EXTRA – La curiosità: L’incredibile week-end del Fortec Motorsport, in pista in sei campionati diversi

0

fortec

A cura di Silvano Taormina

Quello appena trascorso è stato un vero e proprio week-end di fuoco per il team Fortec Motorsport. La compagine diretta da Richard Dutton, da anni vero e proprio punto di riferimento nelle categorie propedeutiche in Inghilterra e in Europa, è scesa in pista in ben sei campionati diversi generando così un caso senza precedenti. Una presenza massiccia che non ha eguali nel panorama del motorsport, frutto di un enorme sforzo umano e di un eccellente coordinamento logistico. Nell’arco del fine settimana la struttura di Daventry, piccolo centro del Northamptonshire immerso nella campagna inglese, è stata impegnata in ben quattro campi di gara differenti dove ha schierato un totale di venti vetture. E i risultati non sono mancati, sebbene i suoi alfieri abbiano vissuto fortune alterne. In totale la squadra ha collezionato due pole-position, tre vittorie, cinque secondi posti e ben ventinove piazzamenti in zona punti.

Il successo più importante è stato colto senza dubbio nella Formula Renault 3.5 a Spa Francorshamps grazie Stoffel Vandoorne. La giovane promessa del vivaio McLaren, al contempo supportato dalla Federazione Belga, dopo un’opaca Gara 1 in cui aveva lamentato problemi di set-up si è imposto nella prova domenicale in cui è scattato dalla terza piazzola in griglia. Un successo limpido, frutto di un mix di talento e strategia che gli ha permesso dapprima di sopravanzare Muller al pit-stop e poi di contenere gli attacchi del ben più esperto Magnussen. Il tutto grazie ad un fulmineo cambio-gomme che lo ha proiettato in testa. Il tracciato belga sembrava essere propizio anche a Jake Dennis, poleman in Q1 nell’Eurocup Formula Renault 2.0. L’inglese, già campione della Formula Renault NEC lo scorso anno, non è riuscito ad imporsi anche in gara dove ha concluso in sesta posizione al sabato e in quinta la domenica. Poca fortuna invece per Mikko Pakari, imbottigliato perennemente nei meandri di metà classifica ma comunque a punti.

Non è andata meglio ai ragazzi impegnati nel FIA Formula 3 European Series, di scena a Spielberg in Austria. In questo contesto è emersa la maggiore competitività dei principali avversari, ovvero Mucke Motorsport, Prema Powerteam e Carlin. Il migliore dei piloti Fortec è risultato Joshua Hill, bravo a centrare la quinta piazza sia in Q2 che nella seconda corsa, mentre i suoi compagni di squadra non sono stati in grado di affacciarsi nella top-ten, fatta eccezione per Luis Derani in Gara 3. Felix Serralles è stato praticamente inesistente, William Buller ha pensato ad acclimatarsi in occasione della sua prima uscita europea con la squadra.

Il tracciato casalingo di Silverstone, diversamente, ha riportato il sorriso sui volti degli uomini della Fortec. Nella Blancpain Endurance Series la Mercedes SLS affidata a Ollie Hancock, Stephen Jelley e Benji Hetherington ha terminato la gara durata riservata alle GT3 in sedicesima piazza risultando la migliore delle supercar della casa di Stoccarda. Non male considerando l’equilibrio che regna nella serie e soprattutto il fatto che la squadra, al primo anno in una categorie a ruote coperte, è al debutto a livello continentale dopo le tre uscite nel British GT Championship dove schiera due vetture.

Nello stesso paddock erano presenti anche i ragazzi impegnati nella Formula Renault NEC, per la prima volta di scena sul suolo britannico. La Fortec naturalmente ha onorato la gara di casa scendendo in pista con ben sette Tatuus. I più concreti sono stati Matt Perry e Jack Aitken, bravi a centrare una doppietta sia in qualifica che nelle due manches in programma. Top-ten in entrambe le corse anche per Alfonso Celis e Roman Beregech mentre Ryan Tveter, Paz Armand e la lady Corinna Kamper hanno navigato costantemente a centro gruppo.

Infine l’ultimo impegno del week-end la Fortec lo ha vissuto a Thruxton, sede del terzo appuntamento stagionale della Formula Renault BARC, la categoria britannica riservata alle Tatuus Formula Renault 2.0 della precedente generazione. Anche qui non sono mancate le soddisfazioni grazie ai secondi posti ottenuti dal malese Weiron Tan in Gara 1 e dal cinese Hong Wei Cao nelle due prove successive.

Il team Fortec Motorsport, lo ricordiamo, è stato fondato nel 1996 dal già citato Richard Dutton. Nel corso degli anni ha allevato e portato alla vittoria nomi di prestigio quali Juan Pablo Montoya, Gianmaria Bruni, Jamie Green e Heikki Kovalainen. I risultati più importanti li ha colti nella Formula Renault inglese, categoria nella quale ha conquistato il titolo per ben quattro volte con Danny Watts, Mike Conway, Sebastian Hoenthal e Duncan Tappy, e nella Formula BMW UK dove si è imposta con Niall Breen e Marcus Ericsson. Il titolo più prestigioso però lo ha conquistato lo scorso anno nella Renault World Series imponendosi con il debuttante Frinjs. L’elevato livello di professionalità e competitività gli ha permesso di divenire partner di alcune squadre di Formula 1 per i loro junior program, tra queste Renault all’inizio degli anni duemila e più di recente McLaren, Catheram e Racing Step Fundation, il programma sportivo della Federazione Inglese guidato da John Surtess.

vandoorne spa

dennis spa

FIA Formula 3 European Championship, round 5, Spielberg (A)

Jelley silverstone

Parry silverstone

Tan Thruxton

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image