SBK – Guintoli vince il Campionato WSBK 2014

2

Il Qatar incorona il francese dell’Aprilia Sylvain Guintoli come nuovo Campione del Mondo della WSBK 2014 con un distacco di 6 punti su Tom Sykes.

La casa di Noale conquista il Titolo Costruttori 2014.

Sykes parte bene in Gara1 ma viene subito passato dal compagno di squadra Baz seguito da Rea, mentre Guintoli si trova 4° dietro a Sykes, Melandri resta 8° davanti a Haslam, Elias, Laverty, Canepa primo delle EVO e Salom. 5° e 6° le Ducati di Davies e Giugliano. Cade Cudlin senza conseguenze. Guintoli passa Sykes e si avvicina a Rea per poi passarlo e avvicinarsi a Baz. Melandri risale posizioni fino a portarsi dietro a Sykes che perde terreno rispetto ai primi 3, i due si sfiorano e Melandri passi. Siamo al 14° giro e Guintoli passa Baz allungando, mentre Melandri passa Rea. Così Guintoli sarebbe Leader in classifica con 2 punti di vantaggio, ma mancano ancora 4 giri e Sykes riesce a passare Melandri e mette Rea nel mirino per poi passarlo; Sykes riguadagna la leadership con +3 punti.

Guintoli ha allungato nei confronti di Baz a cui viene “suggerito” di lasciare la posizione, ma il francese non “coglie” e arriva secondo, Sykes sul podio 3° e resta a +3 punti da Guintoli.

Canepa chiude davanti a Salom che però vince il Campionato della classe EVO con la sua Kawasaki del Team Pedercini.

Gara2 vede ancora davanti Sykes poi Rea, Giugliano e Guintoli. Baz sbaglia e va lungo perdendo terreno mentre il compagno di squadra cerca l’allungo, ma Rea è vicino e lo passa mentre Guintoli allunga su Giugliano mettendosi dietro a Sykes. Cade Laverty senza conseguenze. Guintoli passa Sykes e insegue Rea passandolo durante lo stesso giro. Il francese si trova così leader in classifica con 6 punti di vantaggio.

Sykes riesce a passare Rea, ma non riesce ad allungare. Dietro il trio Elias, Melandri e le due Ducati che si giocano la 6° posizione. La kawasaki di Sykes perde terreno e Rea ne approfitta chiudendo secondo.

Il francese dell’Aprilia passa in tutta tranquillità il traguardo e porta a casa anche il titolo di Campione del Mondo 2014.

Massima la commozione di tutto il Team per i Titoli vinti dopo un campionato iniziato non nel migliore dei modi ma concluso ottimamente.

Complimenti a tutti per l’entusiasmo e le emozioni che ci hanno regalato in questo 2014.

Condividi in

Autore

2 commenti

  1. Davide Crescenzi il

    Vero, anche se deve molto a Sykes che sembra aver mollato proprio nell’ultimo periodo purtroppo!

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image