IndyCar – Barber Test, Day 1: Doppietta Penske da record

0

03-12-Power-Sets-Fast-Time-At-Barber-Std

La prima giornata di test collettivi della IndyCar sul circuito del Barber Motorsports Park si è chiusa con una doppietta del Team Penske. Will Power ha fatto infatti segnare il miglior tempo in 1:07.862, sette centesimi meglio rispetto al compagno di squadra Helio Castroneves. Grazie anche al nuovo asfalto e alle nuove gomme portate dalla Firestone, il tempo di Power risulta essere più veloce di circa tre secondi rispetto alla pole 2012 fatta segnare proprio da Castroneves. “La macchina aveva una aderenza incredibile“, ha detto Power. “Non mi ero mai sentito così veloce in questa macchina. I carichi di forza G che ho dovuto affrontare sono stati incredibili oggi, è probabilmente più di quanto mi sia mai capitato, e di più rispetto a un vettura di Formula Uno. E’ un bene avere due vetture Penske davanti. È solo il primo giorno di test ma abbiamo dimostrato di aver lavorato duramente in inverno e penso che come squadra siamo molto determinati quest’anno. La 500 Miglia di Indianapolis e il campionato sono in cima alla lista. Mi sono sfuggiti troppe volte.” Terzo tempo per James Hinchcliffe (Andretti Autosport), a sua volta staccato di poco più di un decimo da Power. “Gli ingegneri hanno una lunga lista di cose su lavorare, e (il mio ingegnere) Craig (Hampson) ed io stiamo cercando di riprendere da dove avevamo lasciato”, ha detto Hinchcliffe. “Lavorare con un ingegnere con cui ho lavorato in passato è un vantaggio enorme per noi.” Quarto tempo, e migliore dei piloti Honda, per Mike Conway, che al momento ha in programma la sola gara di Long Beach con il Rahal Letterman Lanigan Racing. “Oggi abbiamo puntato più che altro a rendere confortevole la macchina, lavorare con i ragazzi e vedere come sono messo in vista della gara di Long Beach“, ha detto Conway. “Penso che abbiamo ottenuto diversi risultati, e, auspicabilmente, ho aiutato i ragazzi per domani. James (Jakes) sarà in macchina e speriamo che gradirà alcune delle cose che abbiamo ottenuto oggi.” Il pilota inglese ha preceduto i sorprendenti EJ Viso (Andretti Autosport) e Simona de Silvestro  (KV Racing), mentre il primo dei piloti Ganassi, Scott Dixon, ha fatto segnare solo l’ottavo tempo. Solo sedicesimo AJ Allmendinger, alla seconda uscita con il Team Penske, protagonista anche di due testacoda, uno dei quali molto spettacolare, con la vettura che è decollata sulla ghiaia. Sia la la macchina che il pilota sono comunque usciti indenni dall’incidente. Problemi tecnici hanno invece rallentato la Beatriz, che scenderà nuovamente in pista nella mattinata della seconda giornata, mentre nel pomeriggio sulla vettura salirà Stefan Wilson. Pochi giri anche per Dario Franchitti, che ha passato gran parte della giornata in pit lane a lavorare con i tecnici. Le prime venti vetture alla fine della giornata sono state separate da meno di un secondo. A margine dei test la IndyCar ha ufficializzato la formazione di un comitato, formato da rappresentanti di dirigenti, team, piloti e costruttori che fanno parte della serie e che servirà da piattaforma di comunicazione con le imprese interessate a collaborare con la categoria.

Marco Strazzulla

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image