Extra – A Vallelunga prima tappa del “Fiat Driving Campus”

0
Ha avuto luogo sul circuito di Vallelunga la prima tappa del “FIAT Driving Campus – Safety Ecolab”, laboratorio didattico concepito per diffondere in modo innovativo, con un taglio concreto e di immediato riscontro, le tematiche relative alla sicurezza stradale alla mobilità sostenibile. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la collaborazione di Bosch e Sava, nasce con l’obbiettivo di sensibilizzare e coinvolgere il target universitario in tematiche molto care alla casa torinese.

L’edizione 2010 è dedicata a tutti gli iscritti di due tra i più importanti atenei italiani: gli studenti Bocconiani di Milano e quelli della Luiss di Roma. Un’edizione che può essere considerata la prima tappa di un progetto destinato a coinvolgere, nei prossimi anni, l’intero panorama universitario. Driving Campus rappresenta  il primo percorso didattico online dedicato a questi temi, diventati ormai imprescindibili in una società che continua ad utilizzare l’auto come sistema primario di mobilità e dove il concetto stesso di sicurezza stradale deve essere ampliato con l’introduzione di nuovi e ben definiti criteri di mobilità sostenibile.

Le lezioni hanno coinvolto gli studenti con un tour virtuale attraverso opere infrastrutturali e studi scientifici, con il supporto di specialisti di prodotto e di piloti professionisti. Tutte le lezioni sono state precedute da video introduttivi, dove gli “attori protagonisti” di questa iniziativa hanno messo a disposizione dei partecipanti le loro esperienze, con il coinvolgimento diretto dei promotori del corso.

Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.

Terminato il ciclo di lezioni, i 200 più meritevoli studenti di entrambi gli istituti hanno preso parte alla fase finale e pratica del corso: una giornata dedicata alla guida sicura presso il circuito di Balocco, per gli iscritti all’ateneo milanese, e presso l’autodromo di Vallelunga, per i ragazzi della Luiss. I “migliori” studenti hanno avuto così modo di acquisire, da professionisti del volante, i “segreti” della guida sicura e le informazioni che possono contribuire a rendere la mobilità ecocompatibile, il tutto a bordo di Fiat 500 o di 500C, modelli di grande successo soprattutto tra i più giovani, che di recente hanno visto l’introduzione del nuovo 1.3 Multijet II (Euro5), con sistema Start&Stop di serie.

Gli esercizi di guida sicura, svolti in pista sotto la supervisione degli istruttori, con e senza ausilio dei sistemi di sicurezza attivi, hanno riguardato:

– PANIC STOP: simulazione di una frenata d’emergenza dovuta ad un’invasione di corsia, su fondo irrigato artificialmente.

– FRENATA DIFFERENZIATA: simulazione di testa- coda dovuto ad una frenata su fondo non omogeneo, allo scopo di mostrare il corretto uso di freni e sterzo.

– ESP: simulazione di perdita di aderenza del retrotreno, dovuta ai trasferimenti di carico.

– SKID: pattino autosterzante passivo, per simulare in sicurezza gli effetti del sovrasterzo da rilascio.

– START & STOP : esercitazione pratica per approfondire l’utilizzo del noto sistema dedicato alla riduzione di emissioni e consumi.

La giornata si è conclusa con la prova in pista finale, nella quale i giovani ragazzi hanno potuto cimentarsi sulle curve veloci dell’autodromo di Vallelunga mettendo a frutto quanto appreso nella giornata di lavoro.

Condividi in

Autore

Studente di ingegneria meccanica a Perugia

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image