AutoGP – Marrakech, Gara 1: Campana resiste a Quaife-Hobbs e trionfa, uno sfortunato Varhaug completa il podio

0

a cura di Silvano Taormina

Alla vigilia del week-end di gara il ciruito di Marrakech era stato accreditato come uno dei meno idonei ad ospitare delle vetture potenti come le Lola-Judd dell’AutoGP, ma alla luce di ciò che è avvenuto in Gara 1 anche i più scettici si sono ricreduti. Sorpassi, lotte corpo a corpo e incontri ravvicinati hanno caratterizzato la prima delle due manche sul veloce tracciato cittadino marochese, grazie anche al power-boost introdotto nello scorso appuntamento di Valencia.

Ad offrire lo spettacolo spettacolo più bello sono stati Sergio Campana e Adrian Quaife-Hobbs. L’emiliano del team MLR 71 è riuscito a spuntarla sul leader del campionato nonostante i numerosi attacchi sferrati da questi nelle tornate conclusive. Astuzia, cuore e coraggio sono stati gli elementi che hanno permesso a Campana di ottenere il suo primo successo nella serie, a testimonianza delle doti velocistiche di questo ragazzo più volte sottovalutato nel corso degli ultimi anni. Onore anche a Quaife-Hobbs, sempre al limite nei suoi attacchi ma mai oltre i confini della sportività. L’inglese sapeva di avere il potenziale per vincere e ci ha provato in tutti modi, ma il secondo posto odierno gli fa comunque comodo in ottica campionato. Il suo principale contendente, Pal Varhaug, dopo aver condotto la gara nelle prime fasi è stato rallentato dallo spegnimento del motore durante il cambio-gomme, perdendo definitivamente le possibilità di lottare per la vittoria. Il norvegese ha comunque portato a casa un buon podio.

Chi ha sprecato una buona occasione per ottenere un buon risultato è senza dubbio il poleman Sirotkin, autore di un pessimo avvio che lo ha fatto retrocedere in mezzo al gruppo. Nonostante un timido tentativo di rimonta nei primi giri, non è riuscito ad andare oltre il sesto posto finale, preceduto anche da un concreto Van Der Drift e da Ricci, anch’egli autore di un avvio non proprio felice. Chiudono la top-ten De Jong, Spavone, Cunha e Dracone. Da segnalare i ritiri di Regalia, a muro nel corso del secondo giro, e Guerin, autore di una toccata con le barriere di protezione del rettifilo principale.

POS. PILOTA TEAM DIST.
1 Sergio Campana MLR 71 19 giri
2 Adrian Quaife-Hobbs Supernova International +0.186
3 Pal Varhaug Virtuosi UK +5.951
4 Chris Van Der Drift Manor MP Motorsport +36.677
5 Giacomo Ricci Zele Racing +38.902
6 Sergey Sirotkin Euronova Racing +40.169
7 Daniel De Jong Manor MP Motorsport +59.207
8 Antonio Spavone Euronova Racing +59.324
9 Yann Cunha Ombra Racing +1:07.767
10 Francesco Dracone Virtuosi UK +1:08.838
11 Giancarlo Serenelli Ombra Racing +1:08.888
12 Michele La Rosa MLR 71 1:16.185+
13 Max Snegirev Campos Racing + 1 giro
Non classificati
Victor Guerin Supernova International
Facu Regalia Campos Racing
Giuseppe Cipriani Campos Racing


Condividi in

Autore

Lascia un Commento

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image