Tag: Prove Libere 1

F1 – Corea Prove Libere 1: Hamilton il più veloce davanti a Vettel

A cura di Vincenzo Carlesimo

Lewis Hamilton ottiene il miglior tempo nella prima sessione di libere in Corea, l’inglese precede le due Red Bull riportando la Mercedes davanti dopo il dominio assoluto del tre volte campione del mondo a Singapore.

Il tedesco è, in ogni modo, subito alle spalle dell’inglese a 37 millesimi seguito a sua volta da Mark Webber: Red Bull che quindi, così come nel tracciato precedente, si trova a suo agio qui, ma a differenza di Singapore dovrà lottare duramente contro la Mercedes.

Quarto tempo per Nico Rosberg, più lontano rispetto alle prestazioni del compagno di squadra e del team di Mateschitz a quasi mezzo secondo di gap, il quale precede Jenson Button in netta ripresa di prestazioni con la McLaren.

Fernando Alonso si prende 7 decimi dal duo Hamilton-Vettel, la Ferrari conferma i suoi limiti aerodinamici su questi tracciati e soprattutto nel giro singolo questo gap si fa sentire, dietro di lui le due Lotus, con Romain Grosjean davanti a Kimi Räikkönen, Sergio Perez e Felipe Massa che completa i primi 10.

Tutti i tempi sono stati ottenuti nell’ultima fase di sessione, nella quale Räikkönen nel tentativo di migliorarsi è andato a sbattere all’ultima curva danneggiando la sua Lotus; il finlandese che ha già problemi con la schiena che lo affliggono dal famoso test di Magny Cours del 2001 non ha accusato problemi fisici e sarà regolarmente al via nella seconda sessione di libere.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:39.630 20
2. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:39.667 + 0.037 20
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:39.816 + 0.186 19
4. Nico Rosberg Mercedes 1:40.117 + 0.487 20
5. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:40.215 + 0.585 22
6. Fernando Alonso Ferrari 1:40.374 + 0.744 18
7. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:40.396 + 0.766 19
8. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:40.677 + 1.047 15
9. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:40.860 + 1.230 20
10. Felipe Massa Ferrari 1:40.880 + 1.250 13
11. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:40.899 + 1.269 20
12. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:41.432 + 1.802 18
13. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:41.482 + 1.852 22
14. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:41.626 + 1.996 21
15. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:41.924 + 2.294 19
16. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:42.002 + 2.372 20
17. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:42.043 + 2.413 18
18. James Calado Force India-Mercedes 1:43.008 + 3.378 21
19. Charles Pic Caterham-Renault 1:43.660 + 4.030 20
20. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:43.883 + 4.253 19
21. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:44.100 + 4.470 14
22. Rodolfo Gonzales Marussia-Cosworth 1:46.810 + 7.180 10

F1 – Singapore Prove Libere 1: Hamilton davanti alle Red Bull, seguono Lotus ed Alonso

SingaporeFP1_Hamilton

A cura di Vincenzo Carlesimo

Lewis Hamilton è stato il più veloce nella prima sessione di libere a Singapore, circuito da quest’anno privo della “turtle chicane” molto criticata in passato dai piloti; una modifica che rende più veloce la pista con tempi che, quindi, rispetto alle scorse edizioni si abbassano notevolmente.

L’inglese è l’unico a star davanti alla Red Bull: Mark Webber è stato per tutta l’ora e mezza di prove più veloce di Sebastian Vettel rifilandogli ben mezzo secondo, entrambi però sono abbastanza distanti da Hamilton che ha iniziato il week-end alla grande.

Nico Rosberg è appena alle spalle del tre volte campione del mondo, confermando la bontà della vettura di Stoccarda che ormai non è più una sorpresa, lo seguono da vicino le due Lotus, scuderia che su questa tipologia di tracciati torna ad essere competitiva dopo aver sofferto a Spa e a Monza.

Settimo posto per Fernando Alonso, anche lui molto vicino nei tempi rispetto a Rosberg e le due Lotus; Sergio Perez, Jean-Eric Vergne ed Esteban Gutierrez completano la top ten.

Dodicesimo Felipe Massa: il brasiliano, a differenza del compagno di squadra, si è lamentato di aver poca stabilità, forse sta già pagando il prezzo di quel messaggio “non aiuterò più Alonso” che evidentemente non è piaciuto al team Ferrari.

