Superbike – Portimao, Superpole: Jonathan Rea da record, Checa 2°

0

Sul caldo asfalto del tracciato di Portimao (43°) va in scena l’ultima Superpole 2011 targata Superbike. Senz’ombra di dubbio tutti i riflettori sono puntati sul velocissimo Jonathan Rea, ma il colpo di scena della giornata ha come protagonista Max Baggi. Il pilota di Aprilia, infatti, a causa di un banale fraintendimento con il muretto dei box non è riuscito a completare un giro valido per l’ingresso in Superpole e partirà quindi dalla 17° casella.

In Superpole 1, i tempi dei piloti iniziano a scendere già dai primissimi momenti, con Melandri che si pone momentaneamente al comando davanti a Checa, Laverty e Rea. Nel frattempo, alcuni piloti più lenti tentano di entrare in Q2 montando la gomma da tempo: così facendo Haga, Badovini e Haslam si assicurano le ultime posizioni disponibili per la seconda parte delle qualifiche, mentre non riscono nell’intento Berger, l’esordiente Giugliano, Fabrizio e Aitchison (caduto senza conseguenze).

In Superpole 2, Marco Melandri cerca di attaccare subito i tempi montando una gomma da qualifica e fa segnare il crono di 1’42. 456. Il tempo dell’italiano, però, non basta: nelle prime posizioni si impongono infatti Laverty, Checa, Rea e Smrz. Nelle battute finali della manche, il francese Sylvain Guintolì riesce a conquistare il terzo crono scalzando Ayrton Badovini dalla fase finale, mentre Melandri vi accede con l’ottavo ed ultimo tempo disponibile. Non entrano invece nella Q3 Sykes, Haslam e Camier.

A farla da padrone in Superpole 3 è senza dubbio Jonathan Rea. Il pilota di Ten Kate Honda, infatti, è autore di un giro perfetto che lo porta alla conquista del nuovo record della pista in 1′ 41.712. Il nord irlandese abbassa di ben tre decimi il record precedente di Cal Crutchlow, e nessun altro pilota nel corso della manche riesce ad avvicinarlo. Carlos Checa, infatti, è secondo a due decimi, mentre chiudono la prima fila Laverty e Melandri. La seconda fila è composta dai due di Effenbert Liberty Racing, Guintolì e Smrz, insieme al bravissimo Lascorz e Noriyuki Haga.

Fonte: WORLDSBK.COM 

Beatrice Moretto

 

Portimao – SUPERBIKE – La griglia di partenza
1. Jonathan Rea (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 1’41.712
2. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 1’41.951
3. Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 1’42.173
4. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 1’42.259
5. Sylvain Guintoli (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 1’42.627
6. Jakub Smrz (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 1’42.710
7. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’43.282
8. Noriyuki Haga (PATA Racing Team Aprilia) Aprilia RSV4 Factory 1’43.307
9. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 1’42.645
10. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team Superbike) Kawasaki ZX-10R 1’42.740
11. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 1’42.879
12. Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’43.012
13. Maxime Berger (Supersonic Racing Team) Ducati 1098R 1’43.306
14. Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) Suzuki GSX-R1000 1’43.661
15. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 1’43.683
16. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’44.078
17. Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’43.907
18. Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 1’44.131
19. Karl Muggeridge (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 1’45.268
20. Javier Fores (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 1’45.274
21. Joshua Waters (Yoshimura Suzuki Racing Team) Suzuki GSX-R1000 1’45.311
22. Santiago Barragan (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’45.495
Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image