F1 – Red Bull Ring Prove Libere 2: Hamilton lancia la sfida a Rosberg, Alonso e le Williams inseguono

0

RedBullRingFP2_Hamilton

Lewis Hamilton lancia la sfida a Rosberg nelle seconde prove libere al Red Bull Ring; l’inglese ottiene il tempo di 1:09.542 utilizzando le supersoft tenendo a ben quattro decimi di distacco il compagno di squadra e a quasi un secondo Fernando Alonso.

Il ferrarista è l’unico che cerca in qualche modo di evitare un dominio del duo Mercedes ma non è assistito da una Ferrari in grado di competere con la vettura di Stoccarda, una Rossa che penalizza molto di più Räikkönen(11° come nella sessione mattutina) al quale probabilmente sarebbe necessario affidargli un ingegnere di pista più esperto, in quanto Spagnolo non riesce proprio a capirlo.

La Ferrari continua a soffrire, avendo una vettura con un grip meccanico e aerodinamico insufficiente, quindi anche se si ritrovasse il talento di Räikkönen non ci sarebbero miracoli ed è difficile che la scuderia di Maranello tornerebbe a vincere come ai tempi di Schumacher. Sarebbe ipocrita pensarlo.

Al momento Alonso si trova più a suo agio e sta facendo un lavoro migliore di Räikkönen, ma comunque anche l’asturiano è troppo distante dalla Mercedes e fa molta fatica ad ottenere risultati, per cui è necessario che il campione del mondo 2007 torni quello che abbiamo visto in Lotus dopo due anni di Rally.

In Mercedes il dualismo funziona e sta portando grandi risultati, la Ferrari è l’unico team che schiera sempre un primo pilota e una seconda guida. Strategia che dall’arrivo di Alonso si è dimostrata sbagliata, in quanto di mondiali a Maranello non ne sono arrivati e non per demerito di Alonso che ha fatto il suo, ma perché nessun compagno di squadra ha rubato punti ai rivali dello spagnolo per il titolo.

Positiva ancora una volta la prestazione del team Williams, quarto posto per Bottas davanti a Felipe Massa, scuderia che alterna buone prestazioni ad altre negative ma che conferma di aver un buona macchina per lottare per le posizioni di vertice; alle spalle del brasiliano troviamo Sebastian Vettel, il quattro volte campione del mondo precede Button, Ricciardo, Magnussen e Vergne, con il francese che completa la top ten.

Fuori dai 10 ancora una volta per pochi millesimi Räikkönen, più indietro rispetto alla sessione mattutina le Force India(13° Perez e 17° Hülkenberg), mentre a chiudere lo schieramento ci sono di nuovo le Caterham.

Vincenzo Carlesimo

Pos Num Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:09.542 37
2 6 Nico Rosberg Mercedes 1:09.919 + 0.377 50
3 14 Fernando Alonso Ferrari 1:10.470 + 0.928 40
4 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:10.519 + 0.977 44
5 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:10.521 + 0.979 39
6 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:10.807 + 1.265 39
7 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:10.813 + 1.271 44
8 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:10.920 + 1.378 36
9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:10.936 + 1.394 45
10 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:10.972 + 1.430 39
11 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:10.974 + 1.432 45
12 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:11.261 + 1.719 45
13 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:11.296 + 1.754 36
14 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:11.491 + 1.949 42
15 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:11.765 + 2.223 30
16 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:11.806 + 2.264 42
17 27 Nico Hülkenberg Force India-Mercedes 1:11.935 + 2.393 39
18 4 Max Chilton Marussia-Ferrari 1:12.229 + 2.687 43
19 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:12.262 + 2.720 46
20 17 Jules Bianchi Marussia-Ferrari 1:12.279 + 2.737 36
21 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:12.937 + 3.395 24
22 9 Marcus Ericsson Caterham-Renault 1:13.596 + 4.054 48
Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image