FIA GT1 – Al via la stagione 2012: il calendario, i protagonisti e tutto quello che c’è da sapere sul Mondiale GT

1

a cura di Silvano Taormina

Dopo un lungo inverno caratterizzato da dubbi e incertezze per il FIA GT1 World Championship è finalmente arrivato il momento di riprendere le ostilità. Al di la del nome, la serie promossa dalla SRO di Stephane Ratel non vedrà più protagoniste le potenti GT1 ma le più economiche GT3, del tutto simili a quelle che prendono parte all’analoga serie continentale. Anche la denominazione “World Championship” desta qualche dubbio in quanto il campionato si svolgerà solo in Europa e Asia, condizione insufficiente per poter godere di tale titolazione, a meno che il calendario non venga introdotta qualche novità a stagione inoltrata come più volte accaduto in passato.

LA VICENDA – La nascita del nuovo FIA GT1 si porta dietro una storia alquanto tribolata. L’idea iniziale di Ratel era quella di proporre una serie riservata alle GT1 alle GT3, soluzione abbandonata solo a fine 2011 per lasciare spazio alla categoria inferiore. L’obiettivo prefissato era quello di accogliere dieci costruttori differenti, ognuno dei quali presente in pista con due vetture. Solo a fine febbraio è stato raggiunto il numero minimo di 16 vetture, cresciuto a 20 a metà marzo grazie all’impegno della SRO che ha finanziato tre nuovi team con licenza russa, indiana e cinese. Audi, Mercedes, BMW e McLaren hanno dato sin da subito la loro disponibilità mentre Ferrari, Lamborghini hanno confermato la loro presenza solo a gennaio. Infine Aston Martin, Ford e Porsche si sono aggregate all’ultimo minuto con i suddetti team “esotici”. Scopriamo nel dettaglio come si articolerà il calendario e chi sono i protagonisti.

IL CALENDARIO – La stagione 2012 scatterà la domenica di Pasqua sul tracciato francese di Nogaro, di nuovo in calendario dopo tre anni di assenza. Si proseguirà con le tappe primaverili di Zolder e Navarra per poi approdare per la prima volta a Orechova Poton, nella Repubblica Slovacca. A inizio luglio il plotone si sposterà in Portogallo a Portimao prima di affrontare la lunga trasferta asiatica. Doppia tappa in Cina tra fine agosto e inizio settembre, prima a Ordos e poi a Goldenport, per trasferirsi successivamente a Yeongam per il debutto in terra coreana. Parziale ritorno verso il Vecchio Continente per la new-entry Mosca prima del finale di stagione, programmato la prima domenica di dicembre nel subcontinente indiano a Greater Noida. Esce di scena la tappa argentina sull’affascinante tracciato di San Luis. Il calendario è ancora provvisorio e non sono esclusi eventuali innesti a stagione in corso. É importante sottolineare la volontà degli organizzatori di spostare le gare verso Est, in particolar modo verso quei mercati strategici per il settore delle Gran Turismo. Non è un caso che tre degli appuntamenti previsti si svolgeranno nei dintorni delle capitali di Russia, India e Cina.

DATA CIRCUITO PAESE
9 aprile Nogaro Francia
22 aprile Zolder Belgio
27 maggio Navarra Spagna
10 giugno Orechova Poton Repubblica Slovacca
8 luglio Portimao Portogallo
25 agosto Goldenport Cina
2 settembre Ordos Cina
16 settembre Yeongam Corea del Sud
30 settembre Mosca Russia
2 dicembre Greater Noida India

