SBK – Si ritorna in Italia

0

Il settimo round del WSBK ritorna non solo in Italia, ma anche a Misano, presso il circuito che onora Marco Simoncelli, dopo un anno di assenza dal calendario.

I piloti ripartono domani con le prime prove libere. Il primo è Tom Sykes che si presenta ancora come leader della classifica ma che non ha mai vinto su questo circuito, malgrado 2 pole. Il round precedente non è stato dei migliori per il Campione del mondo a causa di una caduta in Gara-1 e un 3° posto in Gara-2, ma resta comunque l’uomo da battere. Secondo a soli 13 punti di distacco si presenta Sylvain Guintoli, secondo in entrambe le gare precedenti; più carico e pronto a guadagnare altri punti è il compagno di squadra Marco Melandri che si reputa soddisfatto dopo i 2 primi podi guadagnati e che lo vedono in 5° posizione. La casa di Noale si presenterà in questa occasione con una livrea commemorativa in onore della prima vittoria iridata in classe 250 con Loris Reggiani nell’ormai lontano 30 Agosto 1987.

01-aprilia-sbk-misano-2014

Terzo in classifica a 22 punti è Jonathan Rea, unico ad avere vinto su questo circuito in questa categoria, la Honda sembrava aver ritrovato lo spunto ma dopo i due 6° posti l’occasione è buona per riprendere posizioni in classifica.

Il circuito è anche considerato di casa per i piloti Ducati, Giugliano nel 2012 era arrivato 3° in gara-1 dietro a Max e Checa; Chaz Davies invece fu autore di una rimonta che lo vide partire dal 21° per piazzarsi poi 6° a fine di gara-1, mentre finiva a terra in gara-2.

 

Per le EVO finalmente rientra il pilota BMW Sylvain Barrier, sostituito fino ad oggi da Leon Camier che probabilmente sostituirà l’infortunato Nicky Haiden in MotoGP. Prenderanno parte al round Italiano anche Matteo Baiocco con il team Grandi Corse by A.P. Racing e l’attuale cleader della classifica SBK Italiana Ivan Goi per il team Barni Racing, entrambi con una Ducati 1199R con preparazione EVO. Sempre con Ducati Niccolò Canepa secondo il classifica generale per la classe EVO, preceduto da David Salom (Kawasaki EVO) che negli precedenti non è stato molto fortunato su questo circuito.

 

Altra novità del paddock è la separazione tra il team russo Yakhnich Motorsport e MV Augusta che si presenterà con un proprio team ufficiale con Massimo Roccoli come wild card al posto di Vladimir Leonov sulla F3 e Claudio Corti in SBK.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image