Category: SBK

SBK

SBK – Aragon

Il Campionato del Mondo di SBK sbarca in Europa, nella prima tappa spagnola di Aragon.
Nella tappa Thailandese le Kawasaki hanno fatto man bassa con Rea che vince Gara1 seguito dal compagno di squadra Sykes e dalla Honda di Van de Mark, mentre in Gara2 vince Sykes seguito da Rea e Davies.
Malgrado i favoriti sembrino essere i piloti Yamaha la SuperPole va in mano alla Kawasaki di Sykes davanti a Guintoli e Lowes. Rea parte 6° dietro a Lowes e Davies. Sykes parte bene seguito da Guintoli mentre Davies lotta col compagno di squadra, sorpassato Giugliano raggiunge Guintoli e si porta poi in testa alla gara lasciandosi dietro anche Sykes che inizia a cedere. Rea, partito dietro, raggiunge il compagno di squadra e si porta in seconda posizione, definendo così il podio di Gara1. Appena fuori podio la Ducati del Barni Racing Team di Fores, seguito da Giugliano, in crisi, dalla Honda di Hayden, poi Torres, Lowes e Guintoli. Esce di scena senza conseguenze Van de Mark.
Gara2 vede ancora Sykes comandare il gruppo, ma questa volta Davies non resta a guardare e lo passa subito imponendo un elevato ritmo di gara. I due della Kawasaki tentano di riavvicinarsi al ducatista, ma senza successo e alla fine Sykes ha la meglio su Rea dopo un lungo. Fores chiude ancora 4° davanti a Torres e Giugliano in difficoltà fin dalle prima battute. Settimo posto per Van de Mark seguito da De Angelis su Aprilia del IodaRacing Team, ancora nona e decima posizione per le Yamaha di Lowes e Guintoli.
Rea comanda la classifica con 131 punti, secondo Davies a 105 seguito da Sykes con 102.

Photo worldsbk.com

SBK

SBK – Si riaccendono i motori

Si sono appena riaccesi i motori della SBk presso il circuito australiano di Phillip Island. La novità principale di questo campionato è che Gara1 si correrà il sabato pomeriggio dopo la Superpole e Gara2 la domenica, come di consuetudine.
Già dalle prove di inizio settimana erano emersi quelli che sarebbero stati i principali attori di questo weekend, e così è stato. Sykes, partito dalla prima posizione, parte bene in Gara1 e tiene detro il compagno di squadra e il Ducatista Chaz Davies, autore di una rimonta dalla 9° posizione, fino a quando lo stesso Rea porta a fondo il suo attacco e guadagna la prima posizione seguito dalle due Ducati di Giugliano, finalmente rientrato, e di Chaz Davies. Ottima prestazione anche per la rinata Honda in mano a Van De Mark seguito dal compagno di squadra Niky Haiden che ha però dovuto cedere ad un guaio tecnico e chiudere poi in 9° posizione. Buona prestazione anche per le Yamaha R1 del Team Pata, al via con Guintoli e Lowes, che hanno combattuto fin dai primi giri per poi chiudere rispettivamente 6 out per Lowes.
Il primo gradino del podio se lo è guadagnato Rea, seguito da Davies e Van de Mark, poi Giugliano, Sykes, 7° Camier su MV, 8° Torres su BMW del Team Althea e 10° Brookes su BMW per il Team Milwaukee.
Gara2 parte ancora con Sykes davanti a tutti seguito da Rea Giugliano, Van De Mark, Davies, Guintioli, Hayden e Lowes. Sykes mantiene la posizione ma al 10° giro va lungo perdendo tre posizioni, così Rea si trova davanti seguito da Van De Mark e Davies. L’olandese della Honda riesce a portare a fondo un sorpasso e si trova così davanti a guidare la testa del gruppo, mentre Gigliano e Sykes si trovano nelle retrovie del gruppone a causa di un lungo del ducatista. Hayden, più a suo agio sulla Honda rispetto a Gara1, arriva in 4° posizione seguito dalla Yamaha di Guintoli, Lowes è uscito senza conseguenze. Senza indugi Rea vince anche Gara2 e sale sul podio insieme Van De Mark e Giugliano. Seguono Hayden, Guintoli, Sykes, Torres, Reiterberger, neo acquisto del Team Althea, Brookes e Davies.
Rea porta a casa così una splendida doppietta; Van De Mark riporta in auge una Honda ormai data per vecchia, Giugliano e Davies dimostrano che la Ducati ha le possibilità di combattere per un Campionato degno di nota fin dai primi round; Yamaha c’è anche se il lavoro è ancora lungo.
Questa la classifica dopo il Primo Round

