Rally – Rally “Alta Val di Cecina”

0

IL RALLY “ALTA VAL DI CECINA” INCORONA ROBERTO MARCHETTI: AL PILOTA DI BORGO A MOZZANO LA LEADERSHIP DEL TROFEO “ACI LUCCA”

E’ ancora rivoluzione, in vetta alla classifica della serie automobilistica provinciale. Ad occupare la prima posizione in classifica, dopo la parentesi del Rally “Alta Val di Cecina” dello scorso fine settimana, è Roberto Marchetti. Tra i copiloti ancora punti importanti per Giacomo Collodi, saldamente al vertice al “giro di boa” del trofeo.

E’ Roberto Marchetti il nuovo leader del Trofeo Rally Automobile Club Lucca. Il pilota di Borgo a Mozzano ha archiviato il Rally Alta Val di Cecina dello scorso fine settimana con una prima posizione di classe A5 valso il comando della serie provinciale lucchese.

Una leadership conquistata nonostante un serio problema al cambio della Rover MG ZR 105 che ne ha limitato la condotta nella prima parte di gara, ovviato al parco assistenza e ridimensionato grazie ad una prestazione “sopra le righe” che ha permesso al pilota della Mediavalle di conquistare il vertice del confronto promosso da ACI Lucca.

Una condizione di classifica che, al “giro di boa” della serie, vede Roberto Marchetti leader con sette punti di vantaggio su Cristian Baisi, autentico mattatore della classe N1 su Peugeot 106. Uno seconda piazza provvisoria, quella conseguita dall’inseguitore di Porcari, che lascia ampi spiragli in ottica di risalita. Punti fondamentali anche per Luca Panzani, affacciatosi al podio con soli quattro punti di ritardo dalla posizione d’onore. Per il giovane lucchese, protagonista del Campionato Italiano Rally, l’ennesima prestazione soddisfacente al volante di una vettura da 1600 cc, nella fattispecie una Citroen C2.

Meno incerta, invece, la situazione riguardante la classifica “copiloti”, con il porcarese Giacomo Collodi saldamente al vertice grazie al massimo punteggio conseguito sull’asfalto di Castelnuovo Val di Cecina. Al fianco di Cristian Baisi, prima alternativa al leader-piloti Marchetti, il codriver è riuscito a consolidare il primato grazie ad un vantaggio quantificato – a sei gare dal termine – in ventitre punti. Una condizione che, tuttavia, non consiglia al giovane conduttore cali di tensione, in virtù di una programmazione altamente tecnica e selettiva.

Seconda posizione per Riccardo Meconi, secondo di classe Super1600 su Citroen Saxo. Una condotta, quella del copilota di Borgo a Mozzano, valsa il ruolo di prima alternativa allo strapotere di Giacomo Collodi. Un podio provvisorio, quello riservato ai protagonisti del sedile destro, archiviato con la terza piazza di Italo Lazzerini, protagonista al fianco di Luca Panzani su Citroen C2.
A primeggiare nella classifica femminile è Debora Dini, vincitrice di classe A0 sul sedile della Fiat Seicento. Un primato, quello vantato dalla copilota versiliese, quantificato in cinque lunghezze sull’inseguitrice Sara Baldacci.

Il prossimo appuntamento del Trofeo Rally Automobile Club Lucca vedrà i suoi protagonisti confrontarsi sull’asfalto del Rally Coppa Città di Lucca, nell’ultimo weekend di luglio.

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image