Superstars – Test a Vallelunga in previsione del rush finale

0

a cura di Alessandro Roca

Oggi 5 settembre, l’autodromo di Vallelunga è tornato a fare da teatro ai potenti V8 della Superstars in previsione delle ultime 3 manche. Sul tracciato romano hanno girato due Chevrolet del Solaris Motorsport, la neonata Mercedes C63 Coupè AMG del Roma Racing Team e le BMW del RGA Team.

I test non erano focalizzati al tempo sul giro, quanto a delle regolazioni sulle vetture per migliorare le prestazioni nelle ultime gare.

Dapprima ci siamo intrattenuti con Francesco Sini, pilota classe 1980 molto esperto e veloce:

Su cosa avete incentrato lo sviluppo in questi mesi estivi e cosa state provando qui a Vallelunga?

“La cosa su cui abbiamo lavorato di più sono i differenziali. Nelle prime due gare avevamo un’ottima taratura che ci ha permesso delle buone prestazioni. Poi abbiamo intrapreso una strada che si è rivelata sbagliata e siamo tornati un po’ indietro ottimizzandola e si può dire che già oggi il risultato sia positivo. Putroppo le condizioni meteo non ci hanno permesso di vedere le effettive potenzialità della vettura, ma siamo sulla buona strada. Sull’altra vettura stanno provando un giovane pilota finlandese e Iacone, mio concittadino e pilota molto veloce. Chissà che uno di loro possa salire in macchina le ultime tre gare della stagione.”

Mancano 2 gare e 16 lunghezze di distanza dal leader Johan Kristofferson. Su cosa puntate per battere l’RS5?

“Qui a Vallelunga soffriremo sul misto, dal momento che l’Audi è a trazione integrale. Penso che a Pergusa che è un tracciato molto veloce possa andare meglio dal momento che a motore siamo ben messi. Noi però siamo qui a Vallelunga a provare per trovare un buon set-up per sfruttare la zavorra di 20kg che Kristofferson avrà, mentre noi saremo senza alcuna zavorra.”

Parlando di Pergusa, come vede questo rinvio della gara?

“Certamente stare tre mesi fermi per poi fare tre gare in un mese non è il massimo. La gente rischia di dimenticarsi della Superstars. Personalmente avrei preferito Portimao, ma per motivi economici non si è potuta fare. Andiamo a Pergusa e cerchiamo di far bene.”

Cosa ne pensa del “balance of performances” che tanto fa discutere?

“Non ne siamo contenti perhcè l’Audi va già abbastanza forte così con la flangia ristretta. A nostro avviso non è giusto, però non siamo noi che decidiamo”

Qualche news in previsione della prossima stagione?

“Stiamo cercando l’appoggio ufficiale della Chevrolet per schierare un’altra berlina sempre qui nel Superstars. La nostra volontà è di rimanere in questo campionato sempre legati al marchio Chevrolet.”

Ci spostiamo di qualche box per scoprire la nuovissima C63 AMG Coupè e parliamo con Nico Caldarola, che ha opinioni diverse dal pilota della Chevrolet:

Cosa ci dice su questa nuova C63 AMG Coupè?

“E’ una vettura agli inizi della sua vita agonistica e come tale presenta dei difetti di gioventù su cui stiamo lavorando dai primi di agosto. Rispetto alla berlina, ha un assetto migliore, ma ancora mancano paragoni a parità di condizioni.”

Riguardo al “balances of performances” qual’è la sua opinione?

“Noi fortunatamente non ne siamo toccati dal momento che siamo una vettura nuova, per ora rimaniamo senza alcuna restrizione particolare.”

Parlando del rinvio di Pergusa, può incidere sull’immagine del campionato?

“Assolutamente no, l’unica problematica sarà di tipo logistico per i team che già si erano organizzati la trasferta.”

Twitter: @AlessandroRoca – Photo by: Federica Marinelli

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image