Sempre più in difficoltà la Force India, veramente molto lontana dai primi 10 con il team indiano che da un po’ di gare non riesce più a replicare i risultati ottenuti nella prima parte di stagione; forse questo è un segno che hanno già abbandonato il progetto attuale per realizzare un’ottima vettura nel 2014, molto dietro anche Daniel Ricciardo che conclude la sessione mattutina diciottesimo.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:47.055 20
2. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:47.420 + 0.365 20
3. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:47.885 + 0.830 19
4. Nico Rosberg Mercedes 1:48.239 + 1.184 23
5. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:48.354 + 1.299 18
6. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:48.355 + 1.300 12
7. Fernando Alonso Ferrari 1:48.362 + 1.307 21
8. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:49.267 + 2.212 20
9. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:49.348 + 2.293 23
10. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:49.355 + 2.300 21
11. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:49.481 + 2.426 20
12. Felipe Massa Ferrari 1:49.493 + 2.438 16
13. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:49.510 + 2.455 21
14. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:49.608 + 2.553 20
15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:49.887 + 2.832 18
16. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:50.092 + 3.037 20
17. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:50.222 + 3.167 17
18. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:50.757 + 3.702 16
19. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:52.359 + 5.304 16
20. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:52.673 + 5.618 15
21. Giedo van der Garde Catheram-Renault 1:52.920 + 5.865 24
22. Charles Pic Caterham-Renault 1:53.647 + 6.592 23

F1 – Monza Prove libere 1: Hamilton il più veloce davanti ad Alonso, Mercedes subito competitiva

Hamilton_MonzaFP1

A cura di Vincenzo Carlesimo

Siamo giunti al week-end più importante per i tifosi italiani, ferraristi e non, ossia il GP di Monza: la Ferrari grazie alla spinta del pubblico venuto qui per sostenere soprattutto Alonso ma anche Massa è chiamata a dover recuperare punti su Sebastian Vettel per tener ancora accese le speranze iridate del pilota asturiano.

Ad ottenere la miglior prestazione nella prima sessione di libere è stato Lewis Hamilton, il pilota del team Mercedes precede Fernando Alonso di appena 35 millesimi e il suo compagno di squadra Rosberg di poco più di un decimo; team di Stoccarda che si conferma il team migliore, infatti, in ogni appuntamento entrambi i piloti hanno chance di podio e di vittoria mentre tutte le altre squadre hanno un top driver(Vettel, Alonso, Räikkönen) e una seconda guida.

La Ferrari, perlomeno con Alonso, si dimostra già competitiva ai livelli della Mercedes mentre fatica un po’ di più Felipe Massa, il quale, probabilmente svolgendo un lavoro diverso dallo spagnolo, ha chiuso in quattordicesima posizione distaccato di 8 dal duo Hamilton-Alonso.

Positivo anche l’esordio della Lotus con passo allungato, utilizzata soltanto da Kimi Räikkönen, che vede il finlandese già nei primi 5 a tre decimi dalla coppia di testa quando solitamente il venerdì entrava a fatica nella top ten; Grosjean, infatti, è dodicesimo ma anche per lui vale lo stesso discorso di Massa fatto in precedenza.

La Red Bull che con Newey sforna generalmente vetture con molto carico aerodinamico sacrificando la velocità di punta è partita anche lei con il piede giusto, Vettel è quarto a meno di 2 decimi da Hamilton mentre Webber è ottavo a mezzo secondo di gap; dietro a Kimi Räikkönen e davanti all’australiano della casa austriaca ci sono le due McLaren, rispettivamente con Perez davanti a Button, in attesa ancora del primo podio stagionale seguire da Pastor Maldonado e Jean-Eric Vergne, con il francese che completa la top ten.

L’uomo del momento Daniel Ricciardo, è dietro al suo compagno di squadra della Toro Rosso e chiude tredicesimo, tra Grosjean e Massa; per lui sarà un finale di stagione molto intenso perché dovrà dimostrare di valere il sedile Red Bull però restando concentrato sugli obiettivi della Toro Rosso.

E’ fondamentale restare concentrati sul presente e non sognare troppo quello che succederà nel futuro; ad esempio anche un due volte campione del mondo come Fernando Alonso, ai tempi della Renault pre-accordo con la Ferrari (negli anni 2008-2009), guidò con molta superficialità in attesa di arrivare in Rosso. Il difficile per lui ora è proprio non perdere di vista gli obiettivi richiesti ora dalla scuderia italiana.

