un weekend straordinario in cui ha raccolto ben 53 punti. La squadra di Adrian Campos ha chiuso a pari punti con il team Lazarus, che però chiude terzo avendo una vittoria in meno dei rivali spagnoli.
Nella classifica Under 21, vinta da Ceccon già a Valencia, Adrien Tambay ha conquistato il secondo posto chiudendo davanti a Samuele Buttarelli, una delle rivelazioni del campionato.
Da sottolineare, infine, l’assegnazione degli ultimi 100.000 euro di montepremi: grazie alla vittoria in Gara 1 la parte più grande del bottino è andata ad Adrien Tambay, vincitore di 60.000 euro, mentre Luca Filippi e Rio Haryanto hanno portato a casa rispettivamente 25.000 e 15.000 euro.

Kevin Ceccon: “Avere vinto il titolo è un’emozione incredibile, e forse ancora non me ne rendo pienamente conto. Dopo essere andato in testa al campionato a Oschersleben ho sperato di arrivare a celebrare questo momento, ed esserci arrivato è incredibile perché con avversari così forti non era facile. Anche la gara di oggi è stata intensa: prima della gara avevo chiesto al team di segnalarmi dal muretto solo la mia posizione in campionato, i giri mancanti e le posizioni di gara di Luca e Sergei, per cui ero sempre aggiornato sulla situazione, che all’inizio era abbastanza pericolosa. Poi per fortuna io sono riuscito a passare Venturini e a controllare Buttarelli, mentre Crestani ha tenuto dietro Filippi. Vincere per tre punti soltanto rende l’emozione ancora più forte, ora voglio solo festeggiare”.

Adam Carroll: “E’ una vittoria che ci voleva davvero alla fine della stagione. È il ringraziamento migliore per Adrian Campos e i ragazzi del team, e per me è una soddisfazione enorme, visto che a causa del mio periodo di inattività era dal 2009 che non salivo sul gradino più alto del podio. La gara non è stata facile come sembra perché Rio da dietro spingeva davvero forte, però il mio passo era davvero buono per cui sono riuscito a contenerlo”.

Rio Haryanto: “Dopo la vittoria di Valencia un altro podio che mi fa veramente felice, e che dimostra che ormai mi trovo veramente a mio agio con la monoposto Auto GP. Il team ha fatto un ottimo lavoro sulla vettura, e dopo che già ieri avevamo mostrato un ottimo ritmo, oggi siamo riusciti ad andare ancora più forte facendo anche il giro più veloce della gara. È stato un peccato non riuscire a prendere Adam, ma il secondo posto è un ottimo risultato”.

Fabrizio Crestani: “Sono partito male e sia Rio che Onidi sono riusciti a passarmi, ma dopo la brutta prestazione di ieri abbiamo lavorato tanto insieme al team, e finalmente avevo un mezzo che mi ha consentito di spingere come so fare al Mugello, la mia pista preferita. Quindi ho passato Fabio in fretta, e poi tenere dietro Filippi non è stato difficile. Ho controllato il distacco tenendolo intorno al secondo, e conquistato un podio che ci fa finire la stagione nel migliore dei modi”.

Mugello, 2 Ottobre, Gara 2

1 Adam CARROLL CAMPOS RACING 13 giri 20’58.731, avg 195.010 Km/h
2 Rio HARYANTO DAMS +4.777
3 Fabrizio CRESTANI LAZARUS +7.027
4 Luca FILIPPI SUPERNOVA +8.210
5 Fabio ONIDI LAZARUS +11.967
6 Adrien TAMBAY CAMPOS RACING +14.362
7 Kevin CECCON OMBRA RACING +17.903
8 Samuele BUTTARELLI TP FORMULA +18.310
9 Giovanni VENTURINI GRIFFITZ DURANGO +26.024
10 Pasquale DI SABATINO TP FORMULA +27.238
11 Francesco DRACONE OMBRA RACING +45.411
12 Michele LA ROSA OMBRA RACING +1’19.123
13 Sergei AFANASIEV DAMS +1 GIRO
14 Giuseppe Cipriani GRIFFITZ DURANGO +12 GIRI

Classifica Montepremi: 1. Adrien Tambay 60.000 euro (30 punti); 2. Luca Filippi 25.000 euro (26 punti); 3. Haryanto 15.000 euro (24 punti).

Classifica Piloti: 1. Ceccon 130; 2. Filippi 127; 3. Afansiev 117; 4. Tambay 114; 5. Onidi 99; 6. Crestani 92; 7. Haryanto 82; 8. Buttarelli 81; 9. Venturini 76; 10. Carroll 64.

Classifica Under 21: 1. Ceccon 222 (Campione); 2. Tambay 159; 3. Buttarelli 148; 4. Venturini 147; 5. Haryanto 143; 6. Mendez 71; 7. De Jong 59; 8. Korjus 18; 9. Bizzarri 10.

Classifica Team: 1. DAMS 238; 2. Campos Racing 190; 3. Lazarus 190; 4. Supernova 181; 5. Ombra 136; 6. TP Formula 113; 7. Griffitz Durango 78; 8. MP Motorsport 19; 9. Emmebi Motorsport 1.

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

I Commenti sono chiusi.