IRC – Lo Scorpione punge il Leone

0


Al 7° appuntamento dell’IRC, l’Abarth riesce a vincere la sua prima gara di quest’anno, grazie a Giandomenico Basso. Finalmente lo Scorpione è riuscito a pungere i suoi rivali al Rally di Madeira, Portogallo. Rally sterrato, dislocato tra le aspre e tortuose stradine portoghesi, ha regalato al pubblico un grande spettacolo.

Gia dalla prima giornata l’Italiano si mette in mostra. Ben 8 le speciali vinte su 12, facendo capire subito chi è l’uomo da battere. Dietro di lui si trovano degli agguerritissimi portoghesi come Magalhaes e Camacho, entrambi su Peugeot 207 S2000. Dalla quarta posizione in giù si fanno sentire: Nicolas Vouilloz, Luca Rossetti, seconda guida al posto di Marku Allen, poco convincente quest’anno, e in coda Meeke e Loix, tutti racchiusi in pochi secondi. Jan Kopecy non partecipa al rally, anche lui pretendente alle prime posizioni di campionato.

Nella seconda giornata succede di tutto. Rossetti in mattinata parte subito aggressivo, vincendo due tappe, poi incidente per lui che lo rallenta. Il veneto ancora in testa alla corsa vince una tappa, creando un vuoto dietro di se. Ormai bisogna solo amministrare il vantaggio ma la malasorte colpisce ancora. Foratura e noie al motore che constingono a Basso di correre le ultime tappe tutte in difesa, mettendo in netto rischio la sua Leadership. Ma riesce a concludere la corsa al primo posto con un esiguo distacco dal portoghese Megalhaes che ha condotto una gara fantastica permettendosi così il lusso di vincere 2 tappe a discapito di Meeke che ne ha vinta una sola. Al terzo posto si piazza Camacho primo tra i piloti Madeiresi, anche lui con la berlinetta francese. In coda il team Kronos Racing, capitanate da Vouilloz, seguita da Meeke e da Loix.

Nel Gruppo N lo splendido equipaggio Megalhaes-Perei ha dominato con la Mistubishi la sua categoria. Grande attenzione nelle due ruote motrici per l’Italiano Manuel Villa su Fiat Punto S1600 seguito al secondo posto da Denis Millet, che cosi perde la leadership di campionato delle 2WD per soli 2 punti.

Dopo 7 appuntamenti e 4 da portare al termine, tra cui 1 su sterrato e 3 su asfalto, il campionato è ancora apertissimo. I primi quattro piloti possono contendersi la vittoria della serie IRC, ma chi farà la differenza saranno gli asfaltisti, in questa ultima parte di campionato. Vouilloz si trova in 5° posizione con soli 17 punti e per lui sarà davvero dura una rimonta in classifica.

Questa la classifica finale del rally di Madeira

1.  2 BASSO-DOTTA     Abarth Gran N4 1h55’28″300
2.  4 MAGALHAES-MAGAL Peugeot 207 N4 1h55’44″300 + 00’16″00
3.  5 CAMACHO-CALADO  Peugeot 207 N4 1h55’57″700 + 00’29″40
4.  8 VOUILLOZ-KLINGE Peugeot 207 N4 1h56’18″000 + 00’49″70
5.  1 ROSSETTI-CHIARC Abarth Gran N4 1h56’31″900 + 01’03″60
6.  6 MEEKE-NAGLE     Peugeot 207 N4 1h56’36″000 + 01’07″70
7.  7 LOIX-MICLOTTE   Peugeot 207 N4 1h56’40″100 + 01’11″80
8.
20 NUNES-CALADO    Peugeot 207 N4 1h58’41″800 + 03’13″50
9. 12 FONTANA-CASSINA Peugeot 207 N4 1h59’29″700 + 04’01″40
10.  3 SOLOWOW-BARAN   Peugeot 207 N4 2h00’33″400 + 05’05″10
11. 22 CAVIGIOLI-CANTO Abarth Gran N4 2h01’49″600 + 06’21″30
12. 25 FREITAS-FIGUEIR Renault Cli A6 2h02’01″100 + 06’32″80
13.  9 PASCOAL-CASTRO  Peugeot 207 N4 2h02’28″800 + 07’00″50
14.
10 WILKS-PUGH      Proton Satr N4 2h02’30″300 + 07’02″00
15. 28 MAGALHAES-PEREI Mitsubishi  N4 2h02’35″300 + 07’07″00

Classifica di campionato

1 MEEKE KRIS 34
2 KOPECKY JAN   29
3 LOIX FREDDY 27
3 BASSO GIANDOMENICO 27
5 VOUILLOZ NICOLAS 19
6 HANNINEN JUHO 14
7 OGIER SEBASTIEN  10
7 TUNDO CARL 10
9 CAVENAGH ALESTAIR  8
9 MAGALHAES BRUNO 8
11 WITTMANN FRANZ  7

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image