La Force India oggi ha schierato James Calado, il quale sarà costretto ad un tour de force con prove libere f1 e successivamente quelle GP2, che vorrebbe salire sulla vettura 2014 del team indiano come pilota titolare nella prossima stagione; il britannico non si è comportato male chiudendo a mezzo secondo dal più esperto connazionale Paul di Resta e spera che la prestazione odierna possa influire in questa fase calda del mercato piloti.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:25.565 24
2. Fernando Alonso Ferrari 1:25.600 + 0.035 25
3. Nico Rosberg Mercedes 1:25.704 + 0.139 25
4. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:25.753 + 0.188 26
5. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:25.941 + 0.376 22
6. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:26.007 + 0.442 24
7. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:26.035 + 0.470 23
8. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:26.103 + 0.538 27
9. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:26.149 + 0.584 21
10. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:26.155 + 0.590 25
11. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:26.194 + 0.629 25
12. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:26.295 + 0.730 23
13. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:26.387 + 0.822 21
14. Felipe Massa Ferrari 1:26.449 + 0.884 16
15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:26.594 + 1.029 13
16. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:26.802 + 1.237 21
17. James Calado Force India-Mercedes 1:27.041 + 1.476 24
18. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:27.224 + 1.659 16
19. Charles Pic Caterham-Renault 1:27.818 + 2.253 24
20. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:27.869 + 2.304 20
21. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:28.192 + 2.627 21
22. Rodolfo Gonzalez Marussia-Cosworth 1:29.526 + 3.961 26

F1 – Spa Prove Libere 1: Alonso davanti alla Force India, McLaren ritrovata

26.07.2013- Fernando Alonso (ESP) Scuderia Ferrari F138

A cura di Vincenzo Carlesimo

Dopo un periodo estivo in cui si è parlato soltanto di mercato piloti finalmente la F1 torna a scendere in pista e lo fa nel circuito più bello del mondo: Spa.

Il circuito belga dove tutti i più grandi campioni hanno lasciato il segno vincendo almeno una volta è condizionato spesso dalle condizioni atmosferiche, anche quest’anno il clima variabile sarà determinante per l’esito finale della gara e già a partire dalla prima sessione di libere ha rimescolato i valori in pista.

Ad ottenere il miglior tempo è stato Fernando Alonso: lo spagnolo è al centro delle critiche per le sue ultime dichiarazioni contro la Ferrari, tanto che il team lo sta mettendo sotto pressione con le ultime indiscrezioni che vedrebbero il clamoroso ritorno di Kimi Räikkönen in Rosso; dietro l’asturiano, a 26 millesimi di gap, troviamo Paul di Resta seguito da Adrian Sutil.

La Force India nei circuiti molto veloci si esprime al meglio, ricordiamo, infatti, la pole position ottenuta da Giancarlo Fisichella qui che però non è riuscito a vincere la gara battuto da Kimi Räikkönen e accontentandosi del secondo posto, risultato che resta il migliore ottenuto dalla scuderia Indiana.

Le condizioni variabili con alcune curve asciutte ed altre bagnate sembrano favorire la McLaren che sia con Perez(4°) sia con Button(14°) sembra aver ritrovato competitività sul giro veloce, un po’ sfortunato l’inglese campione del mondo 2009 a trovare condizioni più sfavorevoli mentre tutti gli altri stavano migliorando i tempi per cui lo troviamo fuori dai 10, ma la prestazione del team è molto incoraggiante.

Completano la top ten Nico Rosberg che precede Sebastian Vettel, le due Sauber di Gutierrez ed Hülkenberg, Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas; fuori dai 10 Lewis Hamilton, Jenson Button e le due Lotus che concludono addirittura nelle due ultime posizioni.

Kimi Räikkönen, che qui ha vinto 4 volte, ha avuto dei problemi sulla monoposto che lo ha tenuto molto tempo ai box a guardare gli altri girare e di certo non è la 21sima posizione il suo reale valore su questo tracciato, la vettura di Enstone, visto anche l’ultimo posto di Grosjean, non ha cercato sicuramente la prestazione assoluta e quindi i tifosi Lotus non devono affatto preoccuparsi.

Nelle seconde libere sono previste condizioni analoghe a queste della prima sessione, ma domani in qualifica dovrebbe esserci il sole. Il lavoro sul set-up in queste condizioni per i team è molto complicato ma in F1 ci sono persone con una notevole esperienza per cui la percentuale di errore sarà molto bassa.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Fernando Alonso Ferrari 1:55.198 11
2. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:55.224 + 0.026 10
3. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:55.373 + 0.175 11
4. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:55.518 + 0.320 14
5. Nico Rosberg Mercedes 1:55.614 + 0.416 10
6. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:55.636 + 0.438 14
7. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:55.954 + 0.756 18
8. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:56.110 + 0.912 11
9. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:56.770 + 1.572 14
10. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:56.858 + 1.660 18
11. Felipe Massa Ferrari 1:56.863 + 1.665 10
12. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:57.081 + 1.883 14
13. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:57.084 + 1.886 17
14. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:57.281 + 2.083 14
15. Lewis Hamilton Mercedes 1:57.358 + 2.160 10
16. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:57.821 + 2.623 16
17. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:57.887 + 2.689 16
18. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:58.600 + 3.402 14
19. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:58.929 + 3.731 12
20. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:59.209 + 4.011 12
21. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:59.441 + 4.243 11
22. Romain Grosjean Lotus-Renault 2:03.176 + 7.978 15

F1 – Nürburgring Prove Libere 1: Mercedes nettamente davanti, problemi tecnici per Alonso

A cura di Vincenzo Carlesimo

La Mercedes continua ad imprimere un ritmo insostenibile per gli altri anche nella prima sessione di libere al Nürburgring, infatti, il duo della casa di Stoccarda rifila un gap di un secondo a tutti gli altri con Hamilton che fa meglio di Rosberg di due decimi.