I PROTAGONISTI – Uno dei primi team ad annunciare la propria partecipazione è stato l’Hexis Racing, la compagine francese vincitrice del titolo squadre nel 2011 che ha abbandonato l’Aston Martin per schierare le nuove McLaren Mp4-12C. I due equipaggi saranno formati dai collaudati Dusseldorp-Mokowiecki e dagli esordienti Parente-Demoustier. Un altro team che ha rinnovato la propria presenza è il Munnich Motorsport, passato dalle Lamborghini Murcielago alle Mercedes SLS. Confermati gli esperti Basseng-Whinckelock e il nostro Nicky Pastorelli, da quest’anno affiancato da Thomas Jager. Dal GT3 arriva l’agguerrito Belgian Audi Club Team WRT, vincitore dell’ultima edizione della 24 ore di Spa. Stephane Ortelli e il baby Laurens Vanthoor saliranno sulla prima R8 LMS mentre la seconda sarà a disposizione di Jarvis, proveniente dal DTM, e Stippler. Desta trepidazione il ritorno del team Vita4One di Micheal Bartels, pronto a rituffarsi nella mischia con le BMW Z4 dopo aver vinto tutto con le Maserati MC12 prima di abbandonare brevemente la scena. Al suo fianco ci sarà uno dei giovani più attesi, l’olandese Yelmer Buurman, dominatore dell’ultimo week-end del 2011 con una vecchia Corvette. La seconda vettura bavarese sarà affidata agli austriaci Nikolaus Mayr Melnhof, in arrivo dal FIA GT3 dove lo scorso anno ha conquistato due successi, e Mathias Lauda, al debutto nel Gran Turismo dopo le esperienze in DTM e nella Porsche Supercup. Un altro cavallo di ritorno è il plurititolato AF Corse, al via con due Ferrari 458 per Enzo Ide e il campione in carica del FIA GT3 Francesco Castellacci e per la coppia formata dal finlandese Toni Vilander, pilota ufficiale della casa di Maranello, e il ceco Filip Salaquarda, alla sua prima uscita in un contesto mondiale. Anche Reiter Engineering si ripropone sulla scena dopo alcuni anni di assenza. Da tempo punto di riferimento per la Lamborghini, il team tedesco porterà in pista due Gallardo LP 560-4 per il fedele Kox coadiuvato dall’emergente Darryl O’Young e per l’esperto Enge insieme al barone Von thurn And Taxis. Dopo il debutto avvenuto lo scorso anno con le Corvette, il team Exim Bank China ci riprova con le più performanti Porsche 911 GT3 affidate ai velocissimi Mike Parisy, vice-campione del FIA GT3, e Matt Halliday, in arrivo dai monomarca Porsche, e al cinese Run Wei con l’ex-Formula 2 Benjamin Lariche. All’ultimo minuto si è aggregato anche il team SunRed, presenza fissa nel WTCC con le Seat Leon e nel GT Open con una vettura progettata autonomamente, che schiererà le sempre affascinanti Ford GT per Milos Pavlovic, già conoscitore della supercars made in Detroit, e Andy Soucek, all’esordio nel FIA GT1, e per la coppia tutta tricolore formata da Matteo Cressoni ed Emaunele Moncini. Infine è stato allestito anche un team russo che gareggerà con la denominazione Valmon Racing. La formazione sovietica ha rilevato due Aston Martin DBRS9 per il concreto Andreas Zuber affiancato da Sergey Afanasiev, quest’ultimo in arrivo dall’AutoGP, e per l’ex-Formula 1 Antonio Pizzonia.

POS. TEAM AUTO EQUIPAGGIO
1 Hexis Racing Mclaren MP4-12C GT3 Dusseldorp-Makowiecki
2 Hexis Racing Mclaren MP4-12C GT3 Parente-Demoustier
3 AF Corse Ferrari 458 Italia GT3 Salaquarda-Vilander
4 AF Corse Ferrari 458 Italia GT3 Castellacci-Ide
6 Valmon Racing Aston Martin DBRS9 Afanasiev-Zuber
7 Valmon Racing Aston Martin DBRS9 Vasilyev-Pizzonia
8 Exim Bank Team China Porsche 911 GT3 R Wei-Lariche
9 Exim Bank Team China Porsche 911 GT3 R Parisy-Halliday
10 Sunred Ford GT Pavlovic-Soucek
11 Sunred Ford GT Cressoni-Moncini
17 Vita4One Racing BMW E89 Z4 Mayr Melnhof-Lauda
18 Vita4One Racing BMW E89 Z4 Buurman-Bartels
24 Reiter Engineering Lamborghini Gallardo LP 560-4 Kox-O’Young
25 Reiter Engineering Lamborghini Gallardo LP 560-4 Von thurn And Taxis-Enge
32 WRT Audi R8 LMS Ortelli-Vanthoor
33 WRT Audi R8 LMS Jarvis-Stippler
37 All-Inkl.com Mercedes SLS Pastorelli-Jager
38 All-Inkl.com Mercedes SLS Basseng-Winkelhock
Condividi in

Autore

1 commento

  1. Ciao a tutti,
    qualcuno ha informazione su come potrei seguire questo campionato in televisione ?
    a parte F1, MotoGp e SBK non riesco a seguire niente.
    graziee

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image