FIA GT1 – Stephane Ratel presenta il nuovo campionato World GT

0

a cura di Silvano Taormina

La SRO, la società organizzatrice del campionato mondiale FIA GT1, ha comunicato attraverso il proprio presidente Stephane Ratel delle ulteriori novità che riguarderanno la nuova serie denominata World GT. L’idea iniziale era quella di ammettere al via le vetture con specifiche GT1, ovvero quelle che attualmente gareggiano nel mondiale, le GT2 e le GT3. Adesso si è deciso di optare la sola categoria GT3 che, oltre ad avere dei costi di gestione decisamente più contenuti, gode di un mercato decisamente più ampio essendo numerosi i modelli attualmente omologati.

Le vetture ammesse al via saranno venti, due per ognuno dei dieci team che rappresenteranno un brand a testa. Le squadre ammesse non devono godere dell’ufficialità della casa costruttrice. I sette team che hanno confermato la loro presenza sono l’All-Inkl Motorsport con le Lamborghini Murcielago, il Young Driver AMR con le Aston Martin DB9, il JR Motorsport con le Nissan GT-R, il Marc VDS Racing con le BMW Z4, Il Vita4one con le Ferrari 458, il WRT con le Audi R8 e infine il Belgian Racing con le Ford GT. Gli altri team interessati alla serie sono l’Hexis Team, il Belgian Prospeed e un altra squadra che fa capo al gruppo JRM di Nigel Stepney. Le altre vetture attualmente disponibili sul mercato sono le Mercedes SLS, le Porsche 911 GT3-R e 997 GT3 Cup, le McLaren Gt, le Lotus Evora GT3 e le Alpina BMW.

Stephane Ratel: “Ci sono stati dei costruttori interessati al nuovo mondiale GT1 ma il costo di aggiornamento delle vetture GT3 al livello delle GT1 era troppo alto per alcune squadre; ho chiesto alle sette squadre interesate se potessero correre anche con una terza vettura ma solo cinque si sono resi disponibili. La terza possibilità era di ridurre le prestazioni delle vetture attuali al livello delle GT3. Su questa base, sembra che ora abbiamo nove squadre interessate siamo alla ricerca di un decimo team. Io sono pronto ad adattarmi al contesto economico attuale. La gente può dire quello che vuole, ciò che mi interessa è avere una griglia composta da venti vetture con dieci squadre che rappresentano un marchio a testa.”

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image