L’inglese, dopo un inizio di campionato in cui ha subito il compagno di squadra, sembra trovarsi più a suo agio con la sua monoposto e inizia a dar fastidio a Rosberg che è in una forma strepitosa, i due della Mercedes sembrano avviarsi ad una doppietta in questo week-end di casa ma la pioggia, che dovrebbe arrivare nella seconda sessione, potrebbe cambiare i valori in campo.

In terza posizione ossia il primo degli “umani”, o per meglio dire il primo dei piloti che non ha effettuato il test privato, è Mark Webber che si prende un distacco di un secondo da Hamilton ed otto decimi da Rosberg, poco più staccato Adrian Sutil con la Force India e Kimi Räikkönen.

La prima Ferrari è quella di Felipe Massa in sesta posizione ad un secondo e tre decimi da Hamilton, scuderia di Maranello che ha avuto problemi durante tutta la sessione sull’altra monoposto, con Fernando Alonso impossibilitato a realizzare un giro veloce a causa di problemi tecnici per il quale già ad inizio sessione l’asturiano è stato costretto a parcheggiarsi a bordo pista.

Il team ha comunque provato a riparare i danni e rimandare in pista il due volte campione del mondo, ma il problema si è subito ripresentato ed Alonso con fatica è stato costretto a tornare ai box e scendere dalla monoposto. Sembrerebbe che sia un problema elettrico che ha impedito allo spagnolo di provare in questa sessione mattutina, c’è diverso tempo per ripararlo prima di quella pomeridiana quindi Alonso dovrebbe essere regolarmente in pista nelle seconde libere.

Concludono la top ten Jenson Button, Sebastian Vettel, Romain Grosjean e Sergio Perez; fuori dai 10 le Toro Rosso che nelle ultime gare sono state protagoniste di ottime prestazioni e le Williams che non festeggiano “ufficialmente” i 600 GP(considerando che a Indianapolis 2006 non presero parte alla gara) nel migliore di modi e ovviamente Fernando Alonso per il problema tecnico spiegato in precedenza.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:31.754 25
2. Nico Rosberg Mercedes 1:31.973 + 0.219 25
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:32.789 + 1.035 22
4. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:32.822 + 1.068 16
5. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:32.956 + 1.202 22
6. Felipe Massa Ferrari 1:33.065 + 1.311 18
7. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:33.139 + 1.385 24
8. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:33.213 + 1.459 20
9. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:33.260 + 1.506 27
10. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:33.456 + 1.702 18
11. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:33.493 + 1.739 18
12. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:33.810 + 2.056 20
13. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:33.901 + 2.147 23
14. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:33.976 + 2.222 26
15. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:34.025 + 2.271 20
16. Vallteri Bottas Williams-Renault 1:34.200 + 2.446 22
17. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:34.437 + 2.683 24
18. Charles Pic Caterham-Renault 1:35.674 + 3.920 23
19. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:35.987 + 4.233 19
20. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:36.078 + 4.324 23
21. Rodolfo Gonzalez Marussia-Cosworth 1:37.459 + 5.705 21
22. Fernando Alonso Ferrari Nessun Tempo 2

F1 – Silverstone Prove Libere 1: Ricciardo il più veloce, la pioggia spaventa i campioni


A cura di Vincenzo Carlesimo

La pioggia ha reso la prima sessione abbastanza noiosa poiché pochi piloti sono scesi in pista a girare in un tracciato come Silverstone dove, come la maggior parte della Gran Bretagna, non è una sorpresa un clima del genere.

E’ comunque incredibile che piloti strapagati e con, ormai, una sicurezza tale da assottigliare i rischi della sicurezza dei piloti anche in condizioni così difficili la maggior parte dei piloti, tra i quali i 4 campioni del mondo(Vettel, Alonso, Räikkönen e Button) siano rimasti ai box a guardare senza scendere in pista, l’unico che si è distinto è stato Hamilton che senza rischiare più di tanto ha ottenuto il quarto tempo.

Questa situazione dovrebbe cambiare e al più presto, sia per il pubblico che spende i loro risparmi in una situazione economica attuale difficile sia perché non c’è nessuna ragione per restare ai box e non girare: Ci vorrebbero delle multe o qualche sanzione esemplare per evitare che ciò accada di nuovo.

