F1 – McLaren Mercedes: Preoccupazione in casa Woking

0

Inizio sotto tono per la McLaren Mercedes. Il team inglese sembra aver qualche problema di troppo nella comprensione della Mp4-28, tanto da sorprendere in negativo non solo Martin Whitmarsh e Sam Michael, ma anche Jenson Button e Sergio Perez i quali terminano in questa prima giornata di prove libere in undicesima e tredicesima posizione a più di due secondi dalla vetta.

Già dai test invernali di Barcellona la McLaren Mercedes aveva riscontrato dei problemi nella comprensione della vettura, ma questo venerdì di prove non fa altro che presagire agli uomini di Woking un difficile weekend di gara.

Il team principal Martin Whitmarsh commenta frustato la giornata di oggi:

“È stato uno dei giorni più difficili di cui abbia memoria.Non c’è grip, non c’è costanza nei tempi, non c’è ritmo”.

Dello stesso pensiero è il direttore sportivo Sam Michael:

“Non siamo assolutamente nella posizione in cui dovremmo essere a questo punto”.

Mentre tenta di smorzare la delusione il direttore tecnico Tim Goss, fiducioso delle prestazioni ancora nascoste della Mp4-28:

“Durante l’inverno abbiamo apportato qualche modifica radicale alla macchina, e continuiamo a credere che questo darà i suoi frutti durante la stagione. Ma non abbiamo ancora dei riscontri ottimali, non tutto funziona ancora come dovrebbe, quindi c’è molto da lavorare. Ma la stagione è lunga.

L’intenzione era quella di avere una macchina vincente fin da Melbourne. Ma anche se non sarà così, almeno la nostra vettura offre molto margine di sviluppo durante l’anno. In fabbrica vediamo aree in cui sta già migliorando. Solo che ancora non siamo al meglio”.

Ma la delusione più grande sembra averla accusata i due alfieri della McLaren Mercedes, Jenson Button e Sergio Perez

“Ovviamente non siamo veloci, e il feeling con la macchina non è buono.Dopo gli ultimi test sapevamo di non avere ritmo. Non potevamo neanche avvicinarci ai tempi che facevano segnare gli altri. Avevamo più di un secondo di distacco, e oggi è anche aumentato. Così non va. Speri sempre che una volta arrivati al primo GP, con temperature differenti, le cose andranno meglio. Ma per ora non è successo”.

La macchina ha un bel po’ di punti deboli. La guidabilità è ben peggiore di come ci aspettavamo, e oggi abbiamo provato a lavorare su questo.Sono convinto che possiamo fare meglio di quanto abbiamo fatto fino ad ora. Ma sarà essenziale capire fin da subito se la macchina sta andando nella direzione che pensavamo.Per come sono andate le cose oggi, penso che riuscire ad ottenere dei punti sarebbe molto positivo ” conclude Button.

Mentre Sergio Perez dichiara:

“La macchina è totalmente imprevedibile. Non c’è solo un comportamento strano, fa così tante cose poco chiare che sarà davvero difficile impostarla al meglio.È piuttosto incostante in curva. È difficile guidarla e tirare fuori il massimo della prestazione.Questo fine settimana sarà dura andare a punti, ma tutto può succedere” .

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

 

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image