MotoGP – Assen, Gara: Il Dottor Rossi torna a vincere ma gli applausi sono per Lorenzo.

0

assen

 

A cura di Fabio Valente –

Si è molto parlato di tempi di recupero al seguito di infortuni nel mondo dello sport. In particolare, sono fioccati nel mondo dei media dedicati alla MotoGP articoli che ricordavano i piloti che impiegarono meno tempo a rimettersi in sesto dopo infortuni alla clavicola, cercando di analizzare e capire quando Jorge Lorenzo sarebbe potuto tornare in pista. Ebben, mentre i giornalisti scrivevano e gli esperti domandavano, Jorge volava ad Assen, si infilava la tuta, correva e stupiva. Tutti.

La gara di oggi però non ha solo visto Lorenzo lottare come un leone e risalire il gruppo fino alla quinta posizione finale, ma ha anche trovato in Valentino Rossi un pilota rinato, capace di dimostrare ad un mondo di scettici che la parola fine sulla sua carriera non era ancora stata scritta. Il dottore di Tavullia, sfruttando una partenza non esaltante del poleman Cal Crutchlow si è ben presto installato in terza posizione alle spalle delle due Honda ufficiali di Pedrosa e Marquez nell’ordine. E così, mentre a centro gruppo il tedesco Bradl si isolava in sesta posizione ed alle sue spalle si davano battaglia Espargarò, Bautista, Dovizioso, Hayden e Smith, nelle posizioni di testa le Yamaha davano spettacolo, in primo luogo con la battaglia intestina tra Crutchlow e Lorenzo e in secondo luogo con i calibrati e precisi sorpassi di Valentino ai danni della coppia spagnola. Una volta portatosi in testa Valentino non ha commesso il benchè minimo errore, costruendo un vantaggio su Marquez di quasi 3 secondi che gli ha permesso di alzare le braccia al cielo sul rettilineo olandese. Dietro Rossi, Crutchlow ha impiegato purtroppo un alto numero di tornate per liberarsi di Lorenzo, ritrovandosi a superare Pedrosa a 5 giri dalla fine e a impensierire Marquez da vicino solo all’ultimo giro.

Valentino conquista dunque il successo numero centosei della sua carriera, mentre Pedrosa non riesce a capitalizzare l’occasione donatagli dal fatto, guadagnando in classifica generale solamente 2 punti sul malconcio Lorenzo. Il prossimo appuntamento con il Motomondiale si svolgerà in terra tedesca, sul circuito del Sachsenring, nel weekend del 14 Luglio.

CLASSIFICA DI GARA

1 25 46 Valentino ROSSI ITA Yamaha Factory Racing Yamaha 171.0 41’25.202
2 20 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 170.9 +2.170
3 16 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 170.7 +4.073
4 13 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 170.5 +7.832
5 11 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 170.0 +15.510
6 10 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 169.1 +27.519
7 9 19 Alvaro BAUTISTA SPA GO&FUN Honda Gresini Honda 168.9 +31.598
8 8 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 168.8 +32.405
9 7 38 Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 168.7 +33.751
10 6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 168.7 +33.801
11 5 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 168.7 +34.371
12 4 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 167.1 +57.674
13 3 29 Andrea IANNONE ITA Energy T.I. Pramac Racing Ducati 166.9 +1’01.424
14 2 51 Michele PIRRO ITA Ignite Pramac Racing Ducati 166.9 +1’01.561
15 1 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing ART 166.7 +1’04.426
16 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda-Suter 166.3 +1’11.114
17 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 166.0 +1’15.249
18 71 Claudio CORTI ITA NGM Mobile Forward Racing FTR Kawasaki 165.4 +1’24.884
19 68 Yonny HERNANDEZ COL Paul Bird Motorsport ART 165.3 +1’25.854
20 8 Hector BARBERA SPA Avintia Blusens FTR 165.3 +1’25.978
21 67 Bryan STARING AUS GO&FUN Honda Gresini FTR Honda 165.3 +1’26.256
22 70 Michael LAVERTY GBR Paul Bird Motorsport PBM 165.3 +1’26.610
23 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens FTR 164.5 +1’38.173
Non classificato
52 Lukas PESEK CZE Came IodaRacing Project Ioda-Suter 161.6 16

CLASSIFICA MONDIALE

1 Dani PEDROSA Honda SPA 136
2 Jorge LORENZO Yamaha SPA 127
3 Marc MARQUEZ Honda SPA 113
4 Cal CRUTCHLOW Yamaha GBR 87
5 Valentino ROSSI Yamaha ITA 85
6 Andrea DOVIZIOSO Ducati ITA 65
7 Stefan BRADL Honda GER 51
8 Nicky HAYDEN Ducati USA 50
9 Alvaro BAUTISTA Honda SPA 47
10 Aleix ESPARGARO ART SPA 44
11 Bradley SMITH Yamaha GBR 41
12 Michele PIRRO Ducati ITA 30
13 Andrea IANNONE Ducati ITA 24
14 Randy DE PUNIET ART FRA 15
15 Hector BARBERA FTR SPA 13
16 Danilo PETRUCCI Ioda-Suter ITA 13
17 Colin EDWARDS FTR Kawasaki USA 10
18 Ben SPIES Ducati USA 9
19 Yonny HERNANDEZ ART COL 6
20 Claudio CORTI FTR Kawasaki ITA 4
21 Michael LAVERTY PBM GBR 3
22 Karel ABRAHAM ART CZE 3
23 Bryan STARING FTR Honda AUS 2
24 Hiroshi AOYAMA FTR JPN 1
25 Javier DEL AMOR FTR SPA 1

Fabio Valente (twitter: @FabioBassoon)

 

Condividi in

Autore

16 anni e tanta passione per il mondo delle corse. Appassionato in maniera particolare di NASCAR, Indycar, F1 e SBK.

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image