E’ facile essere campioni con l’asciutto ma se poi basta un diluvio per far diventare tutti delle femminucce impaurite, quando in F1 dovrebbero esserci i piloti più bravi e forti del mondo…è assurdo!

Alcuni piloti comunque nel finale sono usciti per fare un paio di giri: Ricciardo è stato il più veloce davanti ad Hülkenberg e Pastor Maldonado, il primo big ad essere sceso in pista è stato Hamilton che chiude quarto; seguono Gutierrez, Bottas, Vergne, Van der Garde, Chilton, Bianchi che conclude la top ten.

Undicesimo e ultimo ad aver girato Felipe Massa che seppur non gradisce queste condizioni atmosferiche, il 2:06.534 lo dimostra, perlomeno ha concluso un giro cronometrato.

Speriamo che la seconda sessione di libere sia più divertente da guardare e se, nel caso diluviasse, qualcuno si ricordi di essere un pilota di F1 e non un neo-patentato.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:54.249 10
2. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:55.033 + 0.784 7
3. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:55.354 + 1.105 7
4. Lewis Hamilton Mercedes 1:55.458 + 1.209 5
5. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:55.825 + 1.576 9
6. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:56.361 + 2.112 7
7. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:57.891 + 3.642 4
8. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:58.859 + 4.610 6
9. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:59.719 + 5.470 7
10. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:59.876 + 5.627 8
11. Felipe Massa Ferrari 2:06.534 + 12.285 6
12. Nico Rosberg Mercedes Nessun Tempo 3
13. Paul di Resta Force India-Mercedes Nessun Tempo 4
14. Romain Grosjean Lotus-Renault Nessun Tempo 1
15. Jenson Button McLaren-Mercedes Nessun Tempo 1
16. Adrian Sutil Force India-Mercedes Nessun Tempo 4
17. Fernando Alonso Ferrari Nessun Tempo 4
18. Mark Webber Red Bull Racing-Renault Nessun Tempo 1
19. Sergio Perez McLaren-Mercedes Nessun Tempo 1
20. Charles Pic Caterham-Renault Nessun Tempo 3
21. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault Nessun Tempo 4
22. Kimi Räikkönen Lotus-Renault Nessun Tempo Nessun Giro

F1 – Barcellona Prove Libere 1: Doppietta Ferrari Alonso-Massa, sorpresa Toro Rosso

A cura di Vincenzo Carlesimo

La Ferrari ottiene una doppietta nella prima sessione di prove libere sul tracciato di Barcellona in condizioni di bagnato, infatti, ad inizio sessione i piloti hanno iniziato a girare con le gomme intermedie per poi montare le slick soltanto nell’ ultimo quarto d’ora.

Fernando Alonso proprio nell’ultimo giro prima di prendere la bandiera a scacchi conquista il miglior tempo, beffando il compagno di squadra Felipe Massa che pochi minuti prima si era portato in testa con le gomme slick: Ferrari dunque che inizia bene questo week-end, ma siamo solo alla prima sessione e alcuni team si sono nascosti o si sono concentrati solamente sul test di nuovi materiali o vari confronti tra diverse soluzioni tecniche.

La Red Bull, ad esempio, si è concentrata solamente sullo sviluppo degli aggiornamenti portati qui tralasciando la prestazione assoluta, non a caso Vettel e Webber hanno chiuso in diciannovesima e ventesima posizione, Jenson Button invece non ha realizzato nessun tempo ed ha chiuso ultimo; sia Lotus sia Mercedes chiudono con entrambi i piloti nella top-ten e considerando che spesso girano molto carichi al venerdì è un buon segnale per loro trovarsi già così avanti.

La sorpresa di questa prima sessione è stata sicuramente la Toro Rosso: la scuderia italiana, sicuramente con entrambi i piloti scarichi di carburante, con l’asciugarsi della pista si è portata in testa prima con Vergne e successivamente con Ricciardo dimostrando comunque un buon potenziale; il francese è stato l’ultimo ad arrendersi alle Ferrari chiudendo nel finale terzo a due decimi da Felipe Massa.

Dopo Vergne troviamo Grosjean, Sutil, Hamilton ed il sorprendente Bottas che con la Williams precede il suo più illustre connazionale Räikkönen, Rosberg e Paul di Resta che conclude la top ten; appena fuori dai 10 Ricciardo che non riesce a replicare l’ottima prestazione del compagno di squadra Vergne negli ultimi minuti disponibili.

Mentre Button decide di non effettuare giri veloci, Sergio Perez entra negli ultimi minuti chiudendo tredicesimo per una McLaren alla ricerca di quella competitività che non hanno da inizio anno, anche per il team di Woking sono giunti dalla fabbrica diverse novità ma in questa sessione mattutina hanno provato poco, se le nuove soluzioni tecniche funzioneranno si vedrà nella seconda sessione e nella giornata di domani.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Fernando Alonso Ferrari 1:25.252 20
2. Felipe Massa Ferrari 1:25.455 + 0.203 20
3. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:25.667 + 0.415 25
4. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:26.042 + 0.790 21
5. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:26.212 + 0.960 24
6. Lewis Hamilton Mercedes 1:26.374 + 1.122 19
7. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:26.456 + 1.204 20
8. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:26.614 + 1.362 21
9. Nico Rosberg Mercedes 1:26.621 + 1.369 21
10. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:26.755 + 1.503 16
11. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:26.940 + 1.688 26
12. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:27.061 + 1.809 24
13. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:27.135 + 1.883 6
14. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:27.250 + 1.998 26
15. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:27.576 + 2.324 24
16. Heikki Kovalainen Caterham-Renault 1:28.373 + 3.121 14
17. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:28.600 + 3.348 19
18. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:28.887 + 3.635 14
19. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:29.457 + 4.205 11
20. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:29.473 + 4.221 21
21. Rodolfo Gonzalez Marussia-Cosworth 1:30.314 + 5.062 13
22. Jenson Button McLaren-Mercedes Nessun Tempo 6

F1 – Shanghai Prove Libere 1: Dominio Mercedes, Rosberg il più veloce davanti ad Hamilton e Webber

A cura di Vincenzo Carlesimo

La Mercedes domina la prima sessione di prove libere sul tracciato di Shanghai, il più veloce è stato Nico Rosberg, il quale lo scorso anno portò qui la vettura di Stoccarda alla vittoria, che precede il compagno di squadra Lewis Hamiton, le due Red Bull e Fernando Alonso; un po’ in difficoltà le Lotus che hanno avuto problemi a portare in temperatura gli pneumatici e Sergio Perez che non sembra trovarsi a suo agio con la McLaren.

Il primo a scendere in pista è il messicano Gutierrez che realizza un tempo di 1:43.097, battuto subito da Button (1:41.798), entrambi migliorano nel secondo giro con l’inglese che ottiene un 1:41.308 ed un 1:38.262 mentre il Messicano prima un 1:41.319 migliorandolo successivamente in 1:40.834.

Scendono in pista anche le due Williams, 1:39.392 per Bottas e 1:39.881 per Maldonado, le Force India con Di Resta (1:38.961) che sale al secondo posto davanti al compagno di squadra Sutil (1:39.096); Maldonado migliora con un 1:39.287 mentre il cinese Qing Hua Ma, che sulla pista di casa sostituisce Pic in Caterham, inizia la sua sessione con un 1:44.312.

Escono dai box anche i big: 1:38.948 per Räikkönen al primo tentativo, ma al giro successivo commette un errore girandosi in testacoda per colpa dello sporco in pista, Sutil 1:38.125 va al comando seguito da Massa (1:38.179), Webber (1:38.204) ed Alonso (1:38.354).

Felipe Massa nel suo secondo tentativo si migliora e supera Sutil con un 1:38.095, Vettel sale terzo con il tempo di 1:38.190 ma successivamente entrano in pista le Mercedes che si dimostrano fin dal primo giro velocissime: Rosberg va in testa con 1:37.872 che abbassa prima in 1:36.904 e al tentativo successivo in 1:36.717, mentre Hamilton realizza un 1:38.208 seguito da un 1:37.367 e un 1:37.171.

L’unico pilota ad avvicinarsi alle due vetture di Stoccarda è Webber con un 1:37.658 che fa meglio di Vettel (1:37.942), un po’ in difficoltà invece le Lotus che non riescono a scendere sotto l’1:38, 1:38.736 per Grosjean che migliorerà in seguito con un 1:38.398, 1:38.790 per Räikkönen .

Risale al quinto posto con un 1:37.695 Alonso, 1:38.561 per Di Resta che toglie Räikkönen dalla top ten provvisoria a dieci minuti dalla fine; dopodiché tutti i piloti si concentrano nei long-run con mescola media con la Mercedes costantemente sul 1:41, mentre la Red Bull gira in 1:43 ma non sappiamo con quale carico di benzina.

Nel finale Perez imita Hamilton del 2007 insabbiandosi nell’ingresso box poco prima della bandiera a scacchi; il messicano, che rispetto al proprio compagno di squadra ha evidenti difficoltà a guidare una McLaren che utilizza sospensioni molto rigide per limare gli evidenti problemi aerodinamici, chiude in sedicesima posizione.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Nico Rosberg Mercedes 1:36.717 21
2. Lewis Hamilton Mercedes 1:37.171 + 0.454 20
3. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:37.658 + 0.941 21
4. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:37.942 + 1.225 20
5. Fernando Alonso Ferrari 1:37.965 + 1.248 17
6. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:38.069 + 1.352 24
7. Felipe Massa Ferrari 1:38.095 + 1.378 14
8. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:38.125 + 1.408 21
9. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:38.398 + 1.681 17
10. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:38.561 + 1.844 15
11. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:38.790 + 2.073 16
12. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:39.057 + 2.340 19
13. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:39.158 + 2.441 22
14. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:39.180 + 2.463 21
15. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:39.336 + 2.619 19
16. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:39.360 + 2.643 20
17. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:39.392 + 2.675 21
18. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:40.032 + 3.315 22
19. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:41.966 + 5.249 16
20. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:42.056 + 5.339 18
21. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:42.083 + 5.366 21
22. Qing Hua Ma Caterham-Renault 1:43.545 + 6.828 20

F1 – Sepang Prove Libere 1: Webber appena davanti a Räikkönen, McLaren ancora fuori dai 10

A cura di Vincenzo Carlesimo

Mark Webber ottiene il miglior tempo nella prima sessione di prove libere a Sepang, in Malesia, precedendo Kimi Räikkönen di appena 68 millesimi e il compagno di squadra Sebastian Vettel; la McLaren prosegue nel suo periodo negativo restando fuori dalla top ten, con Button undicesimo ad oltre 1 secondo di gap dai primi, 1 secondo ed otto invece per Perez.

I due piloti della Toro Rosso, come già successo in Australia, entrano subito in pista seguiti poi da tutti gli altri; il leader del campionato Räikkönen nell’installation lap riporta al suo ingegnere di avere un problema con il Kers, per il quale sarà costretto a restare a lungo ai box prima di rientrare in pista.

Il finlandese comunque non perde molti giri rispetto agli altri, in quanto per mezz’ora nessuno esce sul tracciato aspettando che i piccoli team(Marussia e Caterham) puliscano la traiettoria ideale: Chilton, infatti, apre ufficialmente la sessione con un 1:42.513 che migliorerà di un secondo(1:41.513) al terzo tentativo.

La McLaren, costretta a limare velocemente il gap da tutti gli altri, segue il pilota Marussia ed ovviamente ottiene tempi migliori(138.830 per Perez, 1:39.609 per Button), tra i due si inserisce Grosjean con un 1:39.302; in seguito Hamilton sale al comando con 1:38.113, beffato da Grosjean che migliorandosi ottiene un 1:37.915, mentre Vergne con la Toro Rosso con un gran giro(1:39.284) conquista il terzo posto.

Hamilton continua ad abbassare il suo best lap ritornando in testa con un 1:37.840, meglio di lui fa Rosberg con 1:37.588 e soprattutto Webber che fa prima un 1:37.075 e poi un 1:36.935; Vettel si porta secondo con un 1:37.104 con il vincitore della gara di Melbourne, Räikkönen, che s’intromette tra le due Red Bull con un 1:37.003 ed Alonso che chiude quarto con un 1:37.817.

Dietro lo spagnolo troviamo la prima Mercedes quella di Rosberg che precede Sutil, Massa, di Resta, Hamilton e Grosjean; ancora fuori dai 10 le McLaren.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:36.935 15
2. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:37.003 + 0.068 15
3. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:37.104 + 0.169 21
4. Fernando Alonso Ferrari 1:37.319 + 0.384 13
5. Nico Rosberg Mercedes 1:37.588 + 0.653 19
6. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:37.769 + 0.834 17
7. Felipe Massa Ferrari 1:37.771 + 0.836 15
8. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:37.773 + 0.838 15
9. Lewis Hamilton Mercedes 1:37.840 + 0.905 18
10. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:37.915 + 0.980 17
11. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:38.173 + 1.238 16
12. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:38.673 + 1.738 16
13. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:38.830 + 1.895 17
14. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:39.054 + 2.119 17
15. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:39.204 + 2.269 16
16. Vallteri Bottas Williams-Renault 1:39.208 + 2.273 19
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:39.284 + 2.349 17
18. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:39.567 + 2.632 16
19. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:40.728 + 3.793 17
20. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:40.996 + 4.061 14
21. Charles Pic Caterham-Renault 1:41.163 + 4.228 18
22. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:41.513 + 4.578 14

F1 – Melbourne Prove libere 1: Sebastian Vettel davanti, la Ferrari ed Hamilton lo seguono

A cura di Vincenzo Carlesimo

Sebastian Vettel inizia la stagione 2013 conquistando il miglior tempo nella prima sessione di prove libere dell’anno sul circuito di Albert Park, in Australia, dove il tedesco prevale di appena 78 millesimi su un ritrovato Felipe Massa e sul suo rivale di questi ultimi anni Fernando Alonso; incoraggiante l’inizio di Hamilton in Mercedes che chiude quarto, un po’ indietro invece la McLaren.

Nella prima mezz’ora di sessione, tutti i piloti si limitano a svolgere l’installation lap ed aspettare che i piccoli team e i rookies, in particolare, scendessero per primi per pulire la traiettoria ideale ed iniziare a testare se i test fatti al simulatore corrispondono alla verità in pista, l’unico ad aver problemi all’inizio è Fernando Alonso che accende il motore per ben 3 volte ma il team non lo fa partire per un problema che sarà prontamente risolto dalla Ferrari ed al quarto tentativo anche l’asturiano potrà scendere in pista.

Ricciardo dopo 40 minuti di attesa decide di esser il primo a far passare la noia ai suoi connazionali sugli spalti realizzando il primo tempo veloce in 1:36.089, prestazione che continuando a girare abbasserà fino al 1:30.969, l’australiano sarà poi battuto dal suo compagno di squadra Vergne che ottiene un 1:30.947.

Il primo dei big a scendere in pista è Kimi Räikkönen: il campione del mondo 2007 ovviamente supera le due Toro Rosso ottenendo un 1:29.029 seguito da un 1:28.095 e, dopo un giro lento, da un 1:27.877; Grosjean si porta poi secondo con 1:29.296 battuto poi in successione da Webber (1:28.737) e da Rosberg (1:28.457).

Parte subito forte Fernando Alonso che si porta immediatamente al comando con un 1:27.457, seguito poi da Hamilton che ottiene il secondo tempo in 1:27.759 mentre Massa chiude quarto, dietro a Räikkönen, con un 1:27.978.

Gli ultimi a scendere in pista sono le due Red Bull con Vettel che inizia piano con 1:28.433 per poi prendersi il comando della classifica con un 1:27.320, Webber invece sale quarto con un 1:27.789.

Hamilton si avvicina ad Alonso ma resta dietro per appena 5 millesimi, Felipe Massa scavalca per un attimo Vettel con un gran tempo di 1:27.289 ma il tedesco con un 1:27.211 si riprende la leadership per appena 78 millesimi.

Vettel quindi precede le due Ferrari, con Massa più veloce di Alonso e Lewis Hamilton, Webber con l’altra Red Bull è quinto davanti a Kimi Räikkönen e a Nico Rosberg.

Adrian Sutil dopo un anno di assenza porta la Force India in ottava posizione, ad oltre 1 secondo da Vettel, ma precede la prima McLaren, quella di Jenson Button, apparsa in difficoltà rispetto a tutti le altre grandi squadra; Perez chiude undicesimo alle spalle di Romain Grosjean che proprio negli ultimi minuti entra nella top ten.

Nel finale di sessione ci sono stati molti errori, tra cui quelli di Maldonado, che va spesso oltre il cordolo rischiando di perdere il controllo sull’erba e Felipe Massa, che nel tentativo di migliorarsi sbaglia la frenata e finisce sull’erba; quello che rischia di più è Di Resta che s’insabbia andando lunghissimo in frenata, ma fortunatamente riesce a ripartire e prendere la bandiera a scacchi.

Trovi altri articoli qui: Facebook/Twitter: @Vincy85

Pilota Team Tempo Distacco Giri
1. Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:27.211 16
2. Felipe Massa Ferrari 1:27.289 + 0.078 17
3. Fernando Alonso Ferrari 1:27.547 + 0.336 16
4. Lewis Hamilton Mercedes 1:27.552 + 0.341 18
5. Mark Webber Red Bull Racing-Renault 1:27.668 + 0.457 18
6. Kimi Räikkönen Lotus-Renault 1:27.877 + 0.666 17
7. Nico Rosberg Mercedes 1:28.013 + 0.802 17
8. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1:28.426 + 1.215 19
9. Jenson Button McLaren-Mercedes 1:28.440 + 1.229 19
10. Romain Grosjean Lotus-Renault 1:28.520 + 1.309 15
11. Sergio Perez McLaren-Mercedes 1:28.597 + 1.386 19
12. Nico Hülkenberg Sauber-Ferrari 1:28.786 + 1.575 19
13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1:28.910 + 1.699 18
14. Pastor Maldonado Williams-Renault 1:29.443 + 2.232 20
15. Valtteri Bottas Williams-Renault 1:29.928 + 2.717 19
16. Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:30.203 + 2.992 17
17. Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 1:30.729 + 3.518 17
18. Daniel Ricciardo STR-Ferrari 1:30.969 + 3.758 19
19. Jules Bianchi Marussia-Cosworth 1:31.263 + 4.052 24
20. Max Chilton Marussia-Cosworth 1:32.176 + 4.965 23
21. Charles Pic Caterham-Renault 1:32.274 + 5.063 21
22. Giedo van der Garde Caterham-Renault 1:32.388 + 5.177 18