F1 – McLaren Mercedes: Via Hamilton, arriva Perez

0

Perso il propio gioiello di casa, la McLaren Mercedes non si scoraggia e in breve tempo come un fulmine a ciel sereno annuncia l’ingaggio del talentuoso pilota messicano Sergio Perez.

Una notizia “bomba” sopratutto se si pensa che il messicano era nell’orbita Ferrari, il quale apparteneva al programma Ferrari Driver Accademy, ed ora è diventato pilota ufficiale della McLaren Mercedes, acerrima e storica nemica del team di Maranello.

La notizia del passaggio di Perez a Woking è stata resa nota anche sul sito della Sauber il quale cita:

Ufficializziamo il passaggio di Sergio Perez alla Mclaren Mercedes dopo due stagioni con noi. Nelle prossime gare ufficializzeremo il nostro line-up 2013″.

Sui dettagli del contratto del pilota messicano ancora non ci sono notizie e Woking rende noto solo l’accordo con Perez:

“Confermiamo di aver ingaggiato Sergio Perez, con un contratto pluriennale. A breve nuovi aggiornamenti”.

Per quanto riguarda l’addio di Lewis Hamilton, Martin Whitmarsh con consapevolezza dichiara:

Abbiamo discusso parecchio con Lewis eleborando assieme un contratto molto complesso. Gli avevamo fatto un’ottima offerta economica garantendogli anche una maggior libertà, ma alla fine ha preso questa decisione.A fronte di ciò nel 2013 avremo un Campione del Mondo come Jenson Button e un giovane latino come Sergio Perez, sorprendente, umile, accomodante e molto affamato di vittorie. Con lui punteremo sin da subito al titolo.

Hamilton ha scritto un capitolo molto importante della sua vita e della sua carriera con noi. Farà parte per sempre del ristretto ed esclusivo club dei campioni McLaren”.

Anche Sergio Perez dopo la “promozione” in un top team commenta il suo approdo in McLaren Mercedes:

“Sono eccitato e contento di diventare un pilota della  Mclaren Mercedes. La Mclaren Mercedes è uno dei più grnadi nomi nella storia della Formula Uno. Per più di quarant’anni è stato un team dove tutti i piloti hanno sognato di correre, sarò nella squadra dove Ayrton Senna ha vinto dei titoli mondiali, e sono realmente onorato del fatto che mi abbiano scelto come partner di Jenson Button“.

“Ho speso il 2012 a lavorare duramente per mostrare il mio potenziale, ma sono sempre rimasto concentrato. Sono, e sempre lo sarò, estremamente grato a Peter Sauber e tutti quelli che alla Sauber hanno creduto in me dandomi la possibilità di correre in F1″.

Se per la Ferrari Sergio Perez era immaturo a quanto pare a Woking il messicano è già pronto per la lotta al titolo. Chissà se a Maranello rimpiangeranno tale scelta.

Bartolomeo De Stefano

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image