MotoGP – Motegi, Gara: Ancora Pedrosa sul gradino più alto del podio.

0

Con una prestazione da vero campione, Daniel Pedrosa bissa il successo della scorsa gara ad Aragon, mantenendo aperto un campionato che qualche gara fa appariva già nelle mani di Jorge Lorenzo ma che ora, grazie all’ottimo stato di forma del portacolori spagnolo della Honda, pare più incerto che mai.

Alla partenza è Lorenzo a centrare l’holeshot, davanti a Pedrosa e ad un sorprendente Ben Spies. I tre precedono il resto del gruppo formato da Crutchlow, Dovizioso, Stoner, Rossi, Bautista e tutti gli altri. In pochissimi giri i due contendenti per l’iride guadagnano un vantaggio di circa 2-3 secondi sul diretto inseguitore Cal Crutchlow, che acquisisce la terza piazza a seguito dell’ennesimo errore di Ben Spies, caduto a causa di un lungo nella ghiaia.

A circa metà gara la svolta: Pedrosa infila Lorenzo in staccata e, decimo dopo decimo, giro per giro, comincia a costruire un vantaggio che gli permette di terminare la gara con serenità, controllando la prima posizione acquisita sul diretto rivale. Alle loro spalle solo due piloti girano su tempi interessanti, vicini a quelli dei primi: Cal Crutchlow, in terza posizione e Alvaro Bautista, portatosi alle spalle del britannico dopo aver superato Dovizioso e Casey Stoner. I due ingaggiano un duello entusiasmante che vede trionfare lo spagnolo, che porta così a due il numero di podi nella stagione in corso. Alle loro spalle Dovizioso ha la meglio su un Casey Stoner non al massimo della condizione dopo l’infortunio. Dietro di loro, più staccato, Bradl davanti a Valentino Rossi ed a Nicky Hayden in lotta con il collaudatore giapponese Nakasuga. All’ultimo giro il motore della Yamaha M1 lascia a piedi Cal Crutchlow, permettendo a Dovizioso, Stoner e a tutti gli altri che lo seguivano di guadagnare la sua posizione.

Grazie a questi risultati, Pedrosa si porta a 28 punti di distacco dalla leadership di Jorge Lorenzo, Dovizioso recupera punti importanti per impensierire la terza posizione in classifica di Stoner e Bautista supera Rossi e Crutchlow. Infine, con il dodicesimo posto di oggi, Aleix Espargarò passa in testa alla classifica delle CRT, beneficiando della caduta dell’ex leader e compagno di squadra Randy De Puniet.

RISULTATI

1 Dani PEDROSA SPA Honda 42’31.569
2 Jorge LORENZO SPA Yamaha +4.275
3 Alvaro BAUTISTA SPA Honda +6.752
4 Andrea DOVIZIOSO ITA Yamaha +16.397
5 Casey STONER AUS Honda +20.566
6 Stefan BRADL GER Honda +24.567
7 Valentino ROSSI ITA Ducati +26.072
8 Nicky HAYDEN USA Ducati +36.724
9 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamaha +36.794
10 Hector BARBERA SPA Ducati +1’10.729
11 Karel ABRAHAM CZE Ducati +1’15.658
12 Aleix ESPARGARO SPA ART +1’22.769
13 Colin EDWARDS USA Suter +1’24.968
14 James ELLISON GBR ART +1’29.388
15 Michele PIRRO ITA FTR +1’34.612
16 Roberto ROLFO ITA ART +1’50.853
Non Classificati
Cal CRUTCHLOW GBR Yamaha 1 Lap
Danilo PETRUCCI ITA Ioda-Suter 1 Lap
Ivan SILVA SPA BQR 10 Laps
Randy DE PUNIET FRA ART 10 Laps
Ben SPIES USA Yamaha 23 Laps
Yonny HERNANDEZ COL BQR 23 Laps

CLASSIFICA

Pilota Punti Distacco Vittorie
1
Jorge Lorenzo
310
6
2
Dani Pedrosa
282
28
5
3
Casey Stoner
197
113
4
4
Andrea Dovizioso
192
118
0
5
Alvaro Bautista
144
166
0
6
Valentino Rossi
137
173
0
7
Cal Crutchlow
135
175
0
8
Stefan Bradl
125
185
0
9
Nicky Hayden
101
209
0
10
Ben Spies
88
222
0
11
Hector Barbera
70
240
0
12
Aleix Espargaro
55
255
0
13
Randy De Puniet
53
257
0

Fabio Valente (twitter: @hwfabio)

 

Condividi in

Autore

16 anni e tanta passione per il mondo delle corse. Appassionato in maniera particolare di NASCAR, Indycar, F1 e SBK.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image