F1 – Hamilton: A Sepang vedremo le potenzialità dei team, alla Red Bull servirà il Kers

0

Lewis Hamilton crede che una gara come Sepang possa dare più indicazioni su quale sia la squadra da battere rispetto ad un circuito cittadino dove ci sono poche possibilità di sorpasso come Melbourne.

L’inglese della McLaren vuole attendere il responso della gara Malese prima di definire la Red Bull di Vettel come l’avversario da battere, in quanto per lui il tedesco non ha dimostrato realmente il vero potenziale della vettura e consiglia al team austriaco di risolvere i problemi avuti con il Kers, vista l’importanza che questo dispositivo ha su questo genere di tracciati.

“A Melbourne abbiamo avuto un buon ritmo e credo che possiamo fare un’ altra buona gara in Malesia” – dichiara Lewis Hamilton – “L’Albert Park è un gran circuito, ma in piste come Sepang diventano chiare le differenze di prestazioni tra i vari team.”

“Non vedo l’ora di utilizzare il Kers e il Drs, i rapidi cambi di direzione che provi in curva sono fenomenali qui e credo che entrambi i dispositivi rendono la vettura più bella da guidare soprattutto in qualifica.”

“Il team ha verificato quale sia stato il guasto avvenuto a Melbourne: sembra che si sia danneggiato il prolungamento del fondo piatto (bib stay) che unisce il telaio alla parte inferiore del muso ed è sembrato un problema serio a fine gara.“

Il campione del mondo 2008 parla poi della Red Bull che ha dominato la prima gara con Vettel e su cosa potremmo aspettarci da loro in Malesia:

“In Malesia è necessario avere un tantissimo carico aerodinamico, quindi vedremo le Red Bull veloci come a Melbourne o ancora di più. Sono convinto che anche la McLaren possa essere competitiva allo stesso modo.”

“Non so se avete visto l’ala anteriore della Red Bull ma sembra sfiorare l’asfalto, hanno tantissimo carico aerodinamico. La nostra ala flette molto di meno, solo questo è come avere 20 punti in più di aerodinamica e da un guadagno di mezzo secondo, quindi se riuscissimo a fare qualcosa simile o trovare un’altra soluzione potremmo ridurre notevolmente il gap.”

“Avremo novità tecniche per la prossima gara, non so se ci permetteranno di poter lottare alla pari con la Red Bull in qualifica, ma in gara c’è un lungo rettilineo per arrivare alla prima curva.”

“Se riusciremo ad ottenere di nuovo un piazzamento nelle prime due file possiamo essere competitivi con il nostro Kers, non penso che in Red Bull possano permettersi ancora a lungo di farne a meno.”

Vincenzo Carlesimo

Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image