GT Open – Weekend pazzo al Nürburgring

0

Nürburgring: un weekend pazzo si chiude con un grande 2° posto per Costantini-Sicart

Ombra Racing ha chiuso la prova d’apertura del GT Open 2014 con uno straordinario secondo posto colto in Gara 2 da Stefano Costantini e Alan Sicart. Un podio bello quello arrivato oggi, e soprattutto meritato per la squadra bergamasca, che nel corso del fine settimana ha dato tutto per compensare un avvio decisamente sfortunato.

Nella giornata di venerdì, infatti, Costantini è stato protagonista di un’uscita di pista ad alta velocità che ha lasciato la Ferrari n°63 pesantemente danneggiata nella zona posteriore, tanto da mettere in dubbio la partecipazione al resto del weekend.
In puro stile Ombra, però, lo staff tecnico non si è dato per vinto e ha fatto l’impresa, rimettendo in sesto la 458 GT3 lavorando ininterrottamente per oltre 12 ore.

Nurb_Cost_Sic

 

Uno sforzo titanico, che però ha permesso ai piloti di schierarsi in pista già nelle qualifiche della mattinata seguente. Il sabato è stato poi utilizzato principalmente per recuperare il chilometraggio perso il giorno prima a causa dell’incidente, mentre la giornata della riscossa è stata senza dubbio quella di Domenica, iniziata bene già in mattinata con il quinto posto di Stefano Costantini in qualifica.

Il pilota romano ha poi confermato il proprio ottimo passo nel primo stint di gara, che lo ha visto impegnato in un’accesa lotta per il terzo posto di Classe GTS con Griffin e Kox, prima di rientrare ai box a metà corsa per consegnare la vettura nelle mani di Alan Sicart. Il giovane spagnolo, al debutto assoluto nel GT Open, ha completato l’opera iniziata dall’italiano, sopravanzando in pochi passaggi Sdanewitsch, Cameron e Plachutta, e prendendo così la testa tra le vetture GTS.

Alan sembrava avviato verso la vittoria, ma al penultimo giro ha dovuto cedere alla veemente rimonta dell’esperto Andrea Piccini. Una volta subito il sorpasso, però, Sicart non si è scomposto, ha ritrovato subito il proprio ritmo ed è andato a tagliare il traguardo in seconda piazza con tranquillità per la gioia di tutti gli uomini Ombra.

Weekend dal gran potenziale, ma sfortunato, per l’altra vettura schierata dal team. La n°62 aveva iniziato il fine settimana nel migliore dei modi con una grande pole position di Stefano Gattuso nella qualifica del sabato,ma le grandi performance del pilota lombardo è stata vanificata in Gara 1 da un lungo periodo di Safety-Car, che ha impedito a Stefano di sfruttare il proprio ritmo.

Una volta che la vettura è passata a Mario Cordoni, il gentleman italiano si è poi trovato a dover gestire un fastidioso sovrasterzo che lo ha rallentato in modo considerevole. Grazie al grande lavoro del team, comunque, anche Cordoni-Gattuso erano in condizioni di puntare al podio nella gara di domenica, ma le loro speranze si sono spente quando Stefano è stato messo fuori gara
da una tamponata sconsiderata da Perez Aicart.

 

Davide Mazzoleni (Team Manager): “Questo weekend ci ha ricordato perché amiamo così tanto il motorsport. Domenica pomeriggio guardavamo una vettura pesantemente danneggiata chiedendoci se saremmo riusciti a ripararla in tempo, oggi quella stessa macchina ha sfiorato la vittoria e colto uno splendido secondo posto. E’ il giusto premio per la dedizione del team, e un avvio di stagione fantastico.

Tutti i piloti hanno fatto un ottimo lavoro, non solo Sicart e Costantini ma anche Gattuso e Cordoni sono stati bravissimi, e oggi solo la mossa assurda di un rivale ha impedito loro di salire sul podio. Comunque il loro potenziale è in dubbio, il momento dei festeggiamenti arriverà presto anche per loro, ne sono certo”.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image