GP2 – Istanbul: Davide Rigon sfiora la top ten in qualifica, in gara ottavo

0

davide-rigon

Buon avvio di week end per Davide Rigon, che sul circuito dell’Istanbul Park ha archiviato la prima giornata di lavoro, prendendo parte al turno di prove libere e alla qualifica, chiudendo la giornata a poco più di 2 dec. dalla top ten.

Nel turno di prove libere di questa mattina l’alfiere “èpiù” è andato alla scoperta del tracciato turco portando a termine 18 tornate, fermando le lancette del cronometro sull 1’36’ì542 ad un solo decimo dalla top ten.

Nel turno di qualifiche Davide inizia subito a spingere mettendo in campo l’esperienza accumulata in soli 30’ di prove libere: alla fine del turno il portacolori Trident riesce ad abbassare di oltre 1 secondo la sua migliore prestazione, fermando il cronometro a 1’35′327, a poco più di nove decimi dalla pole position.

“Sinceramente non sono molto soddisfatto per questo risultato in quanto la macchina non è ancora a posto.” commenta Davide Rigon “Questa mattina mi sono dedicato allo studio della pista, mentre solo in qualifica ho iniziato a spingere. Alla fine sono riuscito a migliorami di oltre 1 secondo, contenendo il distacco dalla pole position a 9 dec. Abbiamo ancora del lavoro da fare, ma sono abbastanza ottimista per la gara di domani”.

___________________

Sul tracciato dell’Istanbul Park Davide Rigon ha portato a termine il suo terzo week end in GP2 Main Series, mostrando importanti progressi sessione dopo sessione, chiudendo con l’ottava posizione nel secondo appuntamento.

Dopo aver sfiorato la top ten in qualifica, l’alfiere “èpiù” del team Trident si rende protagonista in gara-1 di una prestazione in costante crescita, passando sotto la bandiera a scacchi al decima posto dopo aver preso il via dalla sedicesima posizione, nonostante un consumo eccessivo dei suoi pneumatici nelle fasi finali della corsa che lo hanno tolto dalla lotta per l’ottava piazza.

Nel secondo appuntamento, dalla quinta fila, Rigon si rende protagonista di una buona partenza, ma per evitare il contatto iniziare tra i due italiani Filippi-Valsecchi si vede costretto a regalare una posizione. Il pilota veneto inizia quindi subito a spingere girando su buoni riscontri cronometri, passando sotto la bandiera a scacchi in ottava posizione, risultando così ancora una volta il migliore tra gli italiani.
“Fin dai primi giri di gara-1 ho iniziato a spingere sollecitando troppo i pneumatici. Per questo nella fase finale mi sono trovato a corto di gomma, perdendo così alcune posizioni. E’ stato un peccato perché l’ottava posizione (e quindi la pole position in gara-2) poteva essere alla nostra portata. Sono riuscito comunque a conquistare la decima posizione dopo aver preso il via dall’ottava fila. Al via in gara-2 sono riuscito a fare una bella partenza, ma proprio davanti a me due vetture sono arrivate al contatto e, per evitarli, ho perso una posizione. Il mio ritmo in gara è stato molto buono. Voglio ringraziare sia lo sponsor “èpiù” sia il team manager Maurizio Salvadori che mi hanno aiutato ad essere presente qui in Turchia. Ora, insieme al mio management, cercheremo di coprire il budgets per finire la stagione. Voglio essere della partita anche in Inghilterra perché week end dopo week end migliora il feeling con vettura e team. Proseguendo su questa strada sono sicuro che possiamo ottenere dei bei risultati”.

Comunicato stampa Minardi.it

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image