MotoGP – Sepang, Gara: In mezzo al monsone, Pedrosa si dimostra il marinaio più esperto.

0

Nella gara corsasi sul circuito malese di Sepang, interrotta e fatta terminare con l’esposizione della bandiera rossa dopo soli 13 giri a causa di un violento nubifragio abbattutosi sulla pista che ha reso impossibile il normale svolgimento della gara, la vittoria è stata assegnata con pieno merito a Daniel Pedrosa, davanti al rivale dell’anno Jorge Lorenzo e al compagno di team Casey Stoner. La gara, falsata da numerose cadute e dal clima mutevole ha trovato in ogni caso un Daniel Pedrosa in uno stato di forma fisico e mentale straordinario che gli ha permesso di vincere la quinta gara nelle ultime sei disputate e accorciare il distacco dal leader a soli 23 punti.

CRONACA DI GARA

Con un tasso di umidità del 96% e un circuito in condizioni difficilissime dopo la pioggia pre-gara della Moto2, alla partenza il copione è sempre lo stesso: Lorenzo in testa, Pedrosa a inseguire per i primi giri, il resto del gruppo a lottare per l’ultimo gradino del podio. Così, mentre davanti i primi due, a suon di giri veloci, si staccano dal resto della compagnia, alle loro spalle cominciano a nascere sorpassi e controsorpassi tra gli altri protagonisti, in particolar modo tra Dovizioso, in rimonta dopo una pessima partenza, e Stoner, concentrato a salire sul gradino più basso del podio, massima ambizione per l’australiano non ancora ripresosi dall’infortunio.

All’incirca verso il decimo giro avviene la svolta della gara, con Pedrosa che supera con una poderosa staccata Jorge Lorenzo, guadagnando la posizione che non mollerà fino al termine della corsa, e dietro i piloti che cominciano a cadere come birilli a causa delle difficili condizioni del tracciato. Ad aprire le danze è Ben Spies, autore di un high-side che lo porta direttamente al centro medico con dolori alla scapola e alla clavicola destra; lo seguono a ruota Colin Edwards, Randy De Puniet, Ivan Silva, il britannico Cal Crutchlow e Stefan Bradl.

Con la pioggia che prende a scendere con maggiore veemenza, l’unico pilota ad alzare la mano per chiedere la sospensione della gara è Jorge Lorenzo, che vede Casey Stoner avvicinarsi pericolosamente a lui e portarglisi a meno di un secondo di distacco. Se molti telespettatori hanno valutato “da codardo” l’atteggiamento dello spagnolo sono stati subito smentiti quando, all’ultima curva del tredicesimo passaggio solo un miracolo riesce a tenere in sella Jorge; lo spagnolo, impostando la curva perde l’anteriore passando per una vera e propria pozza d’acqua sul tracciato. Solo la prontezza di riflessi e il piede a reggere la moto ormai in caduta evitano il ritiro del leader del campionato, regalandogli una seconda posizione che vale oro a questo punto della stagione.

Alle spalle del trio formato da Pedrosa, Lorenzo e Stoner, giunti nell’ordine, completano la classifica dei piloti giunti al traguardo le due Ducati di Hayden e Rossi, Alvaro Bautista e Hector Barbera. A seguire le CRT caapitanate da Espargarò e dall’ottimo britannico James Ellison. Solo tredicesimo Andrea Dovizioso, ripartito dopo una caduta.

ORDINE D’ARRIVO

1 Dani PEDROSA SPA Honda 29’29.049
2 Jorge LORENZO SPA Yamaha +3.774
3 Casey STONER AUS Honda +7.144
4 Nicky HAYDEN USA Ducati +10.518
5 Valentino ROSSI ITA Ducati +16.759
6 Alvaro BAUTISTA SPA Honda +17.276
7 Hector BARBERA SPA Ducati +50.282
8 Aleix ESPARGARO SPA ART +51.585
9 James ELLISON GBR ART +56.676
10 Karel ABRAHAM CZE Ducati +57.622
11 Danilo PETRUCCI ITA Ioda-Suter +1’02.805
12 Michele PIRRO ITA FTR +1’02.891
13 Andrea DOVIZIOSO ITA Yamaha +1’28.989
Roberto ROLFO ITA ART
Ritirati
Stefan BRADL GER Honda 2 Giri
Cal CRUTCHLOW GBR Yamaha 3 Giri
Randy DE PUNIET FRA ART 3 Giri
Ivan SILVA SPA BQR 5 Giri
Colin EDWARDS USA Suter 3 Laps
Ben SPIES USA Yamaha 5 Laps

CLASSIFICA IRIDATA

1 Jorge LORENZO Yamaha SPA 330
2 Dani PEDROSA Honda SPA 307
3 Casey STONER Honda AUS 213
4 Andrea DOVIZIOSO Yamaha ITA 195
5 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 154
6 Valentino ROSSI Ducati ITA 148
7 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 135
8 Stefan BRADL Honda GER 125
9 Nicky HAYDEN Ducati USA 114
10 Ben SPIES Yamaha USA 88
11 Hector BARBERA Ducati SPA 79
12 Aleix ESPARGARO ART SPA 63
13 Randy DE PUNIET ART FRA 53
14 Karel ABRAHAM Ducati CZE 43

Fabio Valente (twitter: @hwfabio)

Condividi in

Autore

16 anni e tanta passione per il mondo delle corse. Appassionato in maniera particolare di NASCAR, Indycar, F1 e SBK.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image