F1: Red Bull: Mark Webber deluso. Voleva abbandonare il team

0

Una delusione palpabile quella di Mark Webber nel dopo gara di Sepang, evidenziato da un netto distacco e da una netta freddezza nei confronti del team e del suo “compagno – nemico” di box, al quale non ha rivolto nemmeno uno sguardo ed una parola tanto da rimanerlo  sul podio a festeggiare con la tradizionale “doccia” di champagne solo con Lewis Hamilton.

Il pilota australiano ha anche mostrato diffidenza verso team, passando a fine gara sul traguardo lontano dal muretto box.

La delusione cresceva sempre di più fino a divenire rabbia tanto da far perdere la lucidità e la ragione all’australiano, che con effetto immediato era intenzionato ad abbandonare la Red Bull già dal prossimo Gran Premio.

Ma a placare l’animo di Mark Webber e a fargli rivalutare la propia idea ci ha pensato il patron Dietrich Mateschitz, mentre il Team Principal Chris Horner ha voluto chiarire sull’accaduto e garantire la presenza del propio pilota nel prossimo appuntamento in Cina.

“La posizione del team era chiara e Mark sa che non abbiamo manipolato nulla. Non c’è stata nessuna cospirazione, quindi non vedo un reale motivo per cui non debba pensare al suo futuro con noi in base alle emozioni a caldo”.

Aria “calda” in casa Red Bull, la quale si troverà a gestire una situazione non facile, perchè ormai Mark Webber ha tutte le ragioni di essere sul piede di guerra contro Sebastian Vettel , che con la sua dichiarazione ridicola “Non l’ho fatto apposta” , ha irritato non di poco Webber.

Ora per il pilota tedesco oltre a Lewis Hamilton, Fernando Alonso, Jenson Button e Kimi Raikkonen, alla lista dei suoi diretti avversari si aggiunge inevitabilmente anche il nome di Mark Webber che di sicuro non gli farà sconti in gara.

 

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image