MotoGP – Bradl con LCR Honda, Suzuki invece dice addio al mondiale

0

Nonostante la stagione 2012 fosse già iniziata qualche giorno dopo la gara di Valencia, proprio al Ricardo Tormo alcune squadre navigavano ancora nell’incertezza più assoluta per quanto riguarda il mondiale del prossimo anno.

In particolare, il team Suzuki non aveva ancora ricevuto delle direttive precise dal Giappone, ed aveva tenuto con il fiato sospeso persino il pilota Alvaro Bautista che, visto il rischio di ritrovarsi poi senza sella, ha firmato recentemente con Honda Gresini. Lo spagnolo ha decisamente preso la scelta giusta: la casa giapponese ha infatti deciso di sospendere temporaneamente la sua partecipazione al mondiale MotoGP a partire dal 2012, e prevede un ritorno soltanto nel 2014. Con il forfait di Suzuki, quindi, i veri prototipi in pista saranno soltanto 12, in attesa di sapere ulteriori sviluppi riguardo alle CRT.

Per una squadra che lascia, ce n’è invece un’altra che punta in alto ingaggiando il neo campione del mondo Moto2, Stefan Bradl. Dopo il debutto positivo in sella alla RC212V ai test di Valencia, il tedesco si è guadagnato la fiducia di Lucio Cecchinello e dell’entourage di Honda, e ha firmato un contratto con LCR Honda per i prossimi due anni.

Fonte: MOTOGP.COM 

 

Beatrice Moretto

Condividi in

Autore

reporter Moto Gp-Superbike

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image