“Lo Stato dell’Arte” della IndyCar

0

Si è svolta ad Indianapolis la consueta riunione di inizio anno sullo “Stato dell’Arte” della IZOD IndyCar Series. Nel corso dell’evento il CEO della IndyCar Randy Bernard ha illustrato i risultati del 2011 e gli obiettivi per il 2012, annunciando nuove partnership e nuovi accordi commerciali. Innanzitutto è stato sottolineato come lo scorso anno ci sia stato un incremento del 28% nell’audience televisiva e del 9,8% in quella dal vivo, e per il prossimo anno sono stati fissati come obiettivi aumenti del 15% in entrambe le categorie. “Il nostro obiettivo di ogni singolo giorno è quello di migliorare e rendere la IndyCar più forte“,  ha detto Bernard. “Abbiamo piloti fantastici, abbiamo squadre importanti, e partner disposti a investire milioni nella categoria nel tentativo di aiutare questa serie a prosperare e a garantire che la IndyCar sarà qui per un altro secolo. So che quando il pubblico si sintonizza sui canali ABC e NBC Sports Network può vedere il prodotto incredibile che abbiamo. Sono fiducioso che il personale IndyCar, insieme con i piloti, le squadre, gli sponsor, i promotori e tutti i fan potranno portare la IndyCar ad un nuovo livello.”

Per quanto riguarda il calendario, è stato confermato il ritorno sull’ovale di Milwaukee, inizialmente escluso dal calendario 2012, per il 15-16 Giugno. L’operazione è stata possibile grazie all’intervento dell’Andretti Sports Marketing, che svolgerà il ruolo di promotore dell’evento. “E’ una pista storica in una grande città, ed è un luogo che è sempre stato uno dei favoriti per la mia famiglia“, ha detto Michael Andretti. “Ma, cosa ancora più importante, è una pista ideale per la IndyCar e produce sempre gare emozionanti per i tifosi.” “E’ essenziale la nostra presenza sul Milwaukee Mile , e noi siamo impegnati a continuare la sua tradizione nella IndyCar“, ha detto Bernard. “Sappiamo che ci sono molti appassionati della IndyCar in Wisconsin che vogliono vedere un evento di successo sulla loro pista. Insieme con Andretti Sports Marketing siamo in grado di proporre una grande corsa per i fan locali.”

E’ stato inoltre rinnovato l’accordo la Firestone per la fornitura delle gomme fino al 2014, oltre che come title sponsor del campionato  Indy Lights. “Nel momento in cui la IZOD IndyCar Series inaugura una nuova era  nel 2012 con la nuova Dallara e i nuovi motori, Firestone Racing è lieta di continuare a fornire i propri pneumatici da corsa ad ogni vettura per almeno i prossimi tre anni”, ha dichiarato Al Speyer, direttore esecutivo di Firestone Racing. “E, nel tentativo di supportare la prossima generazione di stelle della IZOD IndyCar Series, anche i piloti della Firestone Indy Lights continueranno ad affinare la propria arte sulle gomme Firestone Firehawk  per un’altra stagione. La nostra azienda ha sostenuto attivamente la IndyCar non solo con la semplice fornitura di gomme da gara, e continueremo a rimanere ben visibili attraverso le nostre attività promozionali e le iniziative di marketing intorno alla categoria. E’ stato bello avere il sostegno della Indycar e dei team della IZOD IndyCar Series e della Firestone Indy Lights  nel corso di questo processo, al fine di estendere la nostra partnership a lungo termine per la seconda volta in un anno.” “Firestone continua ad essere un importante punto di riferimento per il nostro sport, portando avanti una tradizione secolare“, ha detto Bernard. “Quando la nostra nuova vettura muoverà i primi passi ufficiali a St. Petersburg nel mese di Marzo, tutti i nostri piloti sono molto orgogliosi di sapere che lo faranno su un pneumatico affidabile, ideale per massimizzare le prestazioni.”

Tra le novità, è stato realizzato un accordo Discover Network e First Bankcard per l’emissione di una carta di credito a tema, e con LIDS Sports Group per la gestione del merchandising sia via Internet che nei negozi. ABC trasmetterà sei gare live: St. Petersburg, la 500 Miglia di Indianapolis, Detroit, Milwaukee, Toronto e Mid-Ohio. Inoltre Arie Luyendk, Johnny Unser e Gary Barnard sono stati nominati Race Stewards e affiancheranno il direttore di corsa Beaux Barfield durante l’intera stagione.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image