1. J. REA KAWASAKI 50
2. M. VAN DER MARK HONDA 36
3. D. GIUGLIANO DUCATI 29
4. C. DAVIES DUCATI 26
5. S. GUINTOLI YAMAHA 21
6. T. SYKES KAWASAKI 21
7. N. HAYDEN HONDA 20
8. J. TORRES BMW 17
9. J. BROOKES BMW 13
10. L. CAMIER MV AGUSTA 9
11. R. RAMOS KAWASAKI 9
12. M. REITERBERGER BMW 8
13. K. ABRAHAM BMW 8
14. L. SAVADORI APRILIA 4
15. A. DE ANGELIS APRILIA 3
16. A. LOWES YAMAHA 2
17. M. JONES DUCATI 2
18. S. BARRIER KAWASAKI 2

SBK

SBK – Si chiude in Qatar

L’ultima tappa del Mondiale Superbike si corre in notturna nello splendido circuito di Losail (Qatar).
Il Campione del Mondo Jonathan Rea è ancora in caccia del record di punti (segnato da Colin Edwards nel 2002) e vuole arrivare davanti in entrambe le manches; il secondo posto è ancora in gioco tra Chaz Davies avanti di 16 punti a Sykes. Il pilota della verdona si piazza davanti a Rea e Fores nella Superpole lasciando presagire la volontà di non lasciare nulla a Davies, che partirà dalla 4° posizione. Seguono Haslam, Torres, Lowes, De Puniet, Van De Mark, Mercado, Baiocco e Salom, resta fuori Guintoli che partirà dalla 12° posizione seguito da Canepa.
Sykes parte subito bene in Gara1, ma viene subito avvicinato dal compagno di squadra che con un sorpasso un po’ forzato lo obbliga a rallentare facendo così avvicinare anche dall’Aprilia di Torres che sembra averne di più. Sykes perde ancora terreno e finisce sul terzo gradino del podio con dietro Davies. Dopo un susseguirsi di sorpassi Rea cede al lascia la posizione più alta del podio al rokie dell’Aprilia che vince la sua prima gara. Malgrado le scuse presentare in pista da Rea Sykes resta amareggiato dal comportamento del compagno di squadra ma queste sono le gare.
Gara2 parte ancora bene Rea, ma è costretto subito al primo ritiro dell’anno a causa di un guasto della sua Kawasaki, perdendo così la possibilità di abbattere il record per soli 5 punti. La lotta per le prima posizioni è tra Haslam, Davies, SYkes e Van De Mark poco più distante. Sia Haslam e Chaz sembrano non voler mollare mentre Sykes sembra non riuscire a tenere il ritmo perdendo così terreno. All’ultimo giro l’Aprilia di Haslam ha la supremazia sulla Ducati di Chaz e chiude così l’ultimo giro. Haslam porta a casa la seconda vittoria in Campionato, ma Chaz Davies diventa vice Campione del Mondo e riporta la Ducati in alto. Sykes resta così terzo anche in classifica generale. Haslam chiude 4° seguito dal compagno di squadra Torres, da Guintoli e Van De Mark su Honda, Mercado e Baiocco, chiude la Top10 Lowes su Suzuki.

SBK

SBK – Incontentabile Rea

Rea non si accontenta di aver vinto il Mondiale 2015, ma decide di portare a casa anche la doppietta in terra francese. La SuperPole è di Haslam seguito da Rea e dall’Italiano Canepa su Ducati.

Malgrado una partenza arretrata, in Gara1 Rea riesce a raggiungere il compagno di squadra Tom Sykes portandosi davanti verso la fine di Gara1. Il podio si chiude con Guintoli in terza posizione, finalmente sul podio con la sua Honda. Chiudono la classifica Van De Mark, Camier e Davies, ancora secondo in classifica generale, Baiocco, Lowes, Mercado e lo sfortunato Canepa.

Gara2 vede davanti l’Aprilia di Haslam seguito da Chaz Davies, Rea e Sykes. Ma il gioco dura poco e il neo-campione si porta davanti a tutti mentre Haslam perde posizioni. Dalla testa del gruppo si allontana anche Sykes che chiuderà terzo, perdendo ancora punti dalla seconda posizione in classifica generale.
Chiudono la Top10 Van de Mark davanti ad Haslam, Guintoli, Canepa, Torres, Scassa, che sostituisce l’infortunato Giugliano, e Lowes.

Prossima ed ultima gara in Qatar il 18/10/2015

La classifica generale

1. J. REA KAWASAKI 528
2. C. DAVIES DUCATI 383
3. T. SYKES KAWASAKI 367
4. L. HASLAM APRILIA 297
5. J. TORRES APRILIA 222
6. S. GUINTOLI HONDA 201
7. M. VD MARK HONDA 170
8. M. BAIOCCO DUCATI 139
9. A. LOWES SUZUKI 135
10. L. MERCADO DUCATI 125

SBK

SBK – REA C’E’

La SBK riprende dopo una lunga pausa estiva dal circuito spagnolo di Jerez, Rea è il primo il primo in classifica e gli basta arrivare nelle prime dieci posizioni per portare a casa il suo meritato Titolo di Campione del Mondo 2015. Il compagno di squadra Tom Sykes è terzo a pochi punti dal ducatista Chaz Davies.
La Superpole del sabato resta in casa Kawasaki con il nome di Tom Sykes, mentre Rea resta secondo seguito dalla Ducati di Canepa, costretto poi ad un ritiro in Gara1 e ad una rimonta fino alla 11° posizione in Gara2 a causa di una scivolata.
Sykes riesce a portare a casa la prima posizione in Gara1 lasciando parecchio spazio dietro di se, mentre Rea perdeva posizioni a causa di un deterioramento prematura della gomma, finendo comunque 4° e portando a casa il titolo di Campione del Mondo SBK 2015. Chiudono il podio di Gara1 Davies, che perda la seconda posizione in classifica generale e la Honda di Van De Mark, per la prima volta sul podio.
Gara2 parte ancora con Sykes e Rea nelle prime posizioni seguiti dalle Aprilia di Torres e Haslam e ancora la Honda di Van De Mark. I problemi tecnici però colpiscono entrambe le Kawasaki, che sono costrette a lasciare le prime posizioni ai 2 piloti Aprilia e alla Ducati di Chaz Davies che chiuderà la manche sul gradino più alto del podio, seguito da Torres e Haslam. Ottima prestazione in entrambe le gare per Pirro, sostituto sulla Ducati Aruba di Davide Giugliano, presente ai box.
Il campionato piloti resta aperto per la seconda/terza posizione con Sykes dietro a Davies di soli 22 punti.

La classifica a 2 tappe dalla fine

1. J. REA KAWASAKI 478
2. C. DAVIES DUCATI 353
3. T. SYKES KAWASAKI 331
4. L. HASLAM APRILIA 286
5. J. TORRES APRILIA 210
6. S. GUINTOLI HONDA 175
7. M. VD MARK HONDA 144
8. M. BAIOCCO DUCATI 125
9. A. LOWES SUZUKI 121
10. D. GIUGLIANO DUCATI 119

SBK

SBK – 2° TAPPA ITALIANA

La riviera romagnola si prepara a ricevere il Campionato Mondiale di SBK, per la seconda volta in Italia.
Il paddock è animato dalla presenza di Max Biaggi, non più come commentatore, ma come Wild card d’eccezione (forse temporaneo), pronta non solo a stupire i propri fan con la sua presenza in pista, ma anche con la speranza di ottenere una buona prestazione ed un podio, magari in entrambe le gare!
Gli altri piloti sono pronti a sfidarsi per accorciare il distacco dall’attuale leader in classifica Jomathan Rea che vanta ben 124 punti sul compagno di squadra Tom Sykes che deve puntare alle prime posizioni per poter guadagnare più punti possibili. Poco distante Leon Haslam (-7 da Sykes) e la Ducati di Chaz Davies (-15 da Haslam) che gioca in casa. Pronto a combattere anche la seconda Ducati di Davide Giugliano, dopo il rientro ad Imola, il pilota romano ha ottenuto ottime posizione e manca solo il gradino più alto del podio a coronare questo momento positivo.

SBK

SBK – Super Rea

Jonathan Rea e la verdona n°65 portano a casa la 4° doppietta di campionato, malgrado l’errore durante le Superpole che lo hanno visto partire dall’8° casella della griglia di partenza. Al contrario la Superpole guadagnata dal Ducatista Davide Giugliano lo hanno visto sfilare in Gara1 subito dietro al gruppo di testa, chiudendo comunque in 4° posizione.

Partito subito davanti, Tom Sykes decide di non rientrare per il cambio gomme al 15° giro, come quasi tutti, a causa della pioggia ormai battente, tallonato dal compagno di squadra e costretto a rallentare per dei problemi tecnici lascia la prima posizione, restando comunque sul secondo gradino del podio seguito dalla Ducati di Chaz Davies. 5° posto per il Campione del Mondo Guintoli, l’Italiano Baiocco seguito da Badovini su BMW, Mercado, Van Der Mark e Lowes a chiudere la Top10.

Gara2 parte ancora con Sykes davanti a tutti, ma ancora a causa di problemi tecnici, perde terreno lasciando la prima posizione prima a Giugliano e poi a Rea che resta leader fino alla fine della gara. L’Ex-Campione del Mondo perde sempre più terreno e chiude in 8° posizione seguito da Mercado e Baiocco. Giuglano resta secondo seguito dall’Aprilia di Leon Haslam. Ancora nelle prime posizione il duo Pata Honda V.d. Mark e Guintoli, seguiti dalla seconda Aprilia di Torres.

Il distacco di Rea (330) in classifica sale a 124 punti sul compagno di squadra Tom Sykes (206) e 131 sull’Aprilia di Leon Haslam (199).

La Classifica:

1.J. REA 330
2.T. SYKES 206
3.L. HASLAM 199
4.C. DAVIES 184
5.J. TORRES 131
6.S. GUINTOLI 113
7.M. BAIOCCO 88
8.M. VD MARK 85
9.L. MERCADO 85
10.A. LOWES 80
11.D. GIUGLIANO 73
12.A. BADOVINI 63
13.N. TEROL 54
14.R. RAMOS 47
15.D. SALOM 42
16.L. CAMIER 40
17.X. FORES 38
18.R. DE PUNIET 22
19.S. BARRAGÁN 17
20.T. BAYLISS 15
21.M. FABRIZIO 13
22.S. BARRIER 10
23.C. PONSSON 7
24.I. TOTH 5
25.G. RIZMAYER 3
26.N. CANEPA 3
27.L. PEGRAM 2
28.J. METCHER 2

SBK

SBK – SuperPole Portimao

Ottima zampata finale per il ducatista Davide Giugliano che guadagna la SuperPole con il tempo di 1’41,764, seguito dalla Kawasaki di Tom Sykes; terzo gradino del podio per Chaz Davies con l’altra Ducati Aruba.it. SuperPole sfortunata per il Laeder in classifica Jonathan Rea che cade a 5 minuti dalla fine senza la possibilità di rientrare. L’inglese era al momento in 2° posizione nel secondo giro lanciato quando alla curva2 scivola e distrugge la sua Kawasaki, chiudendo così in 8° posizione. Seguono il podio, Lowes, Haslam, il primo degli Italiano Baiocco e il Campione del Mondo 2014 Guintoli. Chiudono la Top10 Torres e Badovini.

SBK

SBK – Doppietta di Sykes

Ottima prestazione in territorio inglese per Tom Sykes. Il pilota della Kawasaki infatti porta a casa due primi posti, davanti al leader della classifica Jonathan Rea che segna 2 secondi posti restando comunque sul gradino più alta della classifica generale. Terzo gradino del podio in entrambe le manches per la Ducati di Chaz Davies. Ottima prestazione anche per Leon Haslam che porta la sua Aprilia in entrambe le Gara in 4° posizione seguito da Badovini in Gara-1 e in Gara-2 da Davide Giugliano, arrivato 17° in Gara-1 a causa di un rientro ai box per problemi alle gomme.

La Classifica dopo il 6° Round
1. J. REA KAWASAKI 280
2. L. HASLAM APRILIA 179
3. T. SYKES KAWASAKI 178
4. C. DAVIES DUCATI 155
5. J. TORRES APRILIA 117
6. S. GUINTOLI HONDA 92
7. M. BAIOCCO DUCATI 72
8. A. LOWES SUZUKI 71
9. L. MERCADO DUCATI 70
10. M. VD MARK HONDA 67
11. N. TEROL DUCATI 52
12. A. BADOVINI BMW 50
13. R. RAMOS KAWASAKI 42
14. D. GIUGLIANO DUCATI 40
15. D. SALOM KAWASAKI 40
16. L. CAMIER MV AGUSTA 40
17. X. FORES DUCATI 38
18. R. DE PUNIET SUZUKI 19
19. S. BARRAGÁN KAWASAKI 17
20. T. BAYLISS DUCATI 15
21. M. FABRIZIO DUCATI 13
22. S. BARRIER BMW 10
23. I. TOTH BMW 5
24. C. PONSSON KAWASAKI 5
25. G. RIZMAYER BMW 3
26. N. CANEPA KAWASAKI 3
27. L. PEGRAM EBR 2
28. J. METCHER KAWASAKI 2

Sbk – 6° Round donington

Tom Sykes porta a casa la seconda SuperPole stagionale seguito dal compagno di squadra e leader della classifica Jonathan Rea; l’inglese della Kawasaki segna anche il record della pista con il crono di 1:27.071 mettendo dietro a soli 237 millesimi il compagno di squadra. Chiude la prima file Davide Giugliano che dopo il rientro ad Imola sembra aver ripreso la forma ottimale!

Seconda fila tutta di casa con Leon Haslam, Alex Lowes e Chaz Davies. Ottima prestazione anche per la MV di Leon Camier seguito dal primo degli Italiani Matteo baiocco; seguono a chiudere la Top10 il campione del Mondo Sylvain Guintoli su Honda, David Salom e Ayrton Badovini.