FIA F3 Trophy – 58th Macau Grand Prix, qualification race : Wittmann sempre in pole

0

 

a cura di Enrica Manes

È il tedesco Marco Wittmann a tenere alto il nome del team Signature, detentore del titolo sul circuito di Macau, e, dopo la pole, si insedia in testa alla classifica anche grazie alla vittoria della qualification race.
Dopo una partenza brillante che gli ha permesso di passare subito Nasr che lo aveva insidiato e superato alla Lisboa, Wittmann ha mantenuto la pole fino alla fine, tagliando il traguardo dietro alla safety car che gli ha permesso di mantenere la posizione. Meno fortunati i piloti alle sue spalle, come Sims e Da Costa che si sono ritirati, il primo per un errore e il secondo in seguito a problemi al cambio. Al nono giro gli incidenti che hanno portato in pista la safety car, a causa della collisione di Eriksson contro le barriere alla Faraway. Intanto dalle retrovie emergeva Merhi, (neocampione di F3 Euro Series), uscito molto bene e con onore anche al termine di questa gara: per lui una rimonta da un’anonima ottava posizione (falsata da penalità che hanno inficiato le ottime qualifiche dello spagnolo) con ripetuti tentativi di avvicinarsi al podio, tallonando Nasr ma non riuscendo a superarlo ed arrivando tuttavia ad insidiare da vicino e sorpassare il campione in carica di Gp3, Valtteri Bottas. Il finlandese si è dovuto così “accontentare” della quarta posizione (rimanendo tuttavia in seconda fila, risultato di rilievo dopo l’arrivo rocambolesco sul circuito di Macau che gli aveva permesso di strappare una terza brillante posizione in qualifica per questa prima gara del fine settimana), dietro a Merhi e Nasr sul podio. Dietro a Bottas, Huertas e Juncadella.

Classifica:

 

1 – Marco Wittmann (Dallara-Volkswagen) – Signature – 10 giri 25’03″719
2 – Felipe Nasr (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 0″867
3 – Roberto Merhi (Dallara-Mercedes) – Prema – 3″483
4 – Valtteri Bottas (Dallara-Mercedes) – Double R – 4″270
5 – Carlos Huertas (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 4″850
6 – Daniel Juncadella (Dallara-Mercedes) – Prema – 5″381
7 – Laurens Vanthoor (Dallara-Volkswagen) – Signature – 6″512
8 – Daniel Abt (Dallara-Volkswagen) – Signature – 7″228
9 – Kimiya Sato (Dallara-Volkswagen) – Motopark – 8″154
10 – Hannes Van Asseldonk (Dallara-Volkswagen) – Hitech – 9″337
11 – Hideki Yamauchi (Dallara-Honda) – Toda – 10″200
12 – Yuhi Sekiguchi (Dallara-Mercedes) – Mucke – 10″789
13 – William Buller (Dallara-Mercedes) – Fortec – 11″086
14 – Lucas Foresti (Dallara-Mercedes) – Fortec – 11″517
15 – Richie Stanaway (Dallara-Volkswagen) – Van Amersfoort – 12″167
16 – Hywel Lloyd (Dallara-Mercedes) – Sino Vision – 12″888
17 – Jazeman Jaafar (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 13″967
18 – Marko Asmer (Dallara-Mercedes) – Double R – 14″933
19 – Kevin Magnussen (Dallara-Volkswagen) – Carlin – 15″558
20 – Carlos Sainz (Dallara-Volkswagen) – Signature – 16″388
21 – Felix Rosenqvist (Dallara-Mercedes) – Mucke – 16″924
22 – Mitch Evans (Dallara-Mercedes) – Double R – 18″601

Ritiri
0 giri – Pietro Fantin e Alexander Sims *
1° giro – Carlos Munoz
3° giro – Hironobu Yasuda
4° giro – Antonio Felix Da Costa
5° giro – Richard Bradley
6° giro – Adderly Fong
7° giro – Jimmy Eriksson

 

*collisione contro le barriere al momento dello schieramento

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image