Superstars – Portimao, Gara 1-2: Albuquerque e Gabellini su tutti

0


La trasferta portoghese della Superstars Series, sui bellissimi saliscendi di Portimão, va in archivio con i successi di Filipe Albuquerque, al volante dell’Audi RS4 del Team Hop Mobile Audi Sport Italia, e di Stefano Gabellini con la BMW M3 del Team BMW Italia.

Albuquerque, rientrato nella serie proprio in questa occasione, giocava in casa, ed è riuscito, in Gara 1, a sfatare il mito che lo aveva visto fino ad oggi salire qui a Portimão più volte sul podio ma mai sul gradino più alto. La vittoria è arrivata dopo una serrata gara che in realtà lo ha visto transitare sul traguardo alle spalle del compagno-rivale Alberto Cola, poi penalizzato con 25 secondi per un contatto all’ultimo giro con Gianni Morbidelli (BMW M3), al quale contendeva la vittoria. La penalizzazione ha così consentito a Thomas Biagi, anche lui con i colori ufficiali BMW, di conquistare la seconda piazza seguito da Christian Montanari, al suo primo podio della stagione. La classifica prosegue con Gabellini, su BMW, Luigi Ferrara, sulla Mercedes C63 AMG, Morbidelli, scivolato in sesta posizione dopo il contatto, e Nico Caldarola sulla Chevrolet Lumina.

In Gara 2 va in scena un copione decisamente diverso: allo start è la Mercedes di Ferrara a dettare il passo, ma deve presto cedere la strada alle BMW M3 di Gabellini e Morbidelli, che proseguono in parata fino alla bandiera a scacchi. Alle loro spalle emerge Cola, che riscatta la delusione della prima sfida. Ferrara riesce a difendere la quarta posizione, seguito da Biagi (BMW), da Roberto Papini (Audi) e da Cappellari (BMW).


GARA 1: 1. Albuquerque (Audi RS4) 13 giri in 28’18”258; 2. Biagi (BMW M3 E92) a 1”863; 3. Montanari (BMW M3 E92) a 2”772; 4. Gabellini (BMW M3 E92) a 3”283; 5. Ferrara (Mercedes C62 AMG) a 5”343; 6. Morbidelli (BMW M3 E92) a 6”291; 7. Caldarola (Chevrolet Lumina CR8) a 16”915; 8. Sini (Mercedes C63 AMG) a 21”197; 9. Romanini (BMW 550i) a 22”115; 10. Romagnoli (BMW 550i) a 22”565;

GARA 2: 1. Gabellini (BMW M3 E92), 15 giri in 28’37.119, 2. Morbidelli (BMW M3 E92) a 0.445; 3. Cola (Audi RS4) a 7.906; 4. Ferrara (Mercedes C63 AMG) a 12.016; 5. Biagi (BMW M3 E92) a 13.327; 6. Papini (Audi RS4) a 19.476; 7. Cappellari (BMW M3 E92) a 39.594; 8. Zadotti (Chevrolet Lumina CR8) a 40.393; 9. Sini (Mercedes C63 AMG) a 48.865; 10. Cesari (BMW 550i) a 56.271.

I PRIMI CINQUE DEL CAMPIONATO: 1. Biagi 81 punti; 2. Ferrara 64; 3. Pigoli 60; 4. Morbidelli 41; 5. Cola 39.

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image