F1 – Toro Rosso: Analisi tecnica della STR9

0

La nuova STR9 ha visto la luce sul tracciato di Jerez de la Frontera e le novità che la monoposto di Faenza mostra sono molte.

A prima vista possiamo notare il nuovo musetto, anch’esso molto basso con una forma tendenzialmente piatta e con la presenza della famosa protuberanza che gli inglesi chiamano il “penis nose”.

Sulla parte superiore, da cui partono i piloni di sostegno, si notano delle leggere bombature che si raccordo  con il resto delle linee del musetto

Nella parte interna delle ruote, al disotto delle pinze dei freni, possiamo notare la presenza di interessanti profili aerodinamici atte a diminuire le turbolenze aerodinamiche.

Il sistema sospensivo adoperato all’anteriore è il Push-rod mentre al retrotreno i tecnici di Faenza hanno optato per le Pull-rod.

 

 

 

 

 

 

 

 

Interessante è la parte che comprende il corpo vettura, la nuova STR9 , presenta pance molto corte e strette, con un volume maggiore nella parte superiore e ben rastremate nella zona al disotto alle prese d’aria, le quali non sono di dimensioni generose.

Da notare una grande pulizia nei lineamenti del retrotreno, molto compatto e stretto utile per migliorare sensibilmente il flusso d’aria verso il posteriore della vettura.

Interessante la presenza di  un grosso monkey seat posizionato propio difronte allo scarico del motore utile per sfruttare i gas che fuoriescono da esso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bartolomeo De Stefano

 

 

 

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image