Renault Clio S1600 – grande rientro di Daniele Batistini

Renault Clio S1600 – grande rientro di Daniele Batistini

BASSO MOTORSPORT A PODIO ALLA RONDE MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO:
GRANDE RIENTRO DI DANIELE BATISTINI

ll pilota livornese di Suvereto tornato dopo due anni e mezzo di pausa con la Renault Clio S1600 della squadra grossetana ha centrato il terzo posto assoluto.

GROSSETO, soddisfazione decisamente “calda”, per Basso Motorsport, in questa prima metà di agosto. Calda per le condizioni meteorologiche e calda per il risultato conseguito ieri alla settima edizione della Ronde Monte San Giovanni Campano, in provincia di Frosinone. La squadra di Grosseto, infatti, ha recitato il ruolo di grande protagonista, ieri, chiudendo in terza posizione assoluta grazie all’esaltante prestazione del livornese Daniele Batistini.

[adrotate group=”10″] Con la Renault Clio Super 1600 della squadra, il pilota di Suvereto affiancato dal giovane lucchese Giacomo Ciucci, é tornato alle gare dopo ben due anni e mezzo di pausa e l’ha fatta nuovamente da protagonista ed i quattro passaggi sulla prova speciale “Tiziano Raponi “ di 11,700 Km. hanno riaffermato le notevoli doti del pilota, sino al 2011 uno dei migliori specialisti italiani delle gare su terra.

La Clio S1600 si è confermata performante ed in grado di assecondare Batistini e Ciucci nella loro scalata al podio: partiti in sesta posizione, dopo aver preso feeling con la vettura ed avendola “vestita” nel set-up secondo le esigenze del pilota, è stato quindi raggiunto un risultato di spessore.

Il commento di Batistini all’arrivo: “Dopo due anni e mezzo di pausa ritrovarsi sul podio di una gara che non conoscevo, è stata una grande soddisfazione, è stato come aver vinto. La squadra mi ha fornito un mezzo estremamente competitivo, sempre in grado di poterci far lottare per il podio. Avevo molta ruggine addosso, ho faticato a prendere il ritmo giusto in una strada che non conoscevo, ma grazie all’apporto del mio copilota Ciucci ed al lavoro della squadra, credo di aver colto un risultato importante”.

Condividi:

Jelena Kozomara

Lascia un commento