EuroV8 Series – Vallelunga: Nicola Baldan continua a stupire tra le potenti berline dell’EuroV8

0

Baldan continua a convincere nella seconda tappa dell’EuroV8 Series a Vallelunga

Vallelunga Nicola Baldan continua a stupire tra le potenti berline dell’EuroV8 Series. Dopo il podio di Monza, ottenuto al debutto nella categoria, a Vallelunga il forte pilota veneto, a bordo della Mercedes C63 Coupè da oltre 550cv del team R.R.T., ha agguantato la seconda posizione nella manche del mattino con una gara accorta e tutta in crescendo.

Nella gara del pomeriggio, dopo un ottimo avvio, il Campione Mini 2013 ha conquistato a suon di sorpassi la quarta posizione, ma si è poi dovuto arrendere ad un problema meccanico che lo ha costretto al ritiro a due giri dalla fine. Senza questo inconveniente tecnico, ora il pilota veneto sarebbe in seconda posizione in campionato ad una manciata di punti dal capoclassifica.

Il week end romano è iniziato sabato mattina con il primo turno di prove libere disputate con la pista ancora bagnata dalla pioggia caduta copiosa durante la notte, che non ha permesso ai piloti di prendere i giusti riferimenti a causa di un asfalto che, asciugandosi, cambiava grip di giro in giro. Nel secondo turno di prove libere, con pista asciutta e gomme slick, Baldan ha costantemente migliorato i suoi tempi, facendo segnare il settimo crono finale a soli 4 centesimi dalla prima delle Mercedes in pista. La progressione è continuata anche in qualifica, segno che l’affiatamento con la vettura è andato via via migliorando km dopo km. Nel turno di prove cronometrate il veneto ha staccato così il quinto tempo assoluto, primo tra le vetture della casa di Stoccarda.

“Purtroppo è come se avessi fatto un solo turno di prove libere perchè con la prima sessione bagnata non ho potuto trovare il limite della vettura e ho dovuto fare tutto il lavoro nelle FP2. – ha raccontato Baldan – Per questo in qualifica non ero ancora al 100% e non ho potuto sfruttare appieno il potenziale della vettura. Probabilmente con qualche km in più sulle spalle avrei potuto migliorare il mio tempo ancora di qualche decimo e piazzarmi in seconda fila, che per noi su questa pista costituisce un ottimo risultato. Comunque la quinta posizione in partenza è decisamente positiva!”

Il riscatto di Nicola è venuto però in gara 1, quando, bravo a non farsi coinvolgere nel crash alla prima curva, con velocità e costanza si è portato fino alla seconda posizione finale, mettendosi alle spalle tutti i grandi favoriti della vigilia e bissando in questo modo il podio ottenuto nella prima gara di campionato a Monza. Nella corsa del pomeriggio, per via della griglia invertita, Baldan è invece scattato dalla settima piazzola, ma con una sapiente gara di rimonta, il pilota veneto in pochi giri è risalito fino in alla quarta posizione, dietro solo alle tre Audi che sul tracciato romano hanno fatto gara a se potendo sfruttare la loro trazione integrale. A due giri dalla fine, però, Baldan è stato costretto a parcheggiare la sua Mercedes a bordo strada a causa di un problema tecnico, che gli ha impedito di concludere la gara e installarsi al secondo posto in campionato. Al termine del secondo round dell’EuroV8 Series, Baldan occupa una comunque ottima quinta posizione assoluta in campionato, con soli 19 punti di distacco dalla vetta.

“Nelle due gare sono andato sempre meglio. La prima manche è andata decisamente bene, non nascondo che ho avuto un pò di fortuna con l’autoeliminazione all’inizio di quelli davanti, anche se sono convinto che sarei comunque stato in grado di raggiungere il podio in ogni caso. Tra le due gare ho sistemato ancora qualche altra cosina di assetto, soprattutto per bilanciare meglio il comportamento della macchina nella parte guidata. – ha commentato Baldan – Mi dispiace non aver concluso gara 2, avevo impostato la gara in ottica campionato e tutto stava andando per il meglio. Sapevo di non poter combattere qui con le Audi e quindi puntavo semplicemente a tenere la mia quarta posizione, che avrebbe voluto dire seconda posizione in classifica. Stavo tranquillamente tenendo dietro Sini e avevo tutto sotto controllo, purtroppo poi però si è rotto qualcosa e mi sono dovuto fermare. Peccato!”

Il week end romano ha comunque mostrato ancora una volta le enormi potenzialità del Campione Mini 2013, che alla sua prima presa di contatto con queste potenti e difficili vetture, molto diverse da tutto ciò che aveva precedentemente guidato, si è subito trovato a combattere con i primi della classe. Senza un pizzico di sfortuna che ha portato le rotture meccaniche patite a Monza e Vallelunga, il veneto ora sarebbe saldamente in testa al campionato. Una circostanza ciclica per Baldan, quella di trovarsi fin da subito al top, una caratteristica che già in passato gli ha permesso di portare a casa a fine anno la coppa del vincitore anche nei trofei Renault Clio e Abarth 500, oltre al Challenge Mini dominato nel 2013.

“Ho confrontato col team i miei tempi con quelli fatti registrare qui lo scorso anno dalle Mercedes ufficiali: a parità di temperature e gomme, sia in gara 1 che in gara 2 sono andato più veloce anche di 6\7 decimi al giro. Davvero non male! Mi piacerebbe continuare in questa serie e farò di tutto per essere presente alla prossima gara del Mugello, dove la mia Mercedes può tornare a dire prepotentemente la sua, dandomi così anche una bella mano nel risalire la classifica di campionato.”

La prossima gara dell’EuroV8 Series, infatti, è prevista per il 17 e 18 maggio proprio sul circuito fiorentino, che farà da scenario per il quinto e sesto appuntamento della serie voluta dalla FG Group di Maurizio Flammini.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image