Rally – Grandi sfide attese al 30° Rally sella Valdinievole

0

In programma a Larciano per questo fine settimana e valido per il Trofeo Rally Nazionali, l’evento organizzato
da quest’anno dalla Jolly Racing Team festeggia i trenta anni con un plateau di iscritti in grado di esaltare agonismo e spettacolo.

Tra i 58 iscritti, spicca la Citroën DS3 R5, che sarà alla sua seconda uscita mondiale.

Diversi i favoriti al successo: da Michelini a Ciavarella, al vincitore del 2013 Lucchesi, Nannini, Cavalieri ed Artino.

Due i giorni di gara con prevista anche una festa per i concorrenti.

Larciano (Pistoia) 23 aprile 2014

Sarà un’edizione “grandi firme”, il 30° RALLY DELLA VALDINIEVOLE, in programma per questo fine settimana, seconda prova del Trofeo Rally Nazionali di IV zona (dal 2014 è stata cambiata la “geografia rallistica”) ed avrà, come consuetudine, le validità per l’Open Rally Toscano e per il Trofeo ACI Lucca.
La gara si presenta quest’anno sulla scena nazionale con il passaggio delle consegne sotto l’aspetto organizzativo, dallo storico promoter PromoGip, è andata in mano alla Scuderia Jolly Racing Team di Larciano. La struttura facente capo a Riccardo Heinen è rimasta comunque nell’ambito della gara per la parte tecnico-logistica ed amministrativa, sulla scorta di una esperienza invidiabile di organizzazioni ad alto livello.

I TRENTA ANNI FESTEGGIATI CON ADESIONI IMPORTANTI

I trenta anni di lunghe pagine di storia sportiva, quest’anno, “il Valdinievole” li festeggerà presentando cinquantotto iscritti, un plateau di piloti di alto livello, quello che sul campo andrà a produrre una serie di duelli altamente spettacolari, sfide adrenaliniche su un perso corso di alto livello tecnico.
Questa gara sarà la seconda uscita a livello mondiale della Citroën DS3 R5, portata in gara dal lucchese Rudy Michelini, colui che l’ha fatta debuttare a Sanremo ad inizio mese. Il pilota, che corre nel Campionato Italiano, sfrutterà le caratteristiche delle “piesse” valdinievoline per svolgere un probante test sulla vettura della “doppia spiga” in vista dei prossimi appuntamenti tricolori. Sarà lui, l’osservato speciale per la vittoria, ma non avrà vita facile: al successo ci pensa Gabriele Lucchesi, già vincitore del rally per tre volte, l’ultima proprio lo scorso anno. Avrà la stessa vettura del 2013, Lucchesi una Peugeot 207 S2000 della quale sfrutterà l’ottimo feeling che ha con essa, poi per l’attico del podio ci pensa anche il veloce massese Gabriele Ciavarella, con la sua Ford Fiesta R5. Vincitore al “Ciocchetto” di dicembre ed ottimo protagonista al “Ciocco” tricolore, Ciavarella punta a inserire il proprio nome sull’albo d’oro e come lui ci pensano anche il pistoiese Fabrizio Nannini, al debutto con la Skoda Fabia S2000 ed il giovane di Lamporecchio Luca Artino, pure lui con la due litri boema, con la quale è alla terza gara. Da ammirare la sempre affascinante Mini John Cooper Works del fiorentino Marco Cavalieri e sicuramente anche il Gruppo N sarà scintillante, con Davide Giordano e la sua Mitsubishi Lancer Evolution che dovranno vedersela con la Lancer EVO IX di Marco Caispoli ma anche con la agile Renault Clio Rs di Leonardo Pucci.
Da seguire con estrema attenzione anche la gara dei varii Bonuccelli, Pinelli, Fiore (tutti con Renault Clio R3), in lizza per vincere tra le “due ruote motrici”.
Poi, non mancherà anche un tocco di “storia” sportiva con la BMW M3 del pratese Brunero Guarducci ed anche con la Ford Sierra Cosworth di Alessandro Gori, capaci di far tornare alla mente gli anni ottanta e novanta dei rallies..

UN NUOVO FORMAT CON . . . LA FESTA!
In totale, il 30. Rally della Valdinievole, come al solito messo organizzato anche con il forte stimolo dell’ACI Pistoia e dei Comuni di Larciano e Marliana, conta 6 Prove Speciali, nel dettaglio tre diverse. Nel format di gara si evidenzia il fatto anche che si confermano con i due giorni di sfide, con il sabato (26 aprile) che sarà giornata intensa, caratterizzata dalle prime due Prove Speciali, che in realtà sarà una sola ripetuta due volte. Sarà il tratto della “Larciano” (Km. 6,090), già corsa nelle due precedenti edizioni, ma stavolta allungata di un chilometro. Per festeggiare il 30° Compleanno della gara, tra i due passaggi della “piesse”, l’Organizzazione ha previsto un’iniziativa per i concorrenti, ai quali verrà “concesso” un lungo riordinamento di 1 ora e 20’ per offrir loro una cena a buffet presso il Ristorante “Ai Centocampi”. Il riordinamento sarà ovviamente nel parcheggio adiacente il Ristorante stesso.

Dopo le prime due sfide seguirà il riordinamento notturno, sempre a Larciano, e l’indomani domenica 27 aprile – si avrà la restante porzione di gara. Due Prove Speciali per altrettanti passaggi: “Lanciole” (Km. 14,820) e “Avaglio” (Km. 13,480), entrambi nella versione proposta come nel 2013, due capisaldi del rallismo toscano e nazionale.

Novità anche nella logistica che caratterizza le sfide con il cronometro: partenza ed arrivo in centro a Larciano rimarranno come nei due anni addietro, mentre la zona della discoteca “Don Carlos” sarà interessata esclusivamente dal Service Area e non dal riordinamento che da anni lo precedeva. I riordini, infatti saranno a Marliana, confermato a grande richiesta, cui si affiancherà quello di Pozzarello, alla periferia di Monsummano Terme, prima dell’arrivo finale. A Pozzarello sarà organizzata una vera e propria festa in attesa del rally, con area giochi gonfiabili per bambini, animazione e ristoro.

In totale, il percorso, misura nella sua totalità 241,790 chilometri, dei quali 68,780 cronometrati.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image