Euro Nascar – Digione, Gare 1 Elite/Open: Vittorie per Vilariño e Gandon, una foratura rallenta Volpato

0

gandon

A cura di Ermanno Frassoni

Sabato impegnativo a Digione, sul circuito che nel lontano 1979 ospitò l’avvincente duello tra la Ferrari di Gilles Villeneuve e la Renault di René Arnoux durante il Gran Premio di Francia vinto da Jean-Pierre Jabouille, complice lo svolgimento di Gara 1 per quanto attiene alle divisioni Elite e Open della Euro-Racecar Nascar Touring Series 2013 giunta al secondo meeting stagionale. 

ELITE. Il complesso andamento del tracciato borgognone esalta la pulizia di guida del campione in carica Ander Vilariño, autore di un magistrale hat trick sul selettivo tracciato d’Oltralpe. Scattato ottimamente dalla pole position, il driver della Chevrolet Camaro #2 del team TFT ha imposto fin da subito il proprio ritmo tagliando per primo il traguardo al termine di 19 giri nonostante la pressione esercitata alle sue spalle da Frédéric Gabillon, secondo allo sventolare della bandiera a scacchi sulla vettura di Rapido Racing by Still. A completare il podio Freddy Nordstrom, anch’egli portacolori del team Rapido. Peccato per Francois Verbist, quarto all’arrivo sulla Toyota Camry di Racing Club Partners, che nelle ultime concitate fasi di gara ha dovuto lasciare strada all’arrembante Nordstrom. Ottavo Yann Zimmer, driver della #64 divisa con Gabriele Volpato, che nonostante un testacoda ha saputo recuperare precedendo Willy Boucenna, nono, e Nicolò Rocca, decimo. Un periodo di safety car ha contraddistinto la competizione a causa del cedimento del motore di Romain Iannetta, che ha seminato olio alla curva 3 agevolando indirettamente le uscite di pista di svariati concorrenti.

OPEN. Anthony Gandon, involatosi dalla pole position, conquista meritatamente il successo in Gara 1. Il pilota di TFT ha ridimensionato le velleità di Josh Burdon, dominatore del weekend di Nogaro, che al volante della Chevrolet SS #18 di Scorpus Racing si è prodotto in una efficace prova capace di fruttargli la piazza d’onore davanti a Guillaume Rousseau (Bull Racing Team) e Julien Goupy (Rapido Racing). Nella top ten anche Eric Quintal, settimo per TFT, il rookie Jesus Diez Villaroel, ottavo sulla vettura di Scorpus, e Didier Bec, nono per RDV Compétition. Poca gloria per Volpato: l’alfiere torinese della Camaro #64 preparata da Gonneau/OverDrive si è infatti classificato al diciottesimo posto al di là  delle incoraggianti risultanze raccolte a partire dalle prove libere di giovedì su un circuito a lui sconosciuto. A frapporsi tra Gabriele e un sesto piazzamento, che pareva ormai cosa fatta, è intervenuta una foratura durante una delicata fase di doppiaggio.

Le Gare 2 avranno luogo nella giornata di domani rispettivamente alle ore 11:55 (Elite) e alle 14:05 (Open).

Classifica Elite: 1. Vilariño (TFT) in 19 giri; 2. Gabillon (Rapido Racing by Still); 3. Nordstrom (Rapido Racing by Still); 4. Verbist (Racing Club Partners); 5. Rousseau (Bull Racing Team).

Classifica Open: 1. Gandon (TFT) in 21 giri; 2. Burdon (Scorpus Racing); 3. Rousseau (Bull Racing Team); 4. Goupy (Rapido Racing by Still); 5. Verbist (Racing Club Partners); 18. Volpato (Gonneau/OverDrive).

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image