Rally – Iscrizioni aperte al rally day “DELL’AMOROTTO”

0

Da oggi, sino al 07 giugno sarà possibile iscriversi alla gara che dopo due anni riporta le corse su strada in provincia di Reggio Emilia.

L’organizzazione della Best Racing Team in collaborazione con il Club Amici dei Motori di Carpineti e con il supporto logistico della Scuderia San Michele ha già tutto pronto.

Ecco descritte le prove speciali.
Viano (Reggio Emilia), 15 maggio 2014

  Dalla giornata odierna sarà possibile iscriversi al 1° RALLY DAY DELL’AMOROTTO TROFEO OPPIDO SPA, la gara che dopo ben due anni riporta le corse su strada nella provincia di Reggio Emilia. La gara, organizzata dalla BEST RACING TEAM ed il CLUB “AMICI DEI MOTORI”, che avrà anche la collaborazione della Scuderia San Michele, entra dunque nella sua fase decisiva, il periodo di raccolta delle adesioni si allungherà sino al 7 giugno.

Sarà una piacevole novità, caratterizzata dal format “Rally Day”, concepito per il contenimento dei costi generali sia per chi corre che ovviamente anche per chi organizza, con l’intento quindi di favorire l’attività motoristica in periodo economico certamente non facile.

L’evento, che conosce anche l’importante sostegno dell’Automobile Club Reggio Emilia. avrà Carpineti come centro propulsore ed è stato definito nei dettagli: proprio oggi, in coincidenza con l’apertura delle iscrizioni si passa descrivere qualche carattere saliente delle due prove speciali previste (da correre per tre volte ciascuna). Il commento è stato lasciato a due personaggi di spicco dello sport motoristico reggiano, Roberto Vellani, pilota di elevato livello, da anni uno dei riferimento non solo della provincia ma a livello nazionale, e Stefano Fontanesi, del Club “Amici dei Motori”, nonché copilota di rally.

Si torna a correre su strade prese dalla tradizione rallistica reggiana: il format di gara prevede la Prova Speciale “PANTANO” (Km. 6,230), propria del Rally Appennino Reggiano, l’ultima volta che è stata corsa è stato nel 1994, mentre l’altra, la “CASETTE” (Km. 6,470) propone la prima parte nuova e la seconda che rappresenta un altro “pezzo storico”.

Eccole: PROVA SPECIALE NO. 1-3-5 “PANTANO” (Km. 6,230)
“Mi fa molto piacere ritrovare la “piesse” di Pantano in versione integrale dice Roberto Vellani – una strada che pochi ricordano e che ho percorso ai miei esordi nei lontani anni ’90. La prova, anche se solo di poco inferiore ai 7 chilometri, è un concentrato di tutte le caratteristiche di una vera “speciale” con il primo tratto, un continuoalternarsi disalita e discesa con carreggiata non molto larga, che ci portapoi ad affrontare una spettacolare inversione la quale porta ad un tratto pianeggiante con la strada più larga, favorendo quindi la guida pulita e le traiettorie.
Si tratta di una prova che non permette un attimo di respiro, da percorrere tutto di un fiato, quindi impegnativa sotto l’aspetto della concentrazione”.

PROVA SPECIALE NO. 2-4-6 “CASETTE” (Km. 6,470)
“Con questa prova abbiamo cercato di proporre un mix di novità e storia dei rally sul nostro territorio commenta Stefano Fontanesi -Essa, infatti, parte su di un tratto completamente inedito come senso di marcia su strada mediamente larga in leggera salita e con fondo ottimo fino alla famosa inversione di “bivio Vò” dove ci si innesta sulla storica prova speciale del castello di Carpineti, teatro di anni di sfide al Rally Appennino Reggiano. Con la discesa di S.Caterina si arriva ad affrontare l’ultimo tratto di salita fin sotto le mura del castello stesso, da sempre simbolo dei rally sul nostro appennino”.

LA LOGISTICA SNELLA E CONCENTRATA
Proprio nell’intento di contribuire al contenimento dei costi, la gara avrà una logistica estremamente concentrata, ed anche lo spazio temporale di svolgimento sarà estremamente ridotto. Partenza, arrivo e riordinamenti saranno tutti a Carpineti, tra Piazza Matilde di Canossa e Piazza della Repubblica, mentre il Parco di Assistenza sarà “lontano” di circa 500 metri. Lo Shakedown, il test per le vetture da gara sarà previsto nella prima parte della Prova Speciale “Pantano”.

Domenica 15 giugno la partenza avrà luogo alle ore 12,00, l’arrivo sarà alle ore 18,40. Il totale della distanza delle sei sfide cronometrate è di 38,100 Km, a fronte del complessivo di 147,510.

La macchina organizzativa è in fermento, l’importanza dell’evento è chiara e precisa nella mente e nel cuore di tutti coloro che partecipano al lavoro “dietro le quinte” ed intanto ci si sta avvicinando al primo importante momento, quello del periodo delle iscrizioni, che avvieranno il 15 maggio per chiudersi il 7 giugno.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image