F1 – Spa, gara: Tanta paura. Vince Button, Alonso out

0

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato, seppur un mega-incidente allo start ha fatto seriamente preoccupare i tifosi e gli addetti ai lavori. L’ha spuntata così Button, leader indiscusso, anche se questa edizione del gran premio del Belgio verrà ricordata per il crash che ha coinvolto Grosjean, Hamilton e soprattutto Fernando Alonso, il quale ha visto passare la Lotus del francese a mezzo metro dal proprio casco alla Source pochi metri dopo lo start.

Fortunatamente è stato solo un grosso spavento, ed i drivers coinvolti hanno subìto danni solo in classifica, dove Alonso ed Hamilton perdono punti preziosi in ottica iridata. Già, perchè l’opaco Vettel del sabato si è trasformato in un cannibile affamato di punti, ed è riuscito a risalire fino al secondo posto grazie a tanti sorpassi decisivi e ad una strategia monososta (come Button) che lo ha portato a ridurre il distacco da Alonso, fermo a zero.

Non ride più di tanto Raikkonen, che probabilmente si aspettava un’altra gara. Il finnico ha messo in mostra tutta la sua maestria su questo circuito, ma la strategia a due stop lo ha un po’ limitato. Fantastico il suo sorpasso su Schumacher all’Eau Rouge, molto simile a quello compiuto da Webber su Alonso appena un anno fa. A proposito di Webber, l’australiano esce dalla trasferta belga non certo felicissimo per l’occasione persa visto il sesto posto al traguardo. Davanti a lui uno straordinario Hulkenberg, su una Force India che a Spa regala sempre sorprese, precede un Felipe Massa tenace ed in grado di dare una mano al compagno di box, togliendo punti preziosi al canguro del circus.

Settimo posto per il festeggiato di turno Michael Schumacher. Il tedesco ha regalato tante emozioni nel giorno del suo trecentesimo gran premio lottando per il podio per tre quarti della gara, prima che l’eccessiva usura delle gomme condizionasse la sua prestazione. Ross Brawn ha provato anch’egli ad impostare una strategia monososta, ma senza successo. In più il tedesco ha perso la sesta marcia a sette giri dal termine e risulta tutt’ora sottoinvestigazione per una manovra al limite compiuta su Sebastian Vettel al giro 19.

Chiudono la Top Ten le Toro Rosso di Vergne e Ricciardo, davvero competitive sul circuito più lungo dell’anno, e la Force India di Paul Di Resta. Appena fuori dalla zona punti Nico Rosberg precede la Williams di Senna uscito dai primi dieci quando l’usura degli pneumatici sulla sua vettura lo ha costretto ad una seconda sosta nel finale. Il team di Grove ha mostrato ancora una volta la validità del proprio mezzo, ma ancora una volta Maldonado è riuscito a rovinare l’ottima qualifica del sabato con una partenza anticipata prima ed un incidente dopo che lo ha costretto al ritiro al quinto giro.

Sogno svanito, invece, per il team Sauber che ha perso Perez allo start, ed ha visto Kobayashi autore di una gara sfortunata, complice i danni rimediati nella megacollisione iniziale. Il giapponese ha chiuso quattordicesimo una gara che poteva regalargli gioie diverse.

Pos Pilota Team Durata
 1.  Button        McLaren-Mercedes           1h29:08.530
 2.  Vettel        Red Bull-Renault           +    13.624
 3.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    25.334
 4.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    27.843
 5.  Massa         Ferrari                    +    29.845
 6.  Webber        Red Bull-Renault           +    31.244
 7.  Schumacher    Mercedes                   +    53.374
 8.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +    58.865
 9.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:02.982
10.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:03.783
11.  Rosberg       Mercedes                   +  1:05.111
12.  Senna         Williams-Renault           +  1:11.529
13.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:56.119
14.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
15.  Glock         Marussia-Cosworth          +     1 lap
16.  Pic           Marussia-Cosworth          +     1 lap
17.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
18.  De la Rosa    HRT-Cosworth               +     1 lap

Giro veloce: Senna, 1:52.822

Non classificati/ritirati:

Pilota Team Al giro
Karthikeyan   HRT-Cosworth                 30
Maldonado     Williams-Renault             5
Perez         Sauber-Ferrari               1
Alonso        Ferrari                      1
Hamilton      McLaren-Mercedes             1
Grosjean      Lotus-Renault                1

Classifiche iridate:

Piloti                       Costruttori
 1.  Alonso       164        1.  Red Bull-Renault          272
 2.  Vettel       140        2.  McLaren-Mercedes          218
 3.  Webber       132        3.  Lotus-Renault             207
 4.  Raikkonen    131        4.  Ferrari                   199
 5.  Hamilton     117        5.  Mercedes                  112
 6.  Button       101        6.  Sauber-Ferrari             80
 7.  Rosberg       77        7.  Force India-Mercedes       59
 8.  Grosjean      76        8.  Williams-Renault           53
 9.  Perez         47        9.  Toro Rosso-Ferrari         12
10.  Schumacher    35
11.  Massa         35
12.  Kobayashi     33
13.  Hulkenberg    31
14.  Maldonado     29
15.  Di Resta      28
16.  Senna         24
17.  Vergne         8
18.  Ricciardo